Attentato governativo al primato della Scuola Primaria Italiana

La Scuola Primaria Italiana è un autentico fiore all’occhiello dell’Istruzione italiana, ma questo non è sufficiente a tenerla lontana dalle mire distruzionistiche dell’attuale governo berlusconi.

Il Premier ha insignito del titolo di ministro della Pubblica Istruzione un avvocato, Maria Stella Gelmini che di scuola non sa nulla. Sarebbe troppo chiedere che si occupasse di scuola e di problemi inerenti la scuola qualcuno con le competenze adeguate?
Per fini puramente economici sarà devastata la scuola pubblica. La solidità e l’efficienza di un paese democratico si misurano dal grado di istruzione del cittadino, lo smantellamento progressivo della scuola pubblica precipiterà l’Italia di due secoli indietro. Mentre il resto del mondo investe in istruzione e ricerca, i nostri governanti del centro destra si divertono ad azzerarla sperando che l’ignoranza abbia un effetto loro favorevole nelle urne.
Questo governo arrogante non dialoga con i cittadini, non dialoga con i sindacati, non dialoga con gli esperti e con le competenze nei vari settori. Non è un governo democratico, è un governo dittatore.
Il governo attuale ha superato la mia immaginazione ed un ministro peggiore di Maria Stella Gelmini non si era mai visto nella storia della scuola e della repubblica italiana.
Partecipa al sondaggione.

23 commenti su “Attentato governativo al primato della Scuola Primaria Italiana

  1. utente anonimo

    Sono una mamma preoccupata. Io mio marito e i 3 figli piccoli viviamo con un solo stipendio e non abbiamo la possibilità di comprare le divise e il cambio. Non ci bastano i soldi. Preferisco il grembiulino. Loro i soldi ce li hanno per questo non pensano a chi non ce li ha.

    Abbiamo votato per Berlusconi con la speranza di migliorare ma abbiamo sbagliato e non lo voterò mai più.

    Una mamma preoccupata

  2. utente anonimo

    Scusa Tisbe non ti offendere ma il governo non è dittatore è il regime dittatoriale. Dittatore è la persona.

    Ciao

  3. utente anonimo

    Tisbe chissà perché non hanno deciso di tagliare i maestri di religione? E se proprio vogliono insegnare cattolicesimo nella scuola pubblica perché gli stipendi non li paga il vaticano?

  4. utente anonimo

    Ciao Tina mi auguro tu stia bene.
    Se alle 18, 00 di questa sera hai un po di tempo io e paolo saremo alla Casina del Principe, se non l'hai ancora vista potremo fare da ciceroni.
    Un abbraccio pasquale

  5. utente anonimo

    non hai proprio risposto alla domanda.
    perchè il maestro unico e il voto in condotta distruggerebbero la scuola?
    caposkaw

  6. Tisbe

    @caposkaw, per motivi molto semplici. La società postmoderna è molto complessa ed i bambini di oggi non sono quelli di un secolo fa. La figura del maestro unico è obsoleta e superata. Inoltre già nella scuola dell'Infanzia il bambino è abituato ad interagire con più docenti. 2 di sezione, quello di inglese, quello di religione e spesso quello di psicomotricità. La Gelmini quando parla di punti di riferimento mente sapendo di mentire (spero per lei). Oltre al maestro unico ci saranno classi più numerose per contenere le spesa con conseguente chiusura di molte classi e di molti plessi, con notevoli disagi per i bambini stessi costretti ad emigrare in altri paesi per potere avere una pseudo istruzione adeguata. una scuola allo sfascio
    Soltanto un cieco non vedrebbe il pericolo incombente.

  7. Tisbe

    @Alieno, hai ritrattato e te lo dico francamente a me sembra che tu non abbia un equilibrio interiore. Sei troppo confuso ed incoerente. Invece di pensare a questo blog pensa a te stesso e cerca di migliorare la tua capacità comunicativa.
    Il commento è troppo lungo e non te lo pubblico.

  8. utente anonimo

    Su una cosa ti sbagli. Ce ne sono stati sicuramente di peggiori.
    E poi non mi pare ci sia mai stato prima d'ora un solo ministro dell'istruzione che sia stato professore … (se mi sbaglio ti prego sinceramente di correggermi)
    Un saluto

    Alexandro

  9. utente anonimo

    tra l'altro Tisbe o Tina (come devo chiamarti ?) oggi ho visto sul corsera che secondo l'Osce la scuola italiana è messa maluccio solo le elementari sono di qualità superiore alla media dei paesi OSCE ovviamente il governo quali tocca? le elementari! forse vuole allinearci alla media OSCE

  10. ermahico

    ho tanti amici laureati e professori, che insegnano per una miseria ed mendicando ore supplenze…
    vogliono partire tutti, anche se la superriforma della cagna in calore (alias ministro gelmini) fa in modo che il punteggio accumulato al sud con immensi sacrifici venga azzerato se si cambia sede regionale o provinciale di lavoro.
    preferiscono salvare il salvabile, partendo quando il figlio ancora è piccolino, o prima di cercare casa,è un terremoto sociale questa riforma della mnkia, con un bel calcio in bocca ai meridionali ,tanto per fare contenti gli asini fiji di ciucci pluri-bocciati e cafoni come le capre che li hanno messi al mondo.
    Ma che sta distruggendo la vita a un numero Impressionante di italiani non se ne accorge nessuno???
    Alunni,Insegnanti,Presidi,Genitori…. saranno almeno 20milioni di italiani !

    Ci vuole la skorpion, la beretta92 non basta più.

  11. utente anonimo

    Scusa tina non sono in argomento. ma sul mio blog la satira abbonda grazie a tre nuovi talenti del panorama comico: pasqualo, paolo e gugu (che ancora non sapimmo chi caz è) poi quando ci vedremo ti racconto di questa primula rossa.
    ciao un bacio
    pas

  12. utente anonimo

    La situazione è drammatica, nelle scuole si registra aria di sconfitta. Dobbiamo ribellarci,alzare la voce, scendere in piazza, farci sentire.
    Una meridionale disgustata

  13. WebLogin

    Fanno i tagli alla Sanità e loro si curano all'estero (lo ha fatto anche Bossi), allo stesso modo fanno tagli alla Scuola pubblica e loro mandano i figli a quelle private.
    Davvero una pessima riforma che farà molti danni.

    Ciao Tis, un caro abbraccio rosso

    Giuseppe

  14. HAVEADREAM

    Io non credo che con il Governo precedente le cose sarebbero andate meglio.
    Il Governo Berlusconi sarà ricordato per questa "perla" che ci riporterà indietro nel tempo, ma tutto sommato stà solo "perfezionando" un trend che negli ultimi vent'anni, anche nei vari Governi, anche di Sinistra(..sinistra: vabbè..) è stato all'ordine del giorno, è cioè le privatizzazioni.

    Non ne farei una questione di colori politici.

  15. Tisbe

    @HAVEADREAM, perfezionando ed accelerando…
    @Giuseppe, chi non comprendo è la gente da 1000 euro al mese… che continua a credere in questo governo di dittatori che governano a colpi di decreti legge

  16. beppestarnazza

    Si, anch'io sono preoccupato che tutto ciò faccia parte di un piano: quello di abbassare la coscienza critica del paese per prepararlo ad una massiccia campagna di revisionismo storico. Che in realtà è già iniziata. Eppoi 'sta Gelmini non mi è neanche un filo simpatica…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *