Un grazie a Brunetta da parte di tutti i malati che stanno soffrendo a causa del suo Decreto Legge

Assenze per malattia e per permesso retribuito dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni della Legge 6 agosto 2008, n. 133, di conversione del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112  che riguardano il personale scolastico.
In caso di assenza per malattia, di qualunque durata, anche nei primi dieci giorni non è effettuata alcuna riduzione del trattamento economico-fondamentale
(per l’Art. 77 del CCNL il trattamento fondamentale è composta da:
a) stipendio tabellare per posizioni stipendiali;
b) posizioni economiche orizzontali;
c) eventuali assegni “ad personam”)

La riduzione, che si riferisce ai primi 10 giorni assenza (anche per assenze superiori ai 10 giorni), riguarda esclusivamente “ogni indennità o emolumento, comunque denominati, aventi carattere fisso e continuativo, nonché di ogni altro trattamento accessorio”.
( per l’Art. 77 del CCNL il trattamento accessorio è composto da:
a) retribuzione professionale docenti;
b) compenso per le funzioni strumentali del personale docente;
c) compenso per le ore eccedenti e le attività aggiuntive;
d) indennità di direzione dei DSGA;
e) compenso individuale accessorio per il personale ATA;
f) compenso per incarichi ed attività al personale ATA;
g) indennità e compensi retribuiti con il fondo d’istituto;
h) altre indennità previste dal presente contratto e/o da specifiche disposizioni di legge)

Per le voci a), retribuzione professionale docenti – RPD ed e), compenso individuale accessorio per il personale ATA – CIA. i compensi mensili sono quelli previsti dalle tabelle n. 3 e 4 del CCNL) per cui le trattenute giornaliere lorde dovrebbero essere:
RPD:                                      CIA
0-14      anni     6,30              area B/C    2,48
15-27    anni     7,77              area A/As  2,25
da 28     anni    9,90

Le decurtazioni sopra previste non si applicano:
a) per le assenze per malattia dovute ad infortunio sul lavoro o a causa di servizio (Art. 20 CCNL);
b) ricovero ospedaliero ;
c) ricovero in day hospital;
d) per le assenze relative a patologie gravi che richiedano terapie salvavita.

L’Amministrazione dispone il controllo in ordine alla sussistenza della malattia del dipendente anche nel caso di assenza di un solo giorno, tenuto conto delle esigenze funzionali e organizzative.

Le fasce orarie di reperibilità del lavoratore, entro le quali devono essere effettuate le visite mediche di controllo, sono dalle ore 8.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14 alle ore 20.00 di tutti i giorni, compresi i non lavorativi e i festivi.

Da quanto scritto si evince chiaramente che ad un malato oncologico non verranno effettuate detrazioni economiche dallo stipendio solo ed esclusivamente se risulta ricoverato in day hospital oppure se è in chemioterapia (terapia salvavita).
Quindi, un malato di cancro, o un malato grave non ha il diritto di riposare pena la decurtazione degli emolumenti con conseguente peggioramento della qualità della vita.
Grazie ministro Brunetta, grazie a nome dei malati veri… e grazie anche agli italiani che hanno votato per il governo del Pdl, maestro nel calpestare i diritti inalienabili del cittadino così faticosamente conquistati dalla civiltà "occidentale" di cui gli stessi si riempiono la bocca sostenendo di esserne gli improbabili difensori.
Ipocriti!

24 commenti su “Un grazie a Brunetta da parte di tutti i malati che stanno soffrendo a causa del suo Decreto Legge

  1. stickandcarrot

    Io sono in chemioterapia e ti dirò che sono contenta di lavorare nel privato. In quasi sei mesi di assenza continuativi, tra intervento, convalescenza e terapia, non ho avuto mai un controllo medico. Sul mio posto di lavoro sanno perfettamente come stanno le cose e non si sognano di mandarmi il medico fiscale, l'inps di suo nelle malattie oncologiche non esegue praticamente mai controlli, questo mi è stato detto dal dirigente dell'inps locale. Fra poco rientrerò a lavorare ma mi hanno già detto che se ho bisogno posso usufruire sia della legge 104 che di un periodo di aspettativa. La mia convivente lavora nel pubblico, mi chiedo veramente che martirio sarebbe stato se questa sfiga fosse capitata a lei. Tutto il giorno agli "arresti domiciliari" avrebbero certamente provocato un'altra simpatica patologia: una gran bella depressione non gliela toglieva nessuno.
    un caro augurio di risolvere anche i tuoi problemi Sonia

  2. utente anonimo

    Malgoverno nella P.A.:in quel di Castelraimondo serve maggiore vigilanza e controllo sul territorio.Dal febbraio 2002 l'amministrazione comunale tiene,illegittimamente demansionato,estromesso,eliminato dall'ufficio il comandante dei vv.uu;(uno dei quattro dipendenti comunali laureati,di ottima condotta morale e civile,incensurato,senza alcun procedimento penale o giudiziario a carico),sostanzialmente senza fare quasi niente,a spese del contribuente.(Vedere sentenza immediatamente esecutiva,in internet,alla voce DEMANSIONAMENTO CAMERINO)

  3. utente anonimo

    Il ministro dovrebbe dare una ritoccatina al suo decreto, che come solito è scritto da persone che non hanno competenze specifiche…il solo ed unico scopo, secondo me, è quello di diminuire le assenze "fasulle" (infatti sta funzionando). Finita la pacchia di rubare stipendio a uffo, mentre si è a fare spesa o weekend da metà settimana…

  4. utente anonimo

    a forza di raschiare il fondo del barile, adesso ne fanno le spese anche chi non ha colpa .di questo bisogna ringraziare gli exs malati finti . la colpa non è del ministro ma nostra.che quando si sapeva si faceva sempre silenzio …

  5. utente anonimo

    Invece di attaccare il Ministro Brunetta denunziate i colleghi malati immaginari e non fate finta di non sapere e di non vedere l Italia è in frantumi perche l omerta sta in tutti i campi e non solo in quello mafioso.

  6. Tisbe

    Scommetto che l'Italia è in frantumi a causa di un anno di governo Prodi contro 3 governi berlusconi 😉
    Che faccia tosta

  7. Tisbe

    Se proprio ci tenete tanto a fare i delatori perché non cominciate a denunciare i ricconi che evadono le tasse invece di attaccare chi guadagna 1000 euro al mese (se gli va bene)

  8. utente anonimo

    Ricordiamo tutti che Brunetta era un fannullone da professore universitario e da parlamentare europeo in quanto più assenteista della media e adesso prende sia lo stipendio da parlamentare che quello da ministro, mentre i malati di cancro hanno lo stipendio ridotto per fare evadere di più i mafiosi che lo votano gaudenti.

  9. HAVEADREAM

    Io credo che a voler essere tanto pignoli nel criticare i "falsi" lavoratori della Pubblica Ammnistrazione bisognerebbe anche capire come mai tanto accanimento non si riscontra per esempio, sempre parlando di "pubblico", nelle spese riversate verso le Dirigenze e il "privato" nell'acquisto di beni che invece, con una banale indagine di mercato, solitamente si trovano a prezzi competitivi, e non pagandoli invece quattro volte di più con bandi, richieste d'offerte e gare che non hanno senso e che già a leggerli ti rendi conto della "competenza" di chi se sta occupando.

    Forse non ci rendiamo conto che tutte queste chiacchiere, e nell'insieme l'editto-Brunetta, sono solo "armi di distrazione di massa", perchè il vero problema non è questo; perchè lo spreco dei veri soldi continuerà, grazie anche ai "privati" che in tutto questo trovano gli spunti necessari per fare buoni affari.

    Infatti non credo che sia colpa di un placido e fantozziano "statale", puranche scansafatiche, se in alto loco si pondera di pagare una banale penna a sfera ben 3euri.

    p.s. Tengo a precisare che non lavoro nell'Amministrazione pubblica. Sono un agente di commercio.

    ciao a tutti
    Salvatore

  10. anggeldust

    Questa cosa dei malati oncologici è molto grave. E' così grave da sembrare incredibile. Secondo me è solo una imbarazzante svista bella e buona (e ovviamente ciò non toglie alcunché alla gravità del fatto…).

    Per il resto, il caso Brunetta secondo me è molto semplice: in Italia abbiamo una destra populista. Punto. Il problema dei "fannulloni", dei clientelismi, delle schifezze nel settore pubblico esiste (io sono uno studente universitario, sono ferocemente anti-gelmini e anti-tremonti, ma non ho certo il prosciutto sugli occhi), ma farci su un caso politico-mediatico è assolutamente ridicolo, poteva succedere solo da noi. Accogliere con gli osanna un ministro che dice di voler cambiare l'Italia mandando a casa i "fannulloni" è da repubblica dei carciofi, nemmeno delle banane.

    Tutto viene gonfiato per giustificare i tagli alla spesa pubblica. All'università, ad esempio, è logico che i baroni esistono, che i concorsi sono tutti truccati, che non esiste il merito. Lo so, lo sappiamo. La cura, tuttavia, non è falciare i finanziamenti e i posti di lavoro, tanto per intenderci: la cura sono le riforme.

    La cura contro Brunetta è la politica. La sua non è politica, la sua è demagogia degna del Bagaglino.

  11. WebLogin

    E' nelle mie tre nomination al "Vaffanculo d'oro 2008" 😉 Davvero un pessimo ministro ed è pessimo anche come persona visto il suo comportamento.

    Giuseppe

  12. desiderio947

    Come stickandcarrot, posso ringraziare di lavorare in una azienda privata, nei primi 15 gg. di settembre ho dovuto fare 15 gg.di malattia perchè l'ospedale presso cui avevo eseguito una prova da sforzo con tanto di ischemia da sforzo rilevata durante il controllo, giusto xchè bisogna risparmiare, invece di prescrivere una immediata coronarografia con possibile angioplastica, ha preferito insistere a prescrivere la solita terapia medica che dopo 2 gg. mi ha obbligato a fermarmi dal lavoro xchè impossibilitato a svolgere la benchè minima attività. X mia fortuna ero già in contatto con uno specialista che lavora in una clinica convenzionata e mi ha praticato l'angiplastica. Non sarà che dietro la superficialità o l'incompetenza del medico ospedaliero, si nasconde un tanto di speciosa fannullosità a tutto vantaggio della clinica privata?
    Intanto mi son dovuto trascinare in giornate infernali xchè x il massimo della sfiga si era verificato la rottura di una macchina in sala operatoria ed ho dovuto aspettare ben 15 giorni prima che mi venisse eseguita l'angioplastica, esposto a qualsiasi rischio, grazie al fannullone di turno. Spero che un tribunale possa dirimere la questione.
    Ciao, un abbraccio. beppe

  13. utente anonimo

    il comportamento di brunetta è simile al tuo captcha. Immagino che tu sappia cosa è il captcha, ovvero quella immagine piccolissima dentro la quale io dovrei… ripeto dovrei… riuscire a leggere delle lettere per poi sciverle nella casella di testo.
    Dato che non sono dotato di buona vista (4/10 entrambi gli occhi, in peggiornamento progressivo) purtroppo mi risulterà difficile tra qualche secondo inserire le suddette lettere…
    Brunetta ha fatto la stessa cosa, per colpa di pochi idioti che non fanno bene il loro lavoro, a molti altri viene resa difficile la vita.
    E' così, ma invece di prendervela con chi lavora alla cazzo (e ce ne sono migliaia in giro nel settore pubblico), ve la prendete con l'unico che cerca di cambiare un trend che non è certo di eccellenza.
    Facciamo così… tu rimuovi il captcha e io sposerò la tua causa.

  14. Tisbe

    Il captcha non l'ho messo io ma lo ha messo splinder.
    Paragonare i disagi di un malato di cancro a quelli di un internauta anonimo mi pare eccessivo…

  15. utente anonimo

    mi hanno tolto un rene e un polmone per patologie oncologiche, sono un dipendente del comune di roma, polizia municipale, al momento non effettuo terapie, anche perche mi hanno tolto completamente dove farle, mi sono ammalato "dispnea respiratoria" mi hanno tolto i soldi della malattia, perche non prova brunetta a vivere con un solo rene e un solo polmone?

  16. Tisbe

    #23, grazie per la tua testimonianza. Purtroppo per noi Brunetta è un misantropo, sta bene in salute e i soldi gli escono dalle orecchie. Non potrà mai capire…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *