L’umanità nell’occhio di vetro e l’augurio di Buone Feste


Quando ero poco più che bambina incappai in una lettura che mi ha modellata eticamente e che ricorderò per tutto il resto della vita. Il racconto parlava di un gerarca nazista che aveva un occhio di vetro. Era talmente sadico ed orgoglioso della perfezione del suo occhio finto che chiedeva ai prigionieri di indovinare quale fosse l’occhio di vetro. Lui avrebbe graziato dalla pena di morte il fortunato capace di distinguere l’occhio vero da quello falso. Purtroppo nessuno riusciva ad indovinare. Finché un giorno gli si presentò davanti un fanciullo. Quando il gerarca gli chiese di indicargli l’occhio di vetro, lui indovinò tra lo stupore del nazista e dei suoi colleghi. Il gerarca incredulo domandò al fanciullo come avesse fatto a riconoscere l’occhio di vetro. E il fanciullo candidamente rispose:" perché è l’unico occhio in cui c’è un briciolo di umanità!".
Vi lascio i migliori auguri di Buone Feste invitandovi a cercare nei vostri occhi e negli occhi dei vostri cari quel briciolo di umanità…

24 commenti su “L’umanità nell’occhio di vetro e l’augurio di Buone Feste

  1. utente anonimo

    ho visitato ogni giorno il tuo blog.ti faccio tanti auguri.con stima e affetto .il tuo collega di contrada

  2. utente anonimo

    Ho sempre adorato storielle così, stimolano riflessioni ed ironia come aforismi, son pillole utili..
    ti ringrazio di averla condivisa.
    Auguri di Buon Natale ed ogni bene, cara Tisbe e mettiamo da parte ogni tanto i colori della pelle o della politica per ricordarci come si fa a vedere nel prossimo, un uomo come noi, solo uomini (ed intendendo naturalmente in quell'esser "uomini" in senso ampio, anche le donne, che grazie al Cielo, ci accompagnano perchè un uomo, proprio sessualmente uomo, da solo, è sempre in pessima compagnia, ehehe).
    Buon natale cara Tisbe,
    buon natale,
    donna.
    Alieno

    P.S.: storielle a parte, i bambini talvolta sanno ricordarci come dovremmo essere adulti e noi ogni tanto, ci ricordiamo nelle nostre storie, di citarli come veicolo per ri-educarci ed anche per assolverci tutti, ma è un fallimento, sempre, quando un bambino riesce ad essere più adulto di noi, perchè il bambino avrebbe diritto di essere solo un bambino che ha bisogno di adulti veri a tenerlo per mano e proteggerlo, aiutandolo a camminare saldo sulle sue gambe domani. Da anni ed anni vedo centinaia di film cinema o tv dove ci sono famiglie in cui i bambini recitano la parte dei saggi e degli adulti rispetto ad immaturi, ciechi e sordi adulti che hanno più da imparare che da insegnare, purtroppo. E' un modo con cui indoriamo la pillola di un nostro fallimento educativo, un messaggio che pur di non assumersi davvero responsabilità scomode, preferisce "normalizzare" l'idea che possano essere i nostri figli ad educarci, ma è una viltà affidargli quel peso, perchè non son liberi come gli adulti e sempre la maggior libertà nel cammino della maturità dovrebbe corrispondere a maggior responsabilità, così come non son così attrezzati per difendersi, essendo bambini.
    La storiella che ho letto con piacere, fatto di ironia ed amarezza insieme, sintetizza bene quel che penso e che ho scritto, purtroppo: sappiamo esser troppo spesso adulti incapaci di esserlo ed è un torto che facciamo ai bambini, un torto grave perchè, oltretutto, saranno gli adulti di domani e non c'è da star allegri…
    Ciao.

  3. riccardogavioso

    Ho aspettato fino all'ultimo a farti gli auguri, ma volevo avere la coreografia adatta: a Torino cadono fiocchi delle dimensioni di Giuliano Ferrara e la città sembra un presepe vivente.
    Buon Natale a te, e a tutti gli amici del tuo splendido blog.

    con stima e amicizia, Riccardo

  4. marissamora

    Lunga vita al lupo e come regalo ti copio il nostro oroscopo settimanale…con abbraccio.
    Sagittario (22 novembre – 21 dicembre)

    Supponiamo che la sera della vigilia Babbo Natale voglia portare un giocattolo a tutti i bambini che credono in lui. Sfruttando i diversi fusi orari, avrà 24 ore per recapitare tutti i doni. Ma in ogni caso dovrà visitare un migliaio di case al secondo. Non so di che segno è Babbo Natale, ma se è del Sagittario avrà ottime probabilità di riuscirci. Per tutto il 2009 quelli della tua tribù si muoveranno più velocemente, penseranno più rapidamente e saranno in assoluto i più bravi a fare molte cose allo stesso tempo. Se dovessi farti un dono simbolico, ti regalerei un fulmine.

  5. Tisbe

    #6, caro collega di Contrada, grazie per la stima e per l'affetto. Auguro a te e alla tua famiglia di trascorrere un sereno Natale 🙂

  6. utente anonimo

    Ottimo post! Complimenti!

    Se vuoi DIVENTARE RICCO in rete ho qualcosa che fà per te!!!

    Se ti interessa, assolutamente legale, quello che devi avere è un computer, una conessione ad

    internet, un conto Paypal(è gratuito), una prepagata Postepay (€5 alle poste) e andare qui:

    http://www.wonderlucky.com
    http://www.subitoricco.com

    Segui le istruzioni, e comincia ad INCASSARE stando a casa.

    Non male è!!!

    http://www.wonderlucky.com

    http://www.subitoricco.com

    PS. Passa parola…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *