La banalità del male

No, questa devo proprio raccontarvela perché fa morire dal ridere. un tale Franco De Luca amministratore dell’aggregatore farlocco Kligg sostiene che io e weblogin siamo la stessa persona. Da morire dal ridere. Veramente da morire dal ridere. Ovviamente Franco De Luca, alla nostra richiesta, si è guardato bene di produrre le prove. Inoltre, il sedicente amministratore sostiene che io e weblogin lo abbiamo vessato con e-mail riferite a richieste intorno a classifiche e karma. Anche in questo caso si è guardato bene dal produrre prove.
Vorrei ricordare a Franco De luca, ammesso che esista, che si è innocenti fino a prova contraria, e poiché lui non ha prodotto uno straccio di prova a sostegno delle sue parole, dimostri invece che Kligg non appartiene di fatto ad Sir Percy Blakeney. Costui ha detto che avrebbe affittato il proprio spazio web a terzi che ci hanno costruito Kligg. Allora producano una copia del contratto, coprendo i dati sensibili… e forse potrei crederci (perché sarebbero capaci pure di fasificare documenti).
Non linko solo ed esclusivamente per non far scivolare questo bel blog a cui tengo tanto in mezzo alla monnezza.
Per approfondimenti vi invito a leggere: Kligg, un social network da evitare

31 commenti su “La banalità del male

  1. WebLogin

    Tis, queste persone sono davvero assurde! Hanno fatto delle accuse e ora non vogliono fornire le prove perché dicono che rispettano la privacy!!! Noi come "proprietari" della nostra privacy abbiamo autorizzato loro a pubblicare gli IP. Hanno fatto delle accuse e ora devono fornire le prove che dicono di avere!
    Si vede che loro non sono blogger ma che agiscono da veri troll!

    Giuseppe

  2. Tisbe

    Le forniamo noi le prove che dimostrano la loro cattiva fede. Qual è il tuo ip?
    io adesso mi cerco il mio e poi pubblichiamo tutte le e-mail che ci ha mandato il finto Franciosa.

  3. WebLogin

    Non servirebbe a niente fornire l'IP, mentre erano loro che dovevano fornire l'IP e l'ora in cui è stato rilevato. Tis, anche per le email non possiamo senza la loro autorizzazione, rischiamo di passare dalla parte del torto.

    Quello che è successo è davvero vergognoso e spero che i blogger si rendano conto che non è normale dovere difendersi dalle menzogne di un aggregatore che non fornisce alcuna prova per le accuse che fa e giustifica tutto ciò parlando di una privacy che comunque non ha rispettato. E' scandaloso!

    Giuseppe

  4. WebLogin

    Comunico che quelli di Kligg mi hanno cacciato dicendo che io sarei una persona scorretta. Io come “proprietario” della mia privacy ho autorizzato loro a fornire le prove che dicono di avere sulle accuse che mi hanno fatto, ma si sono rifiutati dicendo che loro rispettano la privacy. Tutto questo è assurdo, non si può fare delle accuse del genere e nascondersi dietro una privacy che cmq non hanno rispettato. Io non ho niente da nascondere e chiedo la pubblicazione delle loro prove. Forniscano l’IP e l’ora in cui è stato rilevato e li autorizzo anche a pubblicare le email che citano nelle loro accuse.

    Tutto questo è vergognoso e spero che i blogger si rendano conto di quanto è grave quello che è successo.

    Giuseppe

  5. utente anonimo

    tina, quanto avete scoperto tu, giuseppe e swamp non mi stupisce affatto: spb è un troll invidioso a cui piace scopiazzare le idee altrui (prima bloggoverno, poi kilombo). cacciarlo da kilombo è il minimo, andava fatto ben prima…
    supramonte

  6. utente anonimo

    cacciare spb è sacrosanto.

    però per salvare kilombo serve altro. le regole non funzionano (te lo dice uno che ha cercato di emendarle in tutti i modi possibili), la gente non si candida, quasi tutti i migliori o quelli un tempo più attivi se ne sono andati o si sono tirati da parte perchè in sostanza percepivano lo stallo (se non la caduta) a cui andava incontro l'aggregatore, non esiste un dialogo politico o qualcosa che accomuni, tanto per fare un esempio, una tina e un kalash. e quindi? c'è uno spiraglio di uscita e se sì qual'è?

    supramonte

  7. Tisbe

    @supra, hai ragione, ci vorrebbero le energie dei primi tempi… possiamo provare a riformare la Carta e a fare tesoro delle esperienze maturate in questi anni

  8. SpartacusQuir

    Sono d'accordo con Supramonte, anche la scarsità dei voti per i candidati redattori (vota il 20% circa del collettivo…) dimostra che qualcosa non va. Cambiare le regole,Pieroni ne ha suggerite alcune che mi sembrano interessanti ma non sufficienti. Occorre per esempio che non siano ammessi blog "anonimi", e dunque senza la possibilità di risalire ad un blogger reale. E chi invoca la privacy… resti nel suo privato e non usi un comodo anonimato per trollare, scatenare guerre tra blog, fare cloni di altri blog. Insomma margini di miglioramenti ci sono, vanno fatti e poi si deve cercare di riaggregare quei colleghi che sono usciti per non rimanere impaniati.

  9. Tisbe

    @spartacus, Kilombo non deve essere una vetrina. Kilombo è un progetto politico che nasce nel web, ed è ambizioso. Non ho energia e tempo, altrimenti mi piacerebbe organizzare un bar camp per kilombisti per incontrarci di persona e superare certe barriere. E comunque qualsiasi cosa che io faccia per Kilombo servirebbe per accusarmi di esserne la padrona indiscussa, e questo non mi va giù. Se non altro perché non ho mai guadagnato niente da Kilombo, anzi ci ho rimesso per pubblicizzarlo a mie spese.

  10. ciocci

    sono convinto che qualcosa per salvare kilombo si possa fare, apriamo un gruppo di lavoro per ripensare al regolamento, inseriamo delle serie norme di policy, come ha scritto anche giornalettismo, non c'è bisogno di appiettare la dialettica interna a kilombo, perchè è quella che rende kilombo vivo, solo va contenuta nella politica, se si esonda nelle offese e nelle diffamazioni è giusto porre dei limiti.

  11. Tisbe

    @ciocci, sono d'accordo. Inoltre credo che il gruppo di lavoro debba essere aperto a tutti i kilombisti, e debba essere volontario. Vhi non partecipa non può accusare di mancata informazione o di sistemi non democratici.
    Perché in passato è successo

  12. utente anonimo

    Se posso dirla francamente queste sono cose personali che puoi benissimo esprimere sul tuo blog.

    Per questo dovresti bacchettare chi ha avuto la malsana idea di linkare questo post a oknotizie (sperando non sia tu stesso solo per farti pubblicità), visto che non ha tutta sta rilevanza rispetto a tante altre notizie più importanti.

  13. ciocci

    concordo… mi ricordo ancora del tentativo di fare l'associazione, eravamo quasi arrivati e poi patatrack grazie a qualcuno dei soliti noti…

  14. compagnidiviaggio

    @supramonte
    per rinnovare kilombo . ci vuol : 1) uguaglianza nella diversità quindi apertura a tuttie i p rtiti ( compreso il pd o almeno qui coraggiosi d'esso che hanno aderito alla manifestazione del 8 luglio ) , ai movimenti e a quelli apartitici ( che la stampèa etichetta come antipolitica ) ai grillisti . 2) smetterla con il srttarismo e i pregiudizi . 3) chiedere , ovviamente mantenendo la privacy , la resgistrazione con i propri dati . 4) oppure farla sotto forma d'invito cioè cjhiedere all'utente d'inviarti una email per potersi iscrivere come fanno con soluzioni.splinder .come e bogfriends . 5) opure come fà blogazione.splinder.com un ottimo ( almeno dall'esperienza fin qui avuta ) aggregstore nato da alcuni profughi ed il perchè lo sappiamo tuttie di kilombo . dove solo pochi scrivono e altri commentano

  15. utente anonimo

    Ahahaha! Davvero incredibile: tu e Weblogin la stessa persona! Uno spasso. Pensa che c'è chi suppone che anche io abbia identità multiple o faccia di mestiere lo scrivere o appartenga a chissa quale organizzazione, ehehe. O che sia un troll anche… E naturalmente, come per te, senza uno straccio di prova, che non può esserci naturalmente, essendo falso.
    Proprio vero: la malizia è spesso negli occhi di chi guarda!
    🙂
    Alieno

  16. utente anonimo

    ma come si può pensare di usare un titolo così per un post del genere?
    il web italiano è diventato lo specchio della tv.
    nej, danke

    Silent Enigma

  17. compagnidiviaggio

    dopo la …. ehm .. il fango che ti lanciato sul suo sito sono con te ….
    Rispondi a tutti
    Inoltra
    Rispondi via chat
    Filtra i messaggi di questo tipo
    Stampa
    Aggiungi all'Elenco contatti
    Elimina questo messaggio
    Segnala phishing
    Segnala come non phishing
    Mostra originale
    Mostra con larghezza carattere corretta
    Mostra con larghezza carattere variabile
    Il testo del messaggio contiene caratteri incomprensibili?
    Perché è stato contrassegnato come spam/non spam?
    giuseppe scano
    a Tina

    mostra dettagli 19.09 (0 minuti fa)

    Rispondi

    in quanto questa vicenda mi ricorda l'attacco di Gianluca neri ( autore della cloaca macchia nera ) contro loredana morandi e
    ex lunadicarta.splinder.com ( unba storia lunga e di hareggio che ha portato ala distruzione del suo blog su splinder ) vorrei entrare il kilombo dopo aver letto le sue farneticanti ( metaforicamente ) e contumelie contro di te sul suo blog , e votare per la sua espulsione ma purtroppo non ricordo ne nik e ne password con cui ero iscritto . t'interessa quel fatto inviatoti via email per il blog storie di donne di r m ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *