Le donne fasciste sono misogine

Come sia possibile andare contro se stessi, per me rimane un mistero. Spesso mi sono resa conto che le donne sono misogine fino alla nausea. Il primo esempiodi misoginia acuta è stato quello di mia madre. Lei avrebbe voluto nascere maschio e ha sempre considerato le donne inferiori. Io ho sempre pensato che lei avesse torto marcio. A me piace essere donna, ma avrei voluto le stesse opportunità offerte ai maschi e non è stato così.
Non comprendo le donne fasciste o le donne di destra che votano per un’ideale politico che pone la donna in una condizione subalterna, orizzontale o verticale che sia. Non le comprenderò mai.
Ecco come i fascisti doc trattano e considerano le donne. Giusto per rinfrescarsi la memoria, e di certo le cose non sono cambiate…

21 commenti su “Le donne fasciste sono misogine

  1. filomenoviscido

    non mi pronuncio sulle donne di Destra (paura che mi scotennino 😉 )

    ma, a mio parere, è molto giusta la tua individuazione( e condanna) di un immaginario maschilista in cui le donne sono ridotte alla dicotomia utero/vagina

    fortissimo tra i destrorsi (ad eccezione degli anarco-capitalisti)

    e purtroppo presente, e non poco, anche tra i maschi di Sinistra , aree
    rosse comprese.

    ciao

    p.s.
    anche a me piace che tu sia donna 🙂

  2. Tisbe

    @daniele, 🙁
    @Filomeno, hai individuato il cuore del mio messaggio: bravissimo! E sono d'accordo anche con il resto del tuo commento 😉

  3. WebLogin

    Sono d'accordo, però non comprendo neanche la maggiore parte delle persone che votano Berlusconi…

    A proposito di elezioni, hai deciso se andrai a votare?

    PS: Anche a me fa molto piacere che tu sia donna 😉

    Ciao carissima, un abbraccio rosso

    Giuseppe

  4. Slasch16

    la donna da' la vita, il futuro e di per se e' rivoluzionaria. Rivoluzione e' cambiamento, evoluzione.
    Ho vissuto, con mia moglie, l'emancipazione femminile. Ricordo, negli anni 70, quando le dicevo: il femminismo se vuole un futuro deve essere con l'uomo, non contro l'uomo.
    Siamo diversi ed e' questo il bello ed e' questa diversita' che puo' essere "perfezione", ammesso che esista. Ci sono le femmine, mia cara, anche nel mondo animale. Ho avuto Slash cagnino maschio per quasi 17 anni ed ora ho Lulu', femmina e ti garantisco che mi aiuta a capire le donne, la diversita'. Sono cresciuto in un mondo di maschi e le sfumature femminili sono sempre state un mistero per me. Con l'aiuto di mia moglie ed anche di Lulu' qualcosa ho imparato, anche a fare un passo indietro se e' il caso ma ho una certezza: essere femmine e' una cosa essere Donne un'altra. Totalmente diversa.

  5. utente anonimo

    "Ma Siora Tisbe cosa la mi dice……Siora Tisbe se la sente la Santanchè la scortica viva eheheheh e poi ancora immersa ai tempi di Mussolini?????"
    Questo è quanto direbbe il noto Staffelli di Striscia……..
    ma Le pare che donne come la Mussolini o la Santanchè pensino di essere subalterne all'uomo??????entrambe pur di non sottostare al sig,Fini lo hanno abbandonato,quindi la sua visione sulle donne di destra è alquanto
    F A Z I O S A !!!!!!!!!

  6. LibertyFighter

    Sinceramente, "donne fasciste", spero intendiate tutte quelle che votano "La Destra" ovvero la Santanché più altre due. Aggiungiamo la Mussolini, che si vota da sola e siamo a 4. Facciamo i nomi così siamo a posto no?

    Io essendo anarcocapitalista, come ha detto filomenoviscido, ho la patente di uno che non considera le donne inferiori.
    Comunque, premesso che anche a sinistra vige questo pensiero, come fa notare sempre filomeno, non credo che scrivere ciò che ne pensava Mussolini nel 1940 abbia un senso oggi. Ti ricordo che all'epoca in cui Mussolini è cresciuto, le donne credo neanche votassero.
    Poi un'altra provocazione. Non credi che le donne 68-ine, che per lottare per la parità avevano bisogno di distruggere tutta la loro femminilità vestendosi da schifo, acconciandosi da schifo e imitando gli uomini, avessero all'origine di tale comportamento un complesso di inferiorità ENORME verso gli uomini?
    Cioé perché devi distruggere la tua identità ed assomigliare ad un uomo se sei convinta che le donne debbano essere pari agli uomini?
    Allora continua ad essere donna, magari attraente e bella, e fai le tue battaglie.
    O no?

  7. Crocco1830

    Quando una come la Santanchè, autoconvinta di stare difendendo le donne, dice che lei allo psiconano non la dà, dimostra quanta distanza reale ci sia tra le istanze del vero femminismo e le sterili rivendicazioni di donne di destra.
    Possibile che la Santanchè (per rimanere al suo esempio) non si accorga che parlando in quei termini, fa apprire la vagina come un capitale spendibile? A questo sono ridotte le donne nell'immaginario di destra, anche quando espresso dalle stesse donne.
    Riflettete donne di destra, riflettete (anche il 13 e 14 nella cabina elettorale).

  8. Crocco1830

    @ Franca: hai ragione, purtroppo. A sinistra spesso, la pratica politica non appare proprio in linea con le intenzioni espresse. Ma dall'altra parte esiste una chiara visione di sottomissione del ruolo della donna nei confronti degli uomini.

  9. marissamora

    completamente daccordo con Crocco: la vagina come capitale da investire è davvero stomachevole!
    che la santadechè abbia la possibilità di parlare a nome delle donne mi deprime assai ma ancora di più mi ribaltano lo stomaco le donne che la voteranno (la simonaventura ha gia espresso il suo consenso…tra rifatte e strafatte ci siamo) comunque anche a sinistra ci sono donne-zerbino e uomini che misurano il valore femminile partendo dallo stacco di coscia. ahinoi!

  10. filomenoviscido

    grazie delle citazioni LibertyFighter ma per essere completi va detto anche che con il "mio patentino" di non-misogini ,

    vi beccate anche quello di chi , nei fatti, ridurrebbe le donne in condizioni pietose.

    Visto che proprio il capitalismo selvaggio che i figliocci di rothbard sognano , aumenterebbe i già grandi problemi alle donne che vogliono avere figli (le quali si possono spendere meno sul mercato del lavoro)

    ed in generale darebbe problemi a tutte le componenti che sono odiernamente deboli nella società a causa dell'assenza di forti politiche statali(o di qualsiasi politica statale) nel campo della promozione sociale e del "progresso" culturale che si avrebbe in un "regime" di capitalismo assoluto e totalizzante (e chi parte svantaggiato, come le donne in culture patriarcali è destinato , nel capitalismo, a soffrire tanto) .

    Insomma in teoria sarebbe uguaglianza ma di fatto sarebbe un regime di homo mulieris lupus :-p

    (spero il latinorum giusto! il liceo è corretto)

  11. Isola08

    Mi sono posta la stessa domanda: come fanno le donne ad essere nella destra, che idea hanno di se stesse? Forse non sono coscienti di essere donne. Costanza

  12. Tisbe

    @LibertyFighter, i complessi di inferiorità di solito ci sono perché te li fanno venire… Se da quando nasci ti dicono che non vali niente perché sei donna… come ti sentiresti?

  13. Tisbe

    @Franca, hai perfettamente ragione, ma per lo meno c'è uno sforzo seppur nella forma di superare la storica sudditanza femminile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *