Governo, prove tecniche di xenofobia

Sicurezza, Maroni: presto commissario straordinario per i rom. Piano in 5 punti. Incarico entro fine settimana a prefetto di Milano.
Signori, la caccia alle streghe è aperta. Il nuovo governo comincia a mostrare la sua vera faccia. Dopo le prove generali di editto bulgaro, ecco a voi le prove generali di xenofobia, anticamera del nazismo.
Non so come questo governo riuscirà a gestire i rapporti con la Romania, considerando che con questo paese ci sono patti di internazionalizzazione. Moltissimi aziende italiane hanno radicato in Romania per sfruttare, con la compiacenza dei governi, il basso costo della manodopera. So queste cose perché mi è capitata di seguire dei convegni nella Camera di Commercio di Avellino, e so di certo che molte aziende irpine sfruttano la manodopera rumena nella loro patria, immagino che anche nel resto d’Italia le aziende non siano da meno.
Questo paese mi fa sempre più schifo e sogno di andare via, di riparare in Spagna perché qui, si respira una brutta aria.

27 commenti su “Governo, prove tecniche di xenofobia

  1. marissamora

    Oggesù, cosa mi tocca leggere:
    tutti gli zingari sono criminali!
    la tentazione sarebbe quella di ignorare ma mi pizzicano le dita…allora dico chi sono i veri criminali della terra:
    quelli che affamano/fanno le guerre/
    abusano dei bimbi/trapiantano gli organi di povera gente uccisa a duopo/maltrattano gli animali/ stuprano le donne/i cacciatori/
    quelli che deforestano il pianeta e quelli che lo inquinano/ le case farmaceutiche/ e tutti TUTTI quelli che giustificano il nostro delirante modo di vivere.
    se Cristo tornasse sulla terra salverebbe certo i rom e butterebbe nella fogna le persone per bene, così piene di male.

  2. joiyce

    «Brutta e povera Italia, dove i politici hanno deciso di diventare zoticoni, dove esercitano una demagogia superiore, che consiste nel dire al popolo quello che il popolo vuole ascoltare, con un linguaggio da taverna invece che del foro. Povera e brutta Italia, al primo passo verso un fascismo reale».
    Javier Marias

  3. bragiu

    puc… e' forse la frase piu' difficile da controbattere quella tua sugli zingari, ma e' al tempo stesso quella che mi fa piu' paura.
    Il tuo e' un beneplacito al fascismo nascente….e si chiama intolleranza.

  4. WebLogin

    A sentire il Governo sembra che la delinquenza sia dovuta ai rom e che questi sono tutti criminali. Allora uno poi si domanda dove sono finiti i delinquenti italiani? Possibile che sono riusciti tutti a farsi eleggere? Mah!

    Cmq, io non dico che i rom non contribuiscono alla criminalità, ma di certo non è dovuta solo ai rom e i rom non sono tutti delinquenti. A fare credere il contrario però contribuisce, oltre alla dx, anche l'Informazione quando ad esempio scrive titoli secondo i quali gli stupri sono dovuti ai rom, mentre le statistiche dicono altro e con cifre spaventose…

    Anche noi italiani come immigrati siamo stati trattati male e le colpe di pochi diventarono pregiudizio che poi subirono tutti. Quindi, bisogna lottare anche contro la criminalità dovuta all'immigrazione, ma non sono d'accordo sul trattare tutti i rom (o cmq altri immigrati) come delinquenti da cacciare. Se poi l'Italia non è in grado di sostenere l'immigrazione mi piacerebbe vederla impegnata a livello europeo per risolvere il problema, e cioè per aiutare gli immigrati.

    Giuseppe

  5. WebLogin

    Voglio fare una precisazione al mio precedente commento. Confermo che sono molto preoccupato dal modo in cui il Governo pensa di trattare i rom (Fini parlava di distruggere i campi rom con le ruspe e di cacciare i rom) e in generale gli immigrati (sempre Fini durante la campagna elettorale nei quartieri di Roma controllava i documenti degli extracomunitari al semaforo), ma sono critico anche nei confronti della sinistra. Come ho già detto in passato su questo blog, io critico il fatto che molti immigrati non ricevono accoglienza, questo non sarà razzismo o cmq pregiudizio ma è indifferenza! Quindi, ripeto, se l'Italia non è in grado di sostenere l'immigrazione mi piacerebbe vederla impegnata a livello europeo per risolvere il problema, e cioè per aiutare gli immigrati.

    Giuseppe

  6. antares666

    Romeni e zingari hanno origine diversa: il romeno è una lingua neolatina simile alla nostra, mentre il romani è una lingua indoaria derivata dal sanscrito. La somiglianza del nome è solo una coincidenza. Tecnicamente parlando, i Rom sono più ariani di noi. La causa della delinquenza non è una particolare cultura: è connaturata al genoma umano. Ora, dal momento che siamo tutti prigionieri in questo inferno, direi che dovremmo pensare a come uscirne. Ma non è la Spagna la meta che ho in mente… Esiste un universo non composto da materia e del tutto privo di afflizioni. Per raggiungerlo basta poco: occorre decidere di non procreare e convincere il maggior numero di persone possibile a fare altrettanto.
    Buona giornata a te, carissima

  7. Tisbe

    #

    Leggere sul tuo blog, tra i commenti, che tutti i rom sono criminali fa davvero capire la mentalità che sta dilagando in questo paese.

    Spagna? 🙂

    #

    Tisbe

    CommentTime16 ore fa permalink

    Già… la sottocultura dell’intolleranza e del pregiudizio…

    Sì Spagna, mi sento orfana di Zapatero (da Zapata e/o zapatisti: tutto un programma!)

    #

    amicusplato

    CommentTime14 ore fa permalink

    ma guarda che la Spagna con i clandestini non è che sia molto tenera (gli spara anche…). Ma tu ti riferivi ad altro…

    Comunque, a parte come si muoverà questo governo, è indiscutibile che qualche provvedimento vada preso nei confronti dei Rom colpevoli e di altri clandestini, altrimenti si fomenta davvero la xenofobia. Uno dei motivi per cui la sinistra ha perso i voti, è questo.

    Ciao!

    #

    legionofmarduk

    CommentTime7 ore fa permalink

    Nel vergognoso pogrom di Napoli contro i Rom è ormai acclarata la mano della Camorra, fedele alleata del governo berlusconi, che ha aiutato a prendere il potere e che continua a sostenere, certa che poi riceverà il compenso per la sua ‘fedeltà’…

    #

    marcopanattoni

    CommentTime5 ore fa permalink

    Un appello agli italiani: paghiamo un bel tour del nostro paese al poco onorevole ministro romeno Melescanu.

    In ogni città qualcuno gli faccia da cicerone.

    In ogni comune il sindaco si offra di illustrargli il “prezioso contributo” che i suoi connazionali hanno dato alla terra di Dante. Iniziamo dal confine orientale, qui ad un passo da me. Mi offro volontaria per dargli il benvenuto alla frontiera (se di frontiera si può parlare…). Che ne dice, signor ministro? Le vede tutte queste montagne? Da qui, neanche troppo “alla spicciolata” – direi piuttosto “in branco”, passavano i suoi rispettabilissimi connazionali, di notte, per non farsi beccare. Ma la vede la strada principale? Ora passano tranquillamente di qui perchè non c’è più nessuno che li possa fermare. Che ne dice, signor ministro? Le va di fare un pic-nic qui sul ciglio della strada per veder passare le decine e decine di pullman provenienti da tutto l’est europeo che entrano ogni giorno in territorio italiano senza nemmeno tirar fuori un documento d’identità? Perchè lo sa, signor ministro, che quelle che in Italia chiamiamo “carrette del mare” trasportano una percentuale esigua di immigrati clandestini rispetto a quanti ne arrivano dalle frontiere terrestri, confine orientale in primis? Eccoci, siamo proprio qui. E’ da qui che entra la maggior parte della feccia che sta devastando il mio paese. Ma che stiamo qui a fare? Dai, su! Il panino lo finisce per strada… devo portarla a fare un gran bel giro turistico. Ah… la vede la polizia laggiù? E la guardia di finanza? Non si preoccupi, questo non è un paese xenofobo… di solito fermano solo gli italiani! E’ pronto? Ha già messo il termos in borsa? Bene… andiamo.

    Per prima cosa vorrei farle fare un giretto pomeridiano per il centro storico di Trieste o, per meglio dire, la Chinatown triestina. Ma forse preferisce far visita a qualche campo rom. Ne preferisce uno di piccole, medie o grandi dimensioni? Situato vicino alle abitazioni da saccheggiare? O vicino ai cimiteri per dar fastidio a chi va a trovare i propri morti? O magari vicino a qualche stazione secondaria, per un borseggio più sicuro? O magari la porto in centro città per vederli in azione? Decida lei, ma faccia in fretta che domani dobbiamo già essere a Padova, e io la lascerò alla sua nuova guida. Partirete dalla famosa via Anelli e poi, beh… io Padova non la conosco bene… si farà un’idea da solo.

    Ma lasci che le dia un consiglio, perchè ci sono alcune cose che sono assolutamente da vedere… un po’ come la Cappella Sistina o il Duomo di Firenze. – si faccia procurare delle statistiche ufficiali sull’incremento della criminalità proveniente dal suo paese e lo compari con la diminuzione dello stesso tipo di reati commessi in Romania. Noterà delle coincidenze sorprendenti. 🙂 ) – chieda a tutti i sindaci che incontrerà a quanto ammontano le spese per pagare le bollette dei “campi nomadi” (che poi “nomadi” non lo sono affatto perchè stanno lì da anni) che si sono stabiliti sul loro territorio

    – chieda loro anche quanti milioni di euro sono stati spesi per costruire quelle caruccissime villette a schiera che avrebbero dovuto ospitare i sopracitati “nomadi”… che in effetti ne hanno preso possesso, ma solo per devastarle, insozzarle e poi tornare nel tugurio in cui meglio si trovano. – visto che c’è, si faccia pure dare la lista dei cittadini italiani che da anni sono in attesa di una casa popolare e s’informi pure su quanti di questi vengono costantemente scavalcati dall’ultimo straniero arrivato con trenta famigliari a carico. – e tra quei famigliari a carico, si faccia dire quanti sono gli anziani che dopo aver preso domicilio qui ed aver chiesto la pensione sociale, lasciano la delega di ritirarla al figlio e se ne tornano al loro paese, che spesso coincide con il suo, signor ministro.

    – poi, se ha un momento di tempo, vada a far visita a tutte le donne violentate dagli “stranieri contro cui non si deve essere xenofobi”… e magari vada pure nei cimiteri a trovare gli italiani che non hanno avuto la “fortuna” di esser stati “solo” stuprati… ed uscendo da quei cimiteri o dalle case delle vittime, si ripassi la percentuale delle violenze sessuali diminuite in Romania nell’ultima manciata di anni e le compari di nuovo con l’incremento degli stessi reati commessi da cittadini romeni qui in Italia. Di nuovo, la prego di notare la coincidenza. Sono sicura che il suo viaggio sarà stupendo. Perchè l’Italia è stupenda e pure gli italiani lo sono. Ma non si porti la famiglia appresso… o rischierebbe di tornare a casa con la moglie in una bara ed figlio nella lista dei bambini scomparsi. E certo non per colpa degli italiani.

    learighetti.splinder.com

    #

    marcopanattoni

    CommentTime5 ore fa permalink

    la mia amica Lea Righetti ha espresso in pieno ciò che penso quindi ho riportato il suo pezzo, detto questo per fortuna che adesso siamo noi al governo e queste cose finiranno.

    #

    spammami

    CommentTime3 ore fa permalink

    concordo con marcopanattoni.

    non si può confondere l’accoglienza, con la permissività indiscriminata che porta al degrado del paese e fa si che qeuste persone vivano in situazioni di degrado massimo.

    si deve accogliere chi si può accogliere, garantendo condizioni di vita dignitose ed un lavoro.

    e chi condizioni di vita dignitose non le vuole e vuole vivere come un criminale, da criminale deve essere trattato.

    #

    weblogin

    CommentTime2 ore fa permalink

    A sentire il Governo sembra che la delinquenza sia dovuta ai rom e che questi sono tutti criminali. Allora uno poi si domanda dove sono finiti i delinquenti italiani? Possibile che sono riusciti tutti a farsi eleggere? Mah!

    Cmq, io non dico che i rom non contribuiscono alla criminalità, ma di certo non è dovuta solo ai rom e i rom non sono tutti delinquenti. A fare credere il contrario però contribuisce, oltre alla dx, anche l’Informazione quando ad esempio scrive titoli secondo i quali gli stupri sono dovuti ai rom, mentre le statistiche dicono altro e con cifre spaventose…

    Anche noi italiani come immigrati siamo stati trattati male e le colpe di pochi diventarono pregiudizio che poi subirono tutti. Quindi, bisogna lottare anche contro la criminalità dovuta all’immigrazione, ma non sono d’accordo sul trattare tutti i rom (o cmq altri immigrati) come delinquenti da cacciare. Se poi l’Italia non è in grado di sostenere l’immigrazione mi piacerebbe vederla impegnata a livello europeo per risolvere il problema, e cioè per aiutare gli immigrati.

    Giuseppe

    #

    Tisbe

    CommentTime21 minuti fa permalink

    Quello che mi disturba è l’attribuzione della capacità di delinquere solo a determinate etnie o razze. Quello che mi disturba è che non si vuol tenere conto che il maschio italiano uccide molto di più di qualsiasi straniero perché proviene da una tradizione di “pater familias” che dispone della vita e della morte dei familiari, o del più recente delitto d’onore che è così incarnato al punto che la legislatura non rappresenta un deterrente. Consiglio a LEA di studiarsi le classifiche, se vuole sono tutte sul mio blog STORIE DI DONNE. Così come per l’italiano è difficile sradicarsi dalla sua tradizione millenaria, altrettanto faticoso è per gli zingari (che non sono Rom) liberarsi delle loro tradizioni. Se non si capisce questo…

    Nel paese di origine di mio padre il sindaco prese una decisione impopolare accettando una colonia di zingari. Ebbene, oggi sono perfettamente integrati.

    Non accettare il DIVERSO, e credere che sia solo lui capace di delinquere, è PURA IGNORANZA.

    Un governo che nomina un commissario straordinario su un’etnia in particolare è un governo NAZISTA.

    Le parole hanno un senso, almeno per me lo hanno.

    #

    Tisbe

    CommentTime18 minuti fa permalink

    … e la ragazzina di 14 anni massacrata dal branco? e i fatti di Verona? sono coinvolti Rom?

    #

    spammami

    CommentTime16 minuti fa permalink

    Quello che fanno con il “un commissario straordinario su un’etnia in particolare” è solo frutto di un populismo di bassa lega… i giornali parlano di rom (a torto o a ragione) e via così…

    non direi nazista, direi solo opportunista, direi solo che sa cavalcare l’onda mediatica che scuote (forse) le assonnate coscienze italiane.

    Non attribuire capacità di ideali a questa politica che pensa solo ai suoi interessi.

    #

    Tisbe

    CommentTime15 minuti fa permalink

    Quei poveri naziskin di Verona si sono dovuti accontentare…

  8. utente anonimo

    Il sindaco di Firenze Domenici (ah, leggere il regolamento di polizia municipale in discussione a Firenze) plaude a Maroni.

    Lo incontrerà domani.

    Le prove tecniche di xenofobia come vedi non sono esclusiva della destra.

    Il decreto anti rumeni dello scorso autunno, proposto sull'nda di un fatto di cronaca da Veltroni, lo ha fatto la sinistra, rifondazione compresa, cavalcando ed alimentando paure.
    Ora la desra incassa, e ringrazia.
    Mauro.

  9. Crocco1830

    Sono d'accordo con te Tisbe. Il comportamento è di stampo fascista, perchè si prevede un intervento nei confronti di una categoria intera di persone: i rom. Un intervento contro una comunità e non nei confronti di un comportamento criminale o pericoloso. Si intende perciò che i rom sono visti pericolosi, per il loro essere rom, come fosse una caratteristica di quella comunità.
    Ecco perciò che è stato rispolverato il concetto di razza e con esso provvedimenti contro la razza individuata.
    Siamo alle prove generali di regime.

  10. utente anonimo

    @crocco
    come dico negli altri interventi: queste accuse di fascismo valgono anche per il sindaco PD Domenici, e per il decreto varato dallo scorso dal governo, tutto scritto ad hoc contro i rumeni?
    Mauro.

  11. utente anonimo

    ah, se parli di Spagna, Tisbe, in ordini a questi temi..ti consiglio di informarti sulle politiche di Zapatero sugli immigrati.
    Io non ti dico niente..buona ricerca.
    M.

  12. riccardogavioso

    so che l'hai già letto sul mio blog, ma lo riporto a beneficio dei tuoi commentatori:

    " Gli zingari rubano, è vero, però io non ho mai sentito dire – non l'ho mai visto scritto da nessuna parte – che gli zingari abbiano rubato tramite banca. Questo è un dato di fatto. "

    faber

    un caro saluto, molto indeciso tra Spagna e Irlanda 🙂

  13. utente anonimo

    Bè, se hai letto…saprai che se si parla di immigrati non è certo l'esempio migliore.
    Sul resto..non capisco perchè si grida al fascismo ora, ma non lo si sia fatto su prodi e veltroni ad ottobre, o per Domenici che ha espresso plauso alle inizaitive proposte da maroni.
    Solo la Bonino ha espresso qualche critica.

  14. Tisbe

    #20, beh. né Prodi, né d'Alema mi rappresentano. In questo paese la sinsitra non è più rappresentata.
    Destra e sinistra soo entrambi servi del capitalismo globale
    @faber, i veri ladri non sono gli zingari… i veri ladri sonop autorizzati dal sistema

  15. marissamora

    più del governo mi fanno paura i "governati"…applaudire ai campi rom bruciati dalle molotov mi pare sintomatico di quanto gli italiani (non tuttixfortunamatroppi) abbiano poca memoria e assenza di senso critico. i rom devono aspettare secoli per diventare barbari come noi! E cosa dire delle migliaia di rumene che curano le nostre vecchie isteriche? i nostri bimbi viziati? puliscono i nostri cessi e devono cantare portando la croce.
    ecchecazzzzo!

  16. utente anonimo

    E' spaventoso sentire che tutta una etnia (gli Zingari) è delinquente, stesso argomento fu utlizzato da Hitler per deportare Ebrei e Zingari, rileggiamo la storia per favore non vorrei che si ritornasse agli anni bui degli odi razziali e delle deportazioni di massa.
    Il problema sicurezza esiste, ma siamo sicuri che sia solo un problema solo Italiano e causato dall'immigrazione, sembra un pò superficiale come analisi, concordo con marissamora e aggiungo, quanti che inveiscono contro le Prostitute sulle nostre strade e poi vanno all'estero a fare turismo sessuale, oppure quanti padroncini "padroni a casa nostra" sempre scatenati a parole con gli extracomuntari e poi pronti a ricattare i clandestini e farli lavorare per due soldi.
    Negli anni 60 70 da dove inizio ad arrivare ero ecc. in italia? allora non vi erano extracomunitari o zingari a spacciare

  17. Guinness

    E’ tipico della mentalità italiana fare di ogni erba un fascio, dire che “tutti gli zingari sono delinquenti”, od altre corbellerie simili. Pure questo blog ne è pieno, nei commenti – ad esempio di chi accosta i cacciatori ai criminali, tipica posizione antiambientalista italiota. Da questo punto di vista, abbiamo poco da lamentarci di questo o quel governo, perché in fondo rappresentano sempre benissimo le peculiarità del nostro essere italiani.

    I problemi dell’immigrazione e della delinquenza esistono, anche se parte della pseudoSinistra finge di non accorgersene. Non sono correlati, se non in alcuni casi. Devono comunque essere affrontati. La “soluzione” proposta dall’attuale governo è sbagliata perché sovrappone i due problemi, creandone un terzo e non risolvendo alla fine nulla.

    Contro la delinquenza, di qualunque tipo, è necessario intanto applicare le leggi esistenti, snellire le procedure giuridiche affinché si arrivi ai processi in tempi brevi. Ed è necessario che le condanne siano certe, senza sconti od indulti di sorta!

    L’immigrazione clandestina va respinta sempre e comunque. Gli immigrati regolari che vengono a lavorare, od a cercare lavoro, in Italia devono essere accolti – oltre tutto rappresentano una risorsa per il nostro Paese. Gli immigrati clandestini devono essere riportati a casa.

  18. Lorenews

    Bruttissima aria, direi!
    Il problema è cje quando montano sentimenti di razzismo e intolleranza, con un governo filo-leghista (anzi leghista..) non possiamo aspettarci carezze e abbracci allo straniero, all'immigrato, al diverso.
    Certo che, da persone di Sinistra quali siamo, dobbiamo rivedere tante cose delle nostre esperienze di Governo.. e trarre amari risultati… Ahinoi!

    Un saluto,
    Lorenzo

  19. marissamora

    x Guinnes: il mio riferimento ai cacciatori=criminali non è dettato dalla mia fede ambientalista-animalista ma dalla convinzione che chiunque uccide creature innocenti commette un crimine (uccidere x sport è doppiamente deplorevole).
    Fermare il volo di un uccello o la corsa disperata di un cinghiale mi pare un gesto da psicotico esattamente come quello di chi brucia i campi nomadi.
    ciao

  20. utente anonimo

    Credo che almen a Napoli, il razzismo, fascismo, nazismo o comunismo (tutte ideologie che allegramente perseguitarono, tentando di eliminarli, i Rom, come si dovrebbe sapere dalla lettura oggettiva della verità storica aldilà delle legittimazioni o attenuant che si voglian dare) così come la cultura leghista, c'entrino pochino pochino. Anzi, a Napoli direi proprio nulla.
    I Napoletani che portano benzina e spranghe e sassi contro i campi Rom, non distinguendo innocenti e delinquenti facendo di tutta l'erba un FASCIO (in ogni senso..), senza alcuna sensibilità per disgraziati e bambini purissimi ed innocenti con voglia soltanto di menar le mani chi c'è c'è e subito…ed erger patiboli e forche con giustizia sommaria che ricorda la giustizia tribale, non certo civile o l'istinto bestiale, sanguinario e vendicativo della rivoluzione popolare, mi dovrebbero spiegare poi perchè per amor di legalità e giustizia usano sassi e spranghe anche contro la polizia municipale, vigili del fuoco ed i pochi operatori ecologici che son produttivi.
    E mi dovrebbero spiegare perchè, questi Napoletani (non tutti, solo i barbari selvaggi che ci fanno vergognare tutti) che sanno benissimo dove bazzicano ed abitano camorristi e mafiosi e conniventi, complici e sostenitori morali e culturali fanno scrivere temini ai bambini che ringraziano di aver criminalità organizzata che li proteggerebbe, non trovino palle e determinazione poi, almen per decente coerenza, per andare a fargli la festa ai camorristi e mafiosi, con minacce di morte, benzina e spranghe, che forse trasformerebbe un gesto usualmente incivile in un segno di civiltà somma, eliminandoli una buona santa volta per tutte.
    Consapevoli che le vittime innocenti, compresi bambini uccisi da vendette con mira ottima o pessima, madri, padri, fratelli, cognati e findanzate spesso ignare di queste regole tribali che però non suscitano adesioni di rappresaglia come i Rom.
    Mi spieghino anche, i Napoletani perchè non son andati almeno a spernacchiare la triade Bassolino-Iervolino-Pecoraro che i loro figli li fa razzolare, studiare e respirare tra la monnezza, ma anche lì, nessun istinto di farsi giustizia da soli.
    Mi spieghino perchè protestano contro il razzismo nordista che li vuol terroni se poi loro se la prendono con una delle etnie (e la loro non è nemmen etnia tra l'altro) più perseguitate nella storia disumana dell'umanità. La stessa, quella Rom che il Dott. Mengele, nei campi di concentramento dove si dilettava nella ricerca scientifica più folle ed assente di etica, prediligeva per i suoi esperimenti iniettando nei bambini Rom ogni sorta di schifezza, malattia, con sommo gusto e disprezzo nel vederne i corpi devastati e straziati fino alla morte dopo lunga agonia.

    Mi spieghino allora questi galantuomini e gentil donne Napoletane che si giustificano e legittimano con l'esasperazione facendo Fascio di tutto senza particolar rimorso, perchè noi altri tutti, cittadini civili italiani onesti, non dovremmo far ugual cosa, con egual Fascio andando con benzina, spranghe, sassi e minacce a Napoli che ospita e tollera al suo interno la Camorra , con egual coerenza logica e principio.

    Personalmente, insieme ai criminali e delinquenti che vanno espulsi, prenderei nota mettendoci anche questi selvaggi napoletani che fanno disonore a tutto il Paese, a Napoli ed ai Napoletani più civili.
    Vergogna.
    Alieno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *