Meritocrazia, un falso governativo!

L’attacco concentrico mosso alla scuola pubblica da almeno tre ministri del governo: Tremonti, Brunetta, Gelmini (non è casuale l’ordine di citazione, ma vuol essere emblematico dell’asservimento dell’istruzione e dell’educazione alle logiche del mercato e dell’organizzazione del lavoro in senso aziendalista) anticipato da una martellante propaganda diffamatoria verso gli insegnanti, alla quale assistiamo da tempo e che i media di regime hanno propinato a piene mani, risulta essere tanto più pernicioso in quanto mascherato dietro parole d’ordine che potrebbero esercitare di primo acchito un certo richiamo nell’opinione pubblica e persino in una parte del corpo insegnante. Ci riferiamo, in particolare, alla cosiddetta meritocrazia spacciata come farmaco capace di ridare efficacia ed efficienza a tutti i settori della pubblica amministrazione, ivi compresa la scuola, che nella testa di Brunetta altro non sono se non un covo di fannulloni i quali meritano una energica strigliata.
Noi ci proponiamo di demistificare questa propaganda pseudo-meritocratica svelando quali siano i veri obiettivi che si celano dietro di essa.
Leggi tutto l’articolo

12 commenti su “Meritocrazia, un falso governativo!

  1. utente anonimo

    non credo che la meritocrazia sia un falso problema. Credo olo che questo governo la stia utilizzando in modo populista e dissennato, bollando tutti come fannulloni.
    Fino ad ora non ho visto alcun provvedimento vero sulla meritocrazia. nessuna misurazione dell'efficienza e della qualità svolta, nessuna misurazione della qualità della ricerca e della didattica… solo tagli a casaccio sparcsi un po' ovnque. In più nell'università hanno anche congelato bloccato la partenza dell'agenzia della valutazione universitaria e della ricerca… alla facciazza della meritocrazia, tagliando all'università rigorosa nello stesso modo dell'università con molti debiti…

    pietro_d

  2. Loreanne

    Lunedì posterò una cosa scritta negli anni cinquanta che è di una profezia sconvolgente, specie per quanto riguarda la scuola e lo spettro, poi non tanto spettro, della dittatura nella sua forma più pericolosa: quella del sorriso, delle barzellette e delle smentite delle smentite….

    Ciao, Tis…
    un bacio grande grande e benritrovata…
    lorenzo

    we…ma lo sai che a un giorno dall'iscrizione quel nuovo social network, mi piace davvero poco???
    Due @@ così per un titolo????!!!!???

  3. Tisbe

    @Lorenzo, ho capito… dovrei tornare su OkNotizie 😉
    Uh, ma c'è qualcuno che va in giro a dire che mi hanno cacciata gli utenti ahahahahaahahahah

  4. Loreanne

    si….torna!!!!!!!!!!
    Ok No, se tieni le distanze da certi deliri e moti sotterranei che rasentano la follia pura, è qualitativamente superiore…

    forse nel nuovo social net stanno cercando di buttarmi fuori al primo post, ma…non hanno idea di quanto sono sgamato dopo quattro anni di blog…..e lo uso semplicemente per rilanciare El Giramundo…
    di ok no ti racconto in privata sede…
    😉

  5. WebLogin

    Hanno tolto l'ICI (che pagheremo cmq), pagato Gheddafi, svenduto Alitalia ai soliti noti, hanno aumentato alcuni dei loro privilegi, ecc. ecc. e ora vogliono fare cassa parlando di fannulloni ed esuberi. Che schifo!
    Dietro ai tagli ci sono famiglie con un mutuo da pagare e con dei figli da crescere. Si parla con troppa superficialità di licenziamenti e vedo negli elettori di cdx troppo egoismo 🙁

    Giuseppe

  6. Tisbe

    @Loreanne, l'ho fatto!
    @Giuseppe, beh, io vedo molti elettori del cdl totalmente disinformati e soggiogati dalle Tv spazzatura del berlusca.
    E sono stata BUONA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *