26 giugno, no alla tortura

giornata_contro_tortura226 giugno – Giornata mondiale ONU a sostegno delle vittime di tortura
NON DIMENTICHIAMO ABOU ELKASSIM BRITEL
 
Di lui vittima della tortura, ancora costretto a rischiare la vita per il proprio diritto alla giustizia e ad una condizione dignitosa, parla il suo agire.
Sosteniamo Abou Elkassim Britel: il suo caso ci riguarda da vicino …
leggi tutto: Kassimlibero giustiziaperkassim

9 commenti su “26 giugno, no alla tortura

  1. utente anonimo

    ah certo certo Kassim, che s'era reso irreperibile dalla giustizia italian, fermato dalla polizia pakistana e che si stava eclissando dal marocco poco dopo l'attentato a una sinagoga..certo certo adesso ho capito chi è , il buon Kassim.
    Kassi, quello condannato a dieci anni dalla giustizia del suo paese, kassim che viveva di traduzioni di testi religiosi.

  2. utente anonimo

    C.ma Tina
    Se puoi domani compra Buongiorno Irpinia esce un bell'articolo nello speciale ci sono foto e anche un disegno di miofiglio per il quale voglio chiederti se la tua amica pittrice rifà quei corsi di pittura per i ragazzi.
    ciao non dimenticarti fammi sapere

  3. utente anonimo

    Ciao Tisbe,
    Purtroppo oltre a Kassim ci sono tante persone torturate e prigioniere, mi viene in mente il Dott. Zubi un dissidente islamico angolano preso prigioniero nell'operazione xer-eca di cui si sono perse le tracce.

    Ciao grazie ancora
    F.Porra

  4. utente anonimo

    Scusami se ritorno, ma la lista è lunga in tutto il mondo.
    Non solo uomini ma anche donne Sharmuta una giovane palestinese prigioniera in Israele, Xiaojie in cina , Nenda kutomba ed il marito Trilkop in Mozzambico.
    F.Porra

  5. Crocco1830

    Kassim è oggi anche un uomo simbolo delle condizioni umane in cui versano migliaia di persone, costrette a condizioni di prigionia disumana ed a torture.
    Condizioni che l'Italia non è stata ancora capace di ripudiare con una specifica legge contro la tortura!

  6. cretaefaci

    Ciao Tina.
    Contribuirò a diffondere anch'io.
    per favore va a vedere il post di Pasqualo che quello è diventato con la vecchiaia una palla pazzesca.
    Poi se ti va vai a vedere che ho scritto finalmente qualcosa su quel tour di mesi fa che ti accennai su Miti e Leggende. Ciao. P.s.: la prossima volta che ti incontro giuro che vinco la mia timidezza e ti saluto così scambiamo quattro chiacchiere. Riciao.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *