Arroganza da impunità

Fondi neri Mediaset: il Premier è accusato di corruzione giudiziaria insieme a David Mills
MILANO – Ricorso in Cassazione da parte dei difensori del premier Berlusconi contro la decisione della Corte d’Appello di Milano che il 17 luglio aveva respinto l’istanza di ricusazione del giudice Nicoletta Gandus che presiede il processo stralcio sui presunti fondi neri Mediaset in cui il premier è imputato di corruzione giudiziaria insieme all’avvocato britannico David Mills. Nel ricorso, gli avvocati sostengono che non è possibile scindere nella figura di Berlusconi l’aspetto politico da quello personale, facendo riferimento a quanto detto dai giudici a luglio: «gli strali (del giudice Gandus) si sono rivolti non alla persona bensì alla politica». Corriere
Che strano paese l’Italia, premia i corruttori e riduce in miseria gli onesti.

Ad ogni modo il premier non ha bisogno di vincere perché si è costruito una bella legge ad hoc: la Lodo Alfano con buona pace di chi lo ha votato precipitando il paese nel baratro più nero.

15 commenti su “Arroganza da impunità

  1. reconquista

    Invece Prodino che telefona per sistemare il nipote, per far avere i soldi al suocero e per esentare dalle tasse le fondazioni amiche del PD… un esempio di morigeratezza!

  2. Loreanne

    Che vergogna….
    sono disgustato in qualità di cittadino onesto e spero che questo disgusto diventi collettivo..

    Grazie, Tis….Hai visto che brave le Black Mamba????
    Se non vanno ai mondiali per mancanza di $ faccio fuoco e fiamme con il blog….!!!!!!!!!!
    guarda questo video che non c'è nel loro sito: non sono ragazze, sono molle!!!!!!
    E quella sera, c'ero pure io che lavoravo…. Non credevo ai miei occhi!!!!!
    🙂
    http://www.youtube.com/watch?v=mOhkIXk0DAA

    bacino
    Lorenzo

  3. Tisbe

    @LEXDC , però ci sta riuscendo
    @reconquista, scusa, tu tra un raffreddore ed un cancro cosa sceglieresti?
    @Lorenzo, non ho ancora visto il video, con calma lo farò… sul disgusto collettivo ho dei seri dubbi… mediaset ha fatto il suo lavoro
    @Ed, che tristezza infinita

  4. WebLogin

    <a rel="nofollow" href="http://www.corriere.it/cronache/08_gennaio_30/sme_assolto_berlusconi_7c7a3ac2-cf13-11dc-8e3f-0003ba99c667.shtml&quot; rel="nofollow">Processo Sme, Silvio Berlusconi "assolto"
    "[…] Silvio Berlusconi è stato assolto nel processo stralcio per la vicenda Sme. Il pm Ilda Boccassini aveva chiesto che fosse dichiarata la prescrizione per il reato di falso in bilancio relativo alle attività della Fininvest negli anni 1986-1989 di cui era accusato l'ex premier. I suoi difensori, Nicolò Ghedini e Gaetano Pecorella, aveva invece chiesto l’assoluzione perché il fatto non è più rubricato come reato, dopo la modifica della normativa sul falso in bilancio nell’aprile 2002. […]"

    In Italia purtroppo la Legge non è uguale per tutti…
    E' vero che i soldi facevano la differenza anche prima, ma è con Berlusconi che è cambiato il rapporto con la Giustizia, ancora prima della Legge che tutela le 4 cariche più alte dello Stato. Come dice anche Travaglio, pensate a Tangentopoli. Berlusconi nel periodo Tangentopoli si candidò cercando di mostrarsi pulito ai cittadini, invece in queste ultime elezioni ha messo la Giustizia tranquillamente sotto i piedi. Quindi, è il cambiamento della maggioranza degli italiani che ha fatto scadere il valore della Giustizia, la maggioranza degli italiani non solo lo ha votato ma adesso è d'accordo con lui (anche) sulla Giustizia!

    Giuseppe

  5. FrancaFranca

    Dato che adesso c'è il lodo Alfano, che stabilisce per legge che non tutti i cittadini sono uguali di fronte alla legge, direi che è una discussione superata…

  6. utente anonimo

    allora , in un qualsiasi paese civile , il capo del governo non può essere processato per la durata del mandato.
    e questa è una cosa sensata.
    se invece tu vuoi che berlusconi venga processato solo perchè ti è antipatico…
    ti faccio solo notare che tutta la legislazione nazista si basava su questo.
    processare e distruggere chi era antipatico a baffetto.

    caposkaw
    (ma sono sicuro che non lo capisci)

  7. Tisbe

    Col termine di origine inglese impeachment si intende la messa in stato d'accusa di titolari di cariche pubbliche, qualora abbiano commesso determinati illeciti nell'esercizio delle loro funzioni. Questo particolare vocabolo della lingua inglese si allaccia ai termini francesi empêcher (lett. "impedire") o empêchement ("impedimento"). L'impeachment è un antico istituto del diritto anglosassone; sviluppatosi dapprima in Inghilterra in un arco di tempo che va dal 1376, anno in cui il Parlamento mise in stato d'accusa alcuni ministri di Edoardo III e la sua amante Alice Perrers per corruzione e incapacità, al XVII secolo, è stato poi previsto e disciplinato dai padri costituenti degli Stati Uniti d'America nella Costituzione cosiddetta di Filadelfia del 1787, (all'art. 1, sez. 3) attualmente vigente.

  8. utente anonimo

    http://www.democrazialegalita.it/galina.htm comunque, in nessun paese esiste una magistratura che crede di far dover fare politica al posto del parlamento.
    in nessun paese esiste una magistratura irresponsabile che risponde solo a se stessa.
    in nessun paese esiste una magistratura che avrebbe aiutato fattivamente a far cadere dei governi.
    in nessun paese esiste una magistratura che libera i delinquenti e persegue le vittime.
    si è capito che ha te non piace berlusconi, ma se non tagliamo le zanne ai magistrati oggi, qualsiasi governo futuro dipenderà dai capricci dei magistrati.
    io quello che dicevano al tempo di mani pulite me lo ricordo benissimo.
    caposkaw

  9. Tisbe

    @caposkaw, mussolini ha fatto quello che tu auspichi (il controllo della magistratura da parte del governo e dei poteri economici forti), ed il tutto è finito a piazzale loreto.
    Io sono per l'indipendenza e l'autodeterminazione della magistratura.

  10. MarcoVannucci

    Gran belle discussioni, buone per parlare di sera e fare mattina senza risolvere un acca. La mia domanda è diversa, questa: gli onesti dove sono? Se ne conosci qualcuno andrebbe portato allo zoo, come rarità. In Francia, per molto meno, presero la Bastiglia; qui ci stanno prendendo, a noi, pure la carta igienica… Tutti, nessuno escluso. Conosci un politico onesto? Mi puoi fare il nome? Sai, non volermene, a me sfugge. Qualcuno, un giorno, mi disse che se il voto contasse qualcosa, verrebbe abolito. Col tempo ho capito che aveva ragione. Azz… se aveva ragione! Da Berlusconi a Veltroni, da Storace a Bertinotti: avanti, si mangia!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *