Interpretazione dei sogni: le scarpe

Ci sono diverse chiavi di lettura e di interpretazioni a proposito delle calzature viste in sogno. Fin dai tempi antichi le calzature erano note quale simbolo sessuale in generale, e della fecondità in particolare. È facile intuire che il piede rappresenta l’uomo, e la scarpa la donna. L’interpretazione più interessante, però, riguarda il grado di adeguatezza del sognatore, a seconda delle circostanze e delle scarpe che indossa. Procediamo nel dettaglio.

Secondo gli arabi, le scarpe possono rappresentare anche il fratello o la sorella del sognatore. Chi si vede coi sandali strappati o bucati, perderà la moglie. Tuttavia le calzature hanno anche il significato logico di viaggio. Così l’uomo che sogna di mettersi le scarpe farà un lungo viaggio. Per finire il loro significato varia a seconda del loro stato: nuove sono un presagio di felicità; vecchie, saremo sopraffatti dai guai.

Nella tradizione popolo lare le scarpe mantengono la stessa simbologia sessuale. Se sogniamo di camminare senza scarpe su un sentiero accidentato, le nostre capacità non sono adeguate alle nostre ambizioni, quindi, queste ultime vanno riviste. Se le scarpe che indossiamo non sono adatte all’occasione, rischiamo un insuccesso. Il consiglio è di rivedere e di riorganizzare la propria vita.

Per i moderni le scarpe in sogno tradiscono il comportamento reale del sognatore: possono essere pulite o sporche, nuove o usate.

Sogni

«Un uomo si recò dal figlio di Sirin e gli disse: “Ho sognato di aver perso le mie scarpe. Le cercavo inutilmente fino ad essere esausto”. “Tu non farai fortuna altro che penando e lavorando”».

«Durante una gita in montagna, una fanciulla si accorge di indossare delle scarpette leggere».

«Voglio accompagnare qualcuno ma sono in pantofole. Cerco le scarpe per mettermele. Le mie scarpe sono grigie».

4 commenti su “Interpretazione dei sogni: le scarpe

  1. utente anonimo

    Secondo me, la cultura occidentale è sempre stata ossessionata in modo contorto dal sesso.
    E Freud, a mio avviso, rappresenta la sublimazione dell'individuo ossessionato dal sesso in modo mentalmente totalizzante al punto che qualsiasi cosa, ma questo lo potrebbe fare chiunque senza esser psicanalista, è ricollegabile al sesso.
    Un toscano potrà mettere in imbarazzo dalla quantità considerevole di doppi sensi a sfondo sessuale, per cui, con un interlocutore toscano malizioso, sarà quasi impossibile svolgere una conversazione che non evochi sorrisetti e battutacce, di rimando o di iniziativa.

    Ma nella cultura orientale? Pensiamo alla tradizione delle donne che costringono il piede ed in quella minuta deformità imposta, spesso a calzare scarpe tutt'altro che avvolgenti a richiamar vulva (magari piattissime calzature)… è un tentativo di ridurre un "fallo", il piede, per accentuare la femminilità? Non so, ma ho il dubbio che si possa speculare, se si vuole, ottenendo la lettura che si vuole vedere.
    E le culture… senza scarpe?
    E l'architettura delle scarpe, ben differenti, femminili e maschili?
    Tanto tempo fa con amici discutevamo di qualcosa di simile. E tra tante possibilità tirate fuori sul tavolo del cazzeggio e del serio, mi colpì molto la lettura di uno di loro, secondo il quale la calzatura era simbolo di proprietà: quella di se stessi! Oltre a definire un tratto della propria identità (gusto, lavoro, ambiente-classe sociale o vezzo e desiderio esaudito, privilegio della sostanza-funzionalità rispetto alla forma-estetica oppure l'opposto a definir vocazioni proprie caratteriali, la scarpa ci trasformava in segmenti, cioè spezzando la continuità con il resto (la terra): tutto il resto forse no, ma dalle scarpe in su (sospesi) è roba mia, mia proprietà, la scarpa è il confine della mia identità. Mi colpì molto, quella visione, infatti è praticamente l'unica versione che ricordo di quella discussione di tanto tempo fa.
    Notte.
    Alieno

  2. utente anonimo

    io lascerei stare freud, è un borghese che ha fatto finta di capire tutto, non era certo una persona che voleva scoprire la verità. infatti nonostante la psicanalisi abbia preso piede le malattie mentali stanno avanzando, e cosa peggiore si fa piu' fatica a scovarle nelle persone. quindi freud ha fallito.

    sui sogni, io non darei così importanza ad un particolare. l esempio delle scarpe"calza" bene(he he..). a seconda di quel che sogno possono avere un significato. le scarpe in se non significano nulla se non rapportate alr esto del sogno o di quel particolare di sogno. se poi sono rapportate alla persona meglio ancora.

    un saluto e grazie per la visita, sempre gradita da te.
    saluti, Rigitans'

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *