Il vecchio e il nuovo: De Mita/Pugliese

In questa catastrofe senza precedenti, qualcosa di nuovo è accaduto.
Prima di tutto il vecchio leone De Mita è definitivamente uscito dalla scena politica, sacrificando inutilmente il nipote, e questo è un bene per l’Irpinia. Chissà che titoli avrà questa mattina BuongiornoIrpinia o il Corriere dell’Irpinia che hanno appoggiato tutta la sua campagna elettorale. Si dice che De Mita portasse con sé in dote 50mila voti, l’Udc, in Irpinia ne ha presi circa 35mila… mi chiedo anche che fine abbiano fatto i voti dell’Udeur.
L’altro elemento di rottura è la presenza di un giovane molto attivo e diplomatico che conosco personalmente (io non l’ho votato ma mia madre sì) nella Camera dei Deputati. E’ Marco Pugliese di Frigento coetaneo e amico di uno dei miei fratelli eletto nelle file del Pdl.
Sono curiosa di vedere cosa farà per la sua terra. Sono curiosa , molto curiosa…
Certo mi fa un certo effetto sapere che è diventato un onorevole.

10 commenti su “Il vecchio e il nuovo: De Mita/Pugliese

  1. utente anonimo

    Sono contento per come sono andate le elezioni.
    Il lavoro ai fianchi di Silvio ha dato i suoi frutti.
    Il primo consiglio a Napoli e poi all'Alitalia, dove in due anni (la crisi durava anche da più) seppur in crisi si continuava a pagare un manager milioni di euro e i questo ho apprezzato le parole di bertinotti che chedeva di bloccaregli stipendi di manager e dirigenti statali che potevano comunquevivere con uno stipendio che si aggira dai 4000 € in su senza aumento a favore degli stipendi più bassi.
    Mi dispiace davvero per Bertinotti che ha sacrifiìcato i suoi per far vincere al PD la battaglia contro Silvio.E' proprio questo il loro problema per sconfiggere Silvio abbandonano proprio quella parte di italiani, il ceto sociale, che voleva da loro risposte.
    Godo come un riccio invece poer l'esclusione di Pecoraro l'uomo che da Santoro aveva detto :portiamo i rifiuti in Irpinia.
    La soluzione giusta per un VERDE che tutto è fuorchè un ambientalista e lo dimostrano i suoi galoppini nella nostra provincia che sono solo a caccia di incarichi nelle P.A. (alto calore docet e poi non spendono una parole per il disastro del fenestrelle e sulla crisi dei rifiuti.
    La cosa importante è cominque che si riacquisti in politica una moralità e che si faccia questa benedetta legge elettorale.
    ciao ti ;-*

  2. Slasch16

    anonimo, vedo che a illusioni, sei piu' fornito di me. Mi consolo. Altro che legge elettorale, intercettazioni, magistratura, e lasciamo perdere, e' meglio.

  3. WebLogin

    La situazione per l'Italia si complica, l'Italia rischia davvero molto…

    Berlusconi considera eroi i mafiosi e delinquenti i giudici, governa con un enorme conflitto di interessi quando in un Paese civile non dovrebbe essere permesso, e Bossi non si riconosce nell'Italia e offende i meridionali. Che validità ha il giuramento sulla Costituzione fatto da un Ministro leghista?

    Poi la maggioranza di un Popolo non sempre ha ragione: avevano ragione la maggioranza dei tedeschi quando scelsero Hitler? Quindi le votazioni non devono eliminare la critica a cose che oggettivamente non sono normali. Temo che l'Italia avrà un ulteriore degrado culturale e che l'unità diventerà sempre più debole 🙁

    Giuseppe

  4. pazyryk

    Tina! Ma la musica di sottofondo esprime il tuo stato d'animo in questo momento? Io invece esulto, perché vanno a casa i principali responsabili di questo sfacelo: i rifondaroli in stile Bertinotti – Giordano. Ora si può fare vera opposizione per chi crede in ideali sani e non azzerbinati al potere. Liberi da lacci e lacciuoli di coalizione. Liberi da Prodi e Veltroni. Questa va vista come una rinascita per l'intera sinistra. Oggi più che mai è meno "sinistra".

  5. utente anonimo

    Se non fosse per De Mita, che non c'è e per quel giovane ed attivo pidiellino
    potremmo dire, cribbio, che domenica non siè votato, ma è terminato semplicemente il riconteggio dei voti
    eliminando, mi consenta, i brogli.
    ;-))

  6. utente anonimo

    Del tuo blog apprezzo contenuti e musica…quindi apprezzo anche te, pur senza conoscerti…ma un motivo di disaccordo c'è: sei curiosa di vedere cosa farà Marco Pugliese?? Te lo dico io: si limiterà a prendersi il suo lauto stipendo. Non ha mai fatto nulla nella vita, cosa vuoi che faccia in Parlamento!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *