Brunetta, alle donne solo doveri!

Brunetta è intervenuto sull’età pensionabile dicendo che bisogna equiparare uomini e donne, "basta con l’ottica paternalistica!".
Bravo Brunetta! Le donne hanno gli stessi doveri degli uomini, è chiaro, però hanno anche gli stessi diritti! Quindi cominci con l’equiparare gli stipendi delle donne a quelli degli uomini.
«[…]
nell’Unione Europea, le donne guadagnano in media il 15% in meno degli uomini e fino al 25% in meno nel settore privato (negli Stati membri il divario varia tra il 4% e più del 25%) e che questo divario «non tende a ridursi in modo significativo». Tant’è che «una donna deve lavorare fino al 22 febbraio (ossia 418 giorni di calendario) per guadagnare quanto un uomo guadagna in un anno».
Intanto la Ministra delle Pari Opportunità DORME.
(post letto 2800 volte – per ora)

90 commenti su “Brunetta, alle donne solo doveri!

  1. utente anonimo

    Non è vero che la ministra delle pari opportunità dorme, sicuramente ha da fare altro……….

  2. sulfureo

    Questo ministro fa pena,una persona che si crede un gran economista.Era il consigliere economico di Craxi e ha portato l'Italia al fallimento ora la sta distruggendo con prediche che dimostrano la sua incompetenza economica. Un vero sbroffone adatto ai tempi moderni.

  3. utente anonimo

    La ministra dorme perchè nel suo "paese dei balocchi" fatto di stipendio da parlamentare e gay integrati (a suo dire), a quanto pare non è consapevole dei veri problemi della gente. Proprio lei che scrive libri sulle donne di destra, invece di dire le fregnacce a cui ci ha abituato, magari dovrebbe preoccuparsi di farle arrivare le donne in politica con le quote rosa.. almeno come segnale per affrontare le altre questioni femminili. Ma mi sa che ormai siamo alla frutta..

  4. PLAYAGIRON

    L'ennesima buffonata. Mia madre ha lavorato 35 anni in fabbrica. Entrata poco più che ragazzina, uscita a 54 anni. Le gambe sempre gonfie, una flebite per stare sempre in piedi, le mani oggi artritiche, allora dei mal di testa che la piegavano in due, costretta a stare al buio per ore ed ore, la sveglia alle 5, a volte turni doppi per far fronte alle ordinazioni… ma cosa pretendete dalla gente, il sangue? Basta con il pretendere di far pagare l'incapacità della classe politica sempre ai poveracci. Siete vergognosi!

  5. utente anonimo

    Le donne potranno continuare a lavorare fino a 65 anni solo quando brunetta avrà vinto il Nobel o sarà diventato alto 1.80 cm

  6. ermahico

    che skif….. fa talmente ribbrezzo questo essere mefistofelico che mi ha costretto a un'altro delirante post sul mio sito sovversivo, rivoluzionario e pacatamente moderato.

    Si accettano scommesse sul prossimo calendario sexy! lo farà la Brambilla ,la Carfagna o il duo lsb Meloni-Gelmini? si può votare anche la Prestigiacomo che si fa sculacciare dalla Binetti.

  7. utente anonimo

    LA VELINA NON DORME, è IMPEGNATA NELLA DISTRIBUZIONE DEL CALENDARIO GLAMOUR 2009.
    COME MINISTRO CHE VUOI CHE NE SAPPIA ??
    NANETTA VENESIAN SI COMMENTA
    DA SOLO.
    UNA DONNA CHE HA PARTORITO E ALLEVATO DUE FIGLI E ACCUDITO ALLA FAMIGLIA, IN PIù HA LAVORATO (fabbrica o uffici) CHE C….. TI DEVE DARE ANCORA ??
    TU NANETTO QUANDO SMETTERAI DI FARE I DANNI COME PARLAMENTARE TORNERAI A PRENDERE I TUO MEGA STIPENDIO ED IN PIù IL VITALIZIO DA PARLAMENTARE.
    VEDI QUANTO CI SAREBBE DA TAGLIARE ? BASTA VOLERLO.

  8. utente anonimo

    caro minstro ( preferisco il minuscolo) è facile dire " si " o " no "credendo di essere inflessibili e decisi. pensi quanto è vincolante rispondere forse….

  9. utente anonimo

    è il governo dei nani e dei cattivi,forse perchè il loro cuore è troppo vicino al buco del ….?

  10. Tisbe

    @ermahico, devo correre a leggere il tuo post 😉
    @PLAYAGIRON, hai ragione: sono vergognosi! Loro vanno in pensione con pochissimi anni di "servizio"

  11. utente anonimo

    Detto come l'ha detto lui sembra sbagliato però equiparare l'età pensionabile delle donne a quella degli uomini è una cosa giusta innanzitutto perchè una donna se vuole deve poter lavorare anche oltre i 58 anni e poi bisogna specificare che l'equiparazione e/o l'innalzamento delle pensioni è riferito esclusivamente al pubblico.
    Se ad es. si aumentasse l'età pensionabile(nel pubblico) dagli attuali 58 ai 62 anni per tutti, si potrebbero avere soldi per gli ammortizzatori sociali(che in Italia sono i più scarsi e limitati d'Europa) dando il sussidio di disoccupazione anche a coloro che non rientrano nei contratti determinato/indeterminato.

  12. utente anonimo

    Le donne guadagnano meno degli uomini?Sveglia gente,si tratta una bufala.Nessuna donna potrebbe dimostrare legalmente questa presunta ingiustizia…..perchè non esiste!Il trucco molto furbesco consiste nel paragonare i dati cumulativi di reddito tra maschi e femmine, poiche' gli uomini svolgono i lavori più rischiosi e quindi meglio pagati,fanno più ore di straordinario e occupano più spesso che le donne posti di potere.Sfido chiunque dei soggetti qui tanto scandalizzati a dimostrarmi il contrario.Forse qualcuno di voi ha constatato che a parità di mansioni e per le stesse ore lavorative la collega con cui lavorano prende di meno?Ma accadrebbe il finimondo!E poi questa storia cozza con l'altra lagna relativa alla minore occupazione femminile:quale stupido datore di lavoro assumerebbe uomini potendo avere le stesse prestazioni a salario ridotto?Basta con queste menate!!!!

  13. FABRY1908

    Un ministro che è un degno rappresentante di questo governo io non capisco come possono tanti italiani avere fiducia in Berlusconi è una situazione deprimente!!!

  14. utente anonimo

    Loro guadagnano 23.877,00 euro al MESE!!!
    Hanno un casino di rimborsi per cose che hanno GRATIS come il telefono cellulare e i viaggi!
    Poi hanno GRATIS stadio, corsi di lingua, pc, palestre, cliniche, spese sanitarie, ristoranti, pizzerie, marche da bollo, assicurazione sulla vita e morte, viaggi in aereo, viaggi in treno, ecc…
    Ma che vogliono ancora???
    Comunque sono contenta che facciano cazzate…così questo governo se ne va a casa prima!

  15. utente anonimo

    QUANDO A RAPPRESENTARE LE DONNE AL GOVERNO C'E' UNA DI QUELLE CHE HA FATTO CARRIERA CON CALENDARI E AFFINI…PERCHE' PROPRIO SOTTO LEI E BRUNETTA HANNO ABOLITO IL PARTTIME, LEI COS'HA FATTO PER TUTELARE LE DONNE CHE NON VIVONO DI CALENDARI E SPETTACOLI?

  16. utente anonimo

    Al commentatore come me anonimo che diceva che le ministre delle pari opportunità di sinistra pure hanno dormito sugli allori.. il PD è l'unico partito che in parlamento ha portato il 30% delle donne..

  17. utente anonimo

    oramai da questo governo e dai suoi ministri mi aspetto di tutto. Questo è solo il regalo natalizio e un pò me lo aspettavo: volevate che i nostri cari nanetti (B & B) non tirassero fuori dal loro cilindro un regaluccio da mettere sotto l'albero? State all'erta amiche e compagne: noi lavoriamo, mandiamo avanti il paese le scuole, gli ospedali, i negozi , la famiglia ( perchè dopo il lavoro dobbiamo lavorare in famglia ma questo la premiata ditta non lo sa o finge di non saperlo) ma vegliate bene, non vi distraete: perchè appena ci scappa un pisolino ce la tirano in c…..

  18. utente anonimo

    Cosa vuol dire avere
    un metro e mezzo di statura,
    ve lo rivelan gli occhi
    e le battute della gente,
    o la curiosità
    di una ragazza irriverente
    che si avvicina solo
    per un suo dubbio impertinente:
    vuole scoprir se è vero
    quanto si dice intorno ai nani,
    che siano i più forniti
    della virtù meno apparente,
    fra tutte le virtù
    la più indecente.
    Passano gli anni, i mesi,
    e se li conti anche i minuti,
    è triste trovarsi adulti
    senza essere cresciuti;
    la maldicenza insiste,
    batte la lingua sul tamburo
    fino a dire che un nano
    è una carogna di sicuro
    perché ha il cuore troppo,
    troppo vicino al buco del culo…
    ………….
    (Fabrizio De Andrè)

  19. utente anonimo

    INFERMIERA DI 54 ANNI,HO CRESCIUTO 2FIGLI E CONTINUO A SUPPORTARLI IN TUTTO,LAVORO FATTO DI TURNI CONTINUI SENZA FESTE COMANDATE ECC.,HO ACCUDITO SINO ALLA FINE I MIEI GENITORI,TRA 5 ANNI POTREI PENSIONARMI…MA NO,CHE DICO?LAVORARE FINO ALLA MORTE SI DEVE,PER MANTENERE QUESTA BANDA DI DELINQUENTI CHE ABBIAMO PER POLITICI….POVERI NOI…

  20. utente anonimo

    brunetta spero tantooo che prima o poiiii te o qualcuno vicino a te verrà assistito da una infermiera che ti starnutisca in faccia (perchè non può permettersi di stare a casa in malattia con l'influenza) oppure da una infermiera che ti mette il catetere non so dove perchè è troppo anziana per vederci bene!!!!

  21. utente anonimo

    ma la vicenda dell'apparecchio x le impronte ai parlamentari l'avete seguita? Sì, x evitare che i presenti votino x gli assenti! Hanno comprato un costoso macchinario e poi la lega ha fatto ricorso e lo userà solo chi vuole!!! Comincino a risparmiare loro e Brunetta si vergogni!!! E con lui chi lo sostiene e li ha votati. E se le persone rimarranno al lavoro x l'eternità i giovani precari quando potranno cominciare?

  22. utente anonimo

    NON TUTTI I LAVORI SONO UGUALIIII
    SONO UN INFERMIERA (LAVORO CHE NON VUOLE FARE PIU NESSUN ITALIANO), VI VOGLIO VEDERE ASSISTITI DA DONNE DI 65 ANNI!!! SI APPENA VI ALZARTE DAL LETTO CI SI METTE L'INFERMIERA DI 65 ANNI, ALTRO CHE LE CORSE PER TUTTO IL TURNO!!!!OPPURE SIGNOR BRUNETTA TI VOGLIO VEDERE IN OSPEDALE CON UNA INFERMIERA CHE TI STARNUTISCE DI FRONTE MENTRE TI FA UN PRELIEVO!!!!! TI RISPONDEREI:NON POSSO STARE A CASA IN MALATTIA TESORO!!! OOOOH HO ANCHE L ABRONCOPOLMONITE PERO SONO L'UNICA IN SERVIZIO…..

  23. utente anonimo

    Ormai i ministri di questo governo ce li teniamo x cinque anni, Brunetta compreso. Poveri noi!
    A colui che dice che sarebbe un bene perchè così si trovano i soldi x gli ammortizzatori sociali: Ma siamo fuori di testa???? Siamo stufi dei ricchi che rubano ai poveri!

  24. utente anonimo

    Caro signor Brunetta lei non considera che spesso le donne hanno un secondo lavoro in casa ?
    Non c'e' proprio piu' rispetto.

  25. utente anonimo

    Potrebbe anche essere giusto; ma che dire dei politici che si autoaumentano lo stipendio già troppo alto per quello che producono e che poi maturano la pensione dopo pochi anni di legislatura ? Più che un carrozzone, il nostro parlamento è un circo

  26. utente anonimo

    Non è possibile, veramente vergognoso!!!!!!!! Ho perso il posto di lavoro 1 anno fa ho 51 anni, pensate che ho trovato un nuovo posto???????? Sono una contabile ma ora tutte le aziende grazie ad un altra famosissima legge (BIAGI) chissa perchè assumono solo ragazze entro una certa età per sfruttare l'appredistato che ora è fino a 28 anni
    GRAZIE GOVERNO

  27. utente anonimo

    Nel pubblico impiego donne ed uomini hanno lo stesso stipendio quindi non capisco perchè esse debbano avere il privilegio di andare in pensione a 60 anni invece che a 65 anni . Per inciso la mia ex-moglie , ex insegnante , è andata in pensione a soli 42 anni (sì avete letto bene QUARANTADUE anni) .

    Massimo

  28. utente anonimo

    ma la ministra dorme sola o ha bisogno di compagnia? Io sono un bamboccione di 35 anni ed ho paura del buio… chissa’ se vorra’ dare anche a me una opportunita’?

  29. utente anonimo

    il piccoletto testa di c.. lo prendo con me a pulire tutti i miei uffici ci vuole sfruttare fino alla morte senza lasciarci godere un pò di vecchiaia la scelta dell'età pensionabile lascimole alla donna si fa un tetto minimo e mass di età in base alla necissità famigliari ,di salute ecc.. mica tutti sono sedute in ufficio

  30. utente anonimo

    Eh, qua mi spiace proprio doverlo dire ma è davvero tutta colpa nostra… E' giusto, noi donne dobbiamo prenderci i nostri diritti, fra i quali anche quelli di poter lavorare fino a 65 anni, di essere stimate e rispettate e magari di fare carriera come gli uomini. L'errore nostro è quello di prendere sulle nostre spalle i problemi del mondo, come dice l'infermiera del #26 che continua ancora a supportare i suoi figli (invece di mollarli al loro destino o dividere l'impegno con il loro padre), ha accudito fino alla fine i suoi genitori (invece di impacchettarli e scaricarli agli uffici Assistenza Sociale del proprio Comune perchè provvedano, visto che sono pagati per quello), e magari un domani si trascurerà per accudire i propri nipotini (anzichè infischiarsene, costringendo i Comuni a risolvere il problema della mancanza degli asili nido).
    Ecco, il problema vero siamo noi: votate al sacrificio per chi manco se ne accorge.
    Proviamo da domani a considerare i nostri impegni esauriti con le nostre otto (o più) ore di lavoro quotidiano, sediamoci sul divano accanto al nostro marito stremato da analogo impegno lavorativo, ed esattamente come fa lui aspettiamo che qualcuno ci serva il meritato cibo serale….
    Che ne dite: assumiamo una badante? (mi viene un sospetto: che stiano cercando di incrementare l'occupazione?)

  31. utente anonimo

    la colpa principale ce l'hanno tutti quelli che hanno votato questi vermi.
    il verme in questione con il ghigno che ha mi sembra tanto che ha l'orgasmo quando aguzza l'ingegno per trombare sempre e solo i lavoratori dipendenti meglio se pubblici.

  32. ermahico

    @commento 40

    queste putt@natte riguardo la messa in pensione a 42 anni per un'insegnante te le suggeriscono i dandyni di forzamafia o gli ubriaconi fetenti di grappa scaduta della lega?
    aspetto ansioso una risposta.

  33. utente anonimo

    T u t t o a l l u c i n a n t e, l'importante, a questo punto e visto che l'ipnosi generale è in crescendo, è solamente capire due cose: quanto ancora dovremo sopportare e soprattutto fino a quale non limite dell'impossibile potremmo essere trascinati !

  34. utente anonimo

    essendo arrivato uora uora, vorrei sapere, senza alcuna ombra di polemica ma solo per capire il meccanismo, quando verrà pubblicato il mio post (molto politically correct) inviato alle 4,05 ? cmq bisognerebbe scrivere un libro per commentare ogni uscita di questa destra (?) oppure dire solamente una cosa (vedi, appunto, il post citato) teniamo duro ragazzi, anche se è veramente allucinante

  35. utente anonimo

    HANNO PROPRIO ROTTO I CABBASISI QUESTI DESTRONZI. CI SI METTONO PROPRIO D'IMPEGNO E NOI, MASOCHISTI, GLIELI PORGIAMO METTENDOLI TRA L'INCUDINE ED IL MARTELLO.

  36. utente anonimo

    vorrei dire anchio a brunetta rinuncia al tuo mega stipendio e dai piu soldi alle donne che ti accudiscono ,sono convinta che le hai fatte assumere da un ufficio di prestatori d'opera così risparmi anche e quando non ci sei loro non prendono un tubo ,ma collega la bocca al cervello .anna.

  37. Tisbe

    #51, normalmente alle 4 di notte io dormo… ho questa pessima abitudine! Il mio blog è moderato quindi devo attivare manualmente ogni singolo commento… un po' di pazienza 😉
    Grazie per la partecipazione

  38. Tisbe

    #26, NO,CHE DICO?LAVORARE FINO ALLA MORTE SI DEVE,PER MANTENERE QUESTA BANDA DI DELINQUENTI CHE ABBIAMO PER POLITICI
    Hai perfettamente ragione… per loro è facile lavorare fino agli 80anni (vedi De Mita) non fanno niente… sono dei fannulloni che si divertono a giocare con i bottoni del potere.

  39. Tisbe

    #29, (gli scioperi fanno il loro gioco, non sono + uno strumento di oggi, incattiviscono l'opinione pubblica e basta)
    E' un'opinione sulla quale occorre riflettere seriamente. Dobbiamo trovare altri strumenti di azione. Purtroppo con la raccolta di firme possiamo solo abrogare leggi, ma non farne e probabilmente non possiamo fare nulla per costringere questi parassiti a diminuirsi lo stipendio e ad innalzare la loro età pensionabile che è ridicola!

  40. Tisbe

    #45L'errore nostro è quello di prendere sulle nostre spalle i problemi del mondo, come dice l'infermiera del #26 che continua ancora a supportare i suoi figli (invece di mollarli al loro destino o dividere l'impegno con il loro padre), ha accudito fino alla fine i suoi genitori (invece di impacchettarli e scaricarli agli uffici Assistenza Sociale del proprio Comune perchè provvedano, visto che sono pagati per quello), e magari un domani si trascurerà per accudire i propri nipotini (anzichè infischiarsene, costringendo i Comuni a risolvere il problema della mancanza degli asili nido).
    è un po' difficile perché entrano in gioco gli affetti… insomma la vera trappola dell'individuo è la famiglia. I governanti ci ricattano continuamente, e noi siamo ricattabili solo perché sentiamo il dovere di essere responsabili verso la famiglia e quindi costretti a lavorare senza sosta per mantenere nel lusso pochi privilegiati!

  41. utente anonimo

    Basta criminalizzare i lavoratori dipendenti, soprattutto se pubblici. Non tutti sono fannulloni!!
    Si fa presto a parlare quando si ha uno stipendio di 10.000/15.000 € al mese con tanti privilegi…la gente li guadagna in un anno facendo sacrifici.
    Prima di alzare l'età pensionabile, Caro Ministro, pensi a lavorare magari in fabbrica o in una P.A. per 1000€ al mese per 40 anni, poi ci dirà se riesce a farci campare una famiglia e se è contento di lavorare fino ai 65 anni con più di 40 anni di contributi.
    Parla proprio Lei, che è diventato Professore Universiatario grazie a qualche furbata all'italiana!
    Vada a lavorare e la smetta di prenderci in giro….se Lei è Ministro è grazie ai fannulloni che le pagano lo stipendio!!!!!
    Visto che è Ministro della Repubblica Italiana (e non di un cartone animato), La preghiamo di essere serio nel svolgere le sue funzioni e prerogative.

  42. utente anonimo

    le donne egr.signor (???)ministro ignorante ,ad una certa età (io dopo i 43 ad esempio) vanno in menopausa, questo comporta una osteporosi ed un scombussolamento generale – che nn ci consente di affrontare la vita, il lavoro, etc…con lo stesso vigore di prima..più gli anni passano dopo il periodo menopausaLE più gli acciacchi crescono.Ma lei (nn uso le maiuscole)non si rende conto, e non si rende nemmeno conto che toglie voti a chi l'ha messa su quel piedistallo . Dica al Berlusca,che il mio voto l'ha perso per il futuro!!!

  43. WebLogin

    La parità tra uomo e donna sul luogo di lavoro resta ancora un sogno per le donne italiane e il fatto che Brunetta la invochi solo sull'età pensionabile (dimenticando che siamo conciati così male da dovere parlare di quote rosa e che parlano di famiglia quanto invece fanno troppo poco per aiutarle a partire proprio dalla maternità) è l'ennesima prova di quanto sia basso anche moralmente questa persona (e il suo capo Berlusconi).

    Giuseppe

  44. utente anonimo

    mi sembra giustissimo che le donne vadano in pensione alla stessa età degli uomini…
    dovrebbero approvare questa decisione tutti i maschietti che stanno per avere il "loro" primo figlio…
    nel senso di tutti quelli che stanno per partorire, allattare, svegliarsi la notte alle 3 ed alle 6, svezzare cambiare il pannolino, accompagnare a scuola, occuparsi delle faccende domestiche oltre l'orario di lavoro in fabbrica, in ufficio…ecc, andare a parlare con i maestri ed i professori, sbattersi al mercato per la spesa nella pausa pranzo..(tanto si deve dimagrire per fare contente le mogliettine)..e poi prendersi anche uno stipendio mediamente del 10 % inferiore delle donne..e farlo sapendo che tanto se c'è carriera da fare …la fanno le donne…e poi, forse… noi maschietti…
    Meno male che a molti di questi "uomini" in attesa piacciono le brune…anzi le "Brunetta"..che sogni erotici si fanno…e quante seghe…mentali peccato non si sia bsx…perchè con biancaneve un giretto se lo farebbero volentieri anzichè con due dei sette nani, silviolo e brunettolo…

  45. utente anonimo

    Scusate, sono un dipenente dello stato… colui che si alza come tutti la mattina e mantiene una famiglia…
    Sono una prsona semplice ed obbiettiva… quindi rispondo in maniera semplice.. perche' purtroppo troppiignornti scrivano commenti, innanzi tutto la donna guadagna meno perche' non essendo il capo famiglia tante volte non ha gli assegni familiari e gli scarichi fiscali, che di norma prende un uomo, comunque questo a parte, gli stipendi sono tabellari qiundi identici, all'interno del mio ente (sanitario) una donna ha lo stesso stipendio di un uomo. un operaio guadagna uguale ad una donna, un inferniera guadagna uguale ad un uomo, una dr.ssa guadagna uguale ad un dottore, tutto questo vale in qualsiasi luogo di lavoro pubblico e privato.. magari vi consiglio invece di guardare il totale busta paga, siate meno ignoranti e guardate tutte le voci… sopratutto quella iniziale dove e' riportato lo stipendio TABELLARE… scusate e grazie

  46. utente anonimo

    Signori.. mi spiace tanto dirlo.. ma la sinistra Italiana pensa solo a screditare le persone senza concludere niente di positivo… il loro unico pensiero e' quello di far tanti segretari di partito… PENSATE 12 segratari dal 1994 ad oggi.. il centro destra invece?? un solo leader fino la morte SILVIO BERLUSCONI… e che dio nn lo faccia mai morir….

  47. utente anonimo

    Finalmente la parità fra uomini e donne, visto che queste ultime sono protette dalle leggi nazionali perchè delle incapaci su tutti i fronti.

  48. Tisbe

    #70, uno che scrive un commento del genere può essere soltanto un frustrato, o peggio ancora un impotente… Inoltre dire che le donne hanno raggiunto la parità è una bestemmia! Non sono al potere, non sono direttori responsabili delle maggiori testate giornalistiche (eccetto l'Unità) e vivono in una società patriarcale che le educa alla sottomissione fin dalla tenera età inculcando loro la malsana idea che senza un uomo al fianco sono monche e non valgono nulla.

  49. utente anonimo

    Finalmente la reale parità fra donne e uomini e cmq, il ministro applica una sentenza della Corte di Giustizia europea, sulle discriminazioni di cui si parla.

    Per quel che riguarda lo stipendio la colpa è della triplice che fa i suoi interessi e non quella dei lavoratori (vedi malattia ecc…)

  50. utente anonimo

    mamma mia qanta ipocrisia!!..1 nonè vero che le donne prendono meno degli uomini aparita di ore e mansione..2esite la parita' dei diritti,che sarebboa venisse applicata,se una donnalavora in casa viene aiutata dl marito…quindi non è vero ce fa due lavori..3 vsto che le donne vivono in media 8 anni piu' degli uomini mi spiegate x quale motivno devono andare in pensioe 5 anni prima?

  51. utente anonimo

    povera sinistra solo capace di insultare e di odiare, mai più comunisti in italia e questi ultimi dinosauri che si estinguano, per quello che servono alla società… si vede che hanno del tempo per scrivere cazzate invece di lavorare, probabilmente nell'oraio di ufficio, ne conosco tanti,,, bravi|

  52. utente anonimo

    quando servono soldi,vanno a prenderli sempre dalle pensioni e noi che versiamo i contributi siamo carne da macello:perche non fanno la lotta all'evasione fiscale …..da li possono recuperare un bel po' di soldi….siamo in mano a una banda.

  53. utente anonimo

    E' PROPRIO VERO, GUARDATI DAI MAL SEGNATI…………………….
    ORA TANTE SOCIETA' CHIEDONO LA MOBILITA', CHI ANDRA' SAPENDO CHE A 60 POTRA' ANDARE IN PENSIONE, GLI ANNI SUCCESSIVI CI MANTERRA' "IL NANO" (CHE E' UNA CARAGNA DI SICURO XCHE' HA IL CUORE TROPPO VICINO AL BUCO DEL C…..)

  54. Tisbe

    #74, come sei in MALAFEDE! Oggi è domenica e gli uffici sono chiusi! Sei tale e quale i tuoi padroni, vorresti eliminare la libertà di stampa e di espressione. Bravo fascista! Vai la lavorare gratis per il tuo padrone se sei così votato al masochismo.

  55. utente anonimo

    BRUNETTA OLTRE CHE AD ESSERE NANO DI ORRENDO ASPETTO SEI ANHE UNA BENEMERITA TESTA DI CAZZO!!!!!!!ATTENTO ALL'ACCALAPPIA CANI!!!!

  56. utente anonimo

    sono il #45 e vorrei commentare quanto scritto dal #73:
    "mamma mia quanta ipocrisia!!..
    1 non è vero che le donne prendono meno degli uomini a parità di ore e mansione.."
    D'accordissimo, lo stipendio tabellare è identico. Le donne hanno in genere uguali possibilità di cariera, i concorsi non sono discriminanti. I livelli superiori, però, richiedono anche che chi li raggiunge dia molto più tempo al lavoro, addirittura i dirigenti nel mio Ente non hanno nemmeno un orario di lavoro vero e proprio ma sono in servizio anche nei festivi. Se l'Assessore chiama un direttore non può sentirsi rispondere: "ehm, sì, ma adesso non posso farle questa cosa, sa, sono in fila con il mio piccolo per la vaccinazione…" Chiaro perchè ci sono così poche donne nei posti di responsabilità? Perchè hanno già altre responsabilità ben più importanti!
    "2 esiste la parita' dei diritti,che sarebbe ora venisse applicata, se una donna lavora, in casa viene aiutata dal marito…quindi non è vero che fa due lavori.."
    Ma se c'è la parità mi spieghi perchè dici "aiutata dal marito" e non "aiuta il marito"? Forse anche tu hai qualche schema mentale che prevede che "quel" lavoro sia assegnato automaticamente alla donna?
    "3 visto che le donne vivono in media 8 anni piu' degli uomini mi spiegate x quale motivo devono andare in pensione 5 anni prima?"
    Posso essere d'accordo su questo (anche se non mi conviene…) ma devo ricordare, per gli smemorati, che questa norma è stata introdotta a suo tempo per ottenere che le donne (che avevano "tirato la carretta" in quegli anni) lasciassero libero velocemente un posto di lavoro prezioso per gli uomini che tornavano dal fronte e non riuscivano ad inserirsi nella società (a meno che non facessero i casalinghi…). Ho sentito con le mie orecchie tante persone commentare sfavorevolmente la scelta di qualcuna di non lasciare il lavoro ("Ma perchè non se ne va? Ha pure il marito che la può mantenere? Lasci libero il posto a un giovane!" oppure "Eh, già, quella vecchia zitella non sa cosa fare a casa da sola….").
    Va be', l'ho fatta un po' lunga, mi dispiace, ma vorrei che ci si ricordasse che al parco si vedono "i" pensionati seduti a tirar becchime ai piccioni, chissà perchè mai "le" pensionate?

  57. gabryk

    #75, infatti questo governo non tocca i suoi amichetti evasori!

    Questa è semplicemente una bugia bella e buona, l'evasione fiscale era il doppio di adesso con Prodi.

    E poi non è vero che c'è la parità: le donne sono molto più avvantaggiate rispetto agli uomini! Prendete un qualsiasi giornale di offerte di lavoro e leggetene qualcuna a caso: da "segretaria" a "responsabile" sono ricercate solo figure femminili! Gli uomini li cercano per lavori da terzo mondo!

    E basta con queste stronzate sulla pensione, è possibile che siate tutti così ciechi e oblubinati dall'ideologia (maledetta ideologia) da non accorgervi che sia i governi di sinistra che di destra non fanno altro che aumentare l'età pensionabile? Come PRIMA cosa! Certo, se c'è la destra al governo la sinistra dice "che cattivi, alzano l'età pensionabile, se eleggete noi la prossima volta non lo facciamo", ma poi appena arrivano al potere fanno tutti la stessa cosa. E sapete un'altra cosa? E' giusto! Cazzo i fondi pensione si stanno prosciugando, IO (e voi) sto lavorando per pagare la pensione ai miei genitori e a quelli come loro che sono andati in pensione a 50/55 anni e lo stato NON sta mettendo da parte i MIEI soldi per la MIA pensione. Quando sarò vecchio io devo sperare che ci siano ancora giovani stronzi come me che lavorano per parare il mio vecchio stanco culo con l'incertezza per il LORO futuro. E poi "consigliano" di aprire fondi pensionistici alternativi… ma andate affanculo, lavorate fino a 70 anni e smettetela di piagnucolare.

  58. luciogialloreti

    …Buone probabilità ,cara Tisbe, specie se qualcuno di buona volontà( è Natale!) fosse pronto a togliergli da sotto la scaletta ,da dove dovrebbe decollare per il salto! Buona serata

  59. Gianin

    La parità femminile, secondo me è solo sulla carta. Si, le donne hanno fatto progressi, ma ce ne è ancora di strada…soprattutto in questo paese. Invece mi sembra che ci siamo fermate e soprattutto accontentate.
    Credo che la donna oggi viva a volte una situazione peggiore che in passato. Oltre a essere spesso schiava sul lavoro, lo è anche a casa.
    Conosco parecchie donne che ancora fanno da "serve" agli uomini e vanno pure a lavorare. Ma è giusto mandare le donne in pensione a 65 anni quando per tutta la loro vita hanno avuto due lavori, fuori casa e in casa? Ho parecchie amiche, ma nessuna mi riferisce che il marito o il compagno le aiuta nei lavori di casa. Per cui la pensione a 65 anni per le donne secondo me è la legge più ingiusta che si potrebbe attuare in Italia. Un saluto. Gio

  60. Warriorwhite

    Una volta parlai con un sindaco di una grande città e chiedendogli di adoperarsi per aiutare chi viene abbandonato con la privazione dell’imparzialità, la sua risposta fu testualmente questa: “ Io non posso decidere e proporre niente se non mi viene autorizzato”. Mi fece persino pena. Ora a questo punto chiunque potrebbe chiedersi se un sindaco di una grande città su temi scottanti non ha potere decisionale e può agire solo dopo che viene autorizzato da dei burocrati, non è come avere solo un ombra? Da qui il sospetto che quando noi cittadini vediamo proporre o prendere una decisione da qualche personaggio influente, in realtà egli possa trovarsi condizionato e indotto a dire o a fare qualcosa che solo apparentemente figura “tutta farina del suo sacco”. Chi dice che bisogna equiparare uomini e donne, trascura il fatto che la donna svolge anche il ruolo di madre e quindi si dimostra doppiamente utile e meritevole di vera comprensione. In questa ottica le donne dovrebbero semmai anche usufruire di una anticipazione al pensionamento perchè lavora anche in casa. Un saluto. Giacomo

  61. ermahico

    povero Gabryx….. ce l'hai con tutti.
    perchè non baci il cul0ne a berluscka che ha regalato il precariato di massa al paese e zero (scritto z e r o) contributi con contratti da minatori pre-rivoluzione industriale?????
    10,100,10000000 Biagi. mi dispaice che sia morto, così tardi.

  62. utente anonimo

    ermahico sai darmi qualche riferimento a supporto delle tue "teorie"? Qualche fonte attendibile? Finora io so del detassamento di straordinari e incentivi, dell'introduzione della social card (sarà poca cosa, ma meglio di niente, no!?), il bonus-famiglia che va dai 200 ai 1000 euro etc. Super Prodi invece cosa ha fatto a parte tangenti con la Telecom e parole al vento con l'eco stereofonico stile Woytila? Prima di dire cazzate informati, perchè se no fai la figura del pirla e mi dispiace.

    Puoi leggere qualcosa di serio qui http://www.camelotdestraideale.it/ è vero che è un blog di destra, ma critica con oggettività anche Berlusca e Co. In generale cmq è sbagliato dire che la sinistra fa tutto bene e la destra fa tutto male, una fa danni in un settore e fa bene in un altro, l'altra viceversa. Ci sono cose della sinistra che se venissero applicate non mi dispiacerebbe, come ci sono cose di destra che non mi piacciono. Sono l'unico che ragiona col proprio cervello?

    Gabryk

  63. Tisbe

    @ermahico, su Biagi mi rovi in disaccordo. Se ne potrebbe discutere a lungo. Innanzitutto io sono per principio contro la pena di morte, quindi non condivido l'omicidio di Biagi (anche se come ultima ratio l'omicidio politico potrebbe trovare accoglimento), in secondo luogo paradossalmente proprio il martirio di Biagi ha reso la sua legge sacra ed intoccabile. Quindi buona parte della condizione attuale io l'attribuisco agli assassini di Biagi: oggi non si può parlare male della legge di Biagi altrimenti di additano come terrorista e la trovo francamente una cosa frustrante.

  64. Chit

    Ma c'è la ministra delle pari opportunità si? No perchè io sono un po' distratto in questo periodo ma se tu mi dici che c'è ci credo… chi è!?!!? 😀

  65. Tisbe

    @Gio, condivido pure le virgole del tuo commento. Hai perfettamente ragione!
    @Chit, dovrebbe esserci 😉
    @Giacomo, la tua osservazione è più che giusta.

  66. WebLogin

    @Gabryk, scusa se mi intrometto, detassamento di straordinari? A parte che ci sarebbe da dire anche altre cose su questo… ma sai che moltissimi italiani sono in cassa integrazione? Dove dovrebbero fare gli straordinari?
    Il bonus famiglia è meglio di niente, ma non risolve la situazione e anche la social card è ridicola, anzi, è veramente umiliante.
    Infine, parlare di tangenti e poi votare uno come Berlusconi è sinceramente molto ridicolo…

    Giuseppe

  67. WebLogin

    @Tisbe, come sai sono d'accordo su quello che dici a proposito della pena di morte e di Biagi, però voglio anche aggiungere che è il centro destra che (dopo avergli negato la scorta) ha strumentalizzato la morte di Biagi in modo da evitare il confronto.

    Giuseppe

  68. Tisbe

    @Giuseppe, la cassa integrazione oggi come oggi è l'anticamera del licenziamento: ci attendono tempi bui! Su Biagi hai colto un altro aspetto molto rilevante…

  69. oscarferrari

    in teoria l'idea di Brunetta non è insensata, non vi è un valido motivo perchè una persona abbia diritto ad andare in pensione anticipatamente solo in virtù dell'appartenenza ad un genere

  70. utente anonimo

    La cassa integrazione cosa c'entra con i recenti interventi del governo? La gente è in cassa integrazione da anni, anche da quando c'era Prodi, la crisi mondiale non aiuta di certo… e non è che sale al comando un governo e dal giorno dopo funziona tutto alla grande, per vedere gli effetti delle novità introdotte (anche se fosse un governo di sinistra) bisognerebbe aspettare almeno 1 anno (da quando entrano in vigore le novità).

    Questa frase
    "anche se come ultima ratio l'omicidio politico potrebbe trovare accoglimento" è il picco più basso di questo blog. Ma scherziamo? "Sono contro la pena di morte ma se la pensi diverso da me mi farebbe piacere ammazzarti/che ti ammazzassero" questa è IPOCRISIA.
    Non è da meravigliarsi che l'Italia sia il paese che è se gente così ha diritto di voto.

  71. Tisbe

    #95, anche se come ultima ratio l'omicidio politico potrebbe trovare accoglimento" è il picco più basso di questo blog
    Beh, allora è il picco più basso di tanti pensatori di spessore… vuoi che ti faccia dei nomi? Lukacs, Dostoevskij ecc.
    E poi non sono certo io che ho impiccato Saddam, oppure le regole valgono solo quando fanno comodo? 😉
    Coerenza please coerenza!

  72. ermahico

    mi dispaice aver espresso troppo pacatamente il mio pensiero.
    ma pensavo che la legge 30 avesse fatto già il suo dovere, cioè distruggere la vita dei lavoratori, ora vedo che i suoi effetti avvelenano anche la salute e la stabilità dell'intero paese.
    mi dispiace che sia tutta l'italia a pagare le conseguenze delle idee di un servitore di pazzi criminali che tuttora ci governano trattandoci come carta da servizi igienici…
    mi dispaice Tisbe di aver dato un'altro motivo alla digos di controllare il sito, cmq sono passati anche dal mio, ma credo si facciano solo quattro risate.
    (@ ispettore callaghan;
    come lo so che siete passati? vi piacerebbe saperlo? Assumetemi a tempo indeterminato alla centrale operativa che sono ancora precario nonostante l'età!!! giuro che non scrivo nei bagni del Comando che siete tutti dei fiji de…. al massimo sbaglio il centro del water quando mi fate arrabbiare.)

  73. lavelle

    Non commento sul nuovo governo. Ne è passato di tempo ma è sempre bello leggerti. Ti aspetto sul mio blog con un commento e se vai su facebook possiamo anche diventare là amici.
    Buona giornata Massimo.

  74. utente anonimo

    "Beh, allora è il picco più basso di tanti pensatori di spessore… vuoi che ti faccia dei nomi? Lukacs, Dostoevskij ecc."
    E cosa importa? Il fatto che siano nomi di rilievo li rende più intelligenti o affidabili di altri? Sono sempre uomini e possono avere idee fallaci. Siamo ai livelli di "se ti dicono di buttarti dal ponte ti butti?"

    "E poi non sono certo io che ho impiccato Saddam, oppure le regole valgono solo quando fanno comodo? ;-)"
    Vedi sopra, cosa c'entra? Tirare fuori casi di terrorismo mondiale per giustificare un'idea personale orripilante non giustifica l'idea in sè. Allora tiriamo in ballo il 9/11? Madrid e Londra?

    "Coerenza please coerenza!"
    Appunto. Sono contro la pena di morte ergo accetto l'omicidio politico non è una lampante dimostrazione di coerenza.

    A volte se non si sa cosa dire sarebbe meglio non dire niente anzichè campare in aria scuse a caso.

    Gabryk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *