Pekeke è entrata nel mondo delle responsabilità

Mia figlia oggi diventa maggiorenne. Vorrei dirle tante cose ma non è facile. Vorrei dirle che non guadagna molto a guadare il fiume che separa l’innocenza della fanciullezza dalle responsabilità della maturità. Vorrei dirle che troverà un mondo diverso da quello incantato della sua infanzia fatto di fiabe e di buoni sentimenti. Vorrei dirle di armarsi e di imparare a difendersi perché nel mondo degli adulti incontrerà di sicuro tanti imbroglioni e lestofanti che approfitteranno della sua sincerità e della sua mancanza di malizia. Vorrei dirle che le sarò sempre vicino anche se non potrò più sorreggerla ed aiutarla come in passato… Vorrei che le fosse risparmiato il dolore che ho provato io… Vorrei offrirle un futuro migliore e una garanzia di felicità… ma non so farlo, non ne ho gli strumenti e allora mi limito a dedicarle Desiderata, una poesia che amo, una poesia che ricordo e rileggo quando sento che la mia anima sta attraversando la sua ennesima notte buia.
Auguri Pekeke, pensa a te stessa … perché avrai bisogno di tutta la tua forza interiore per sopravvivere in questo mondo di predatori famelici. Un abbraccio forte forte.

Passa tranquillamente tra il rumore e la fretta,

e ricorda quanta pace può esserci nel silenzio.

Finché è possibile senza doverti abbassare,

sii in buoni rapporti con tutte le persone.

Dì la verità con calma e chiarezza; e ascolta gli altri, anche i noiosi e gli

ignoranti;   anche loro hanno una storia da raccontare.

Evita le persone volgari e aggressive; esse opprimono lo spirito.

Se ti paragoni agli altri, corri il rischio di far crescere in te orgoglio e acredine,

perché sempre ci saranno persone più in basso o più in alto di te.

Gioisci dei tuoi risultati così come dei tuoi progetti.

Conserva l’interesse per il tuo lavoro, per quanto umile;

è ciò che realmente possiedi per cambiare le sorti del tempo.

Sii prudente nei tuoi affari, perché il mondo è pieno di tranelli.

Ma ciò non acciechi la tua capacità di dinstinguere la virtù;

molte persone lottano per grandi ideali, e dovunque la vita è piena di eroismo.

Sii te stesso.  Soprattutto non fingere negli affetti, e neppure sii cinico

riguardo all’amore;

poiché a dispetto di tutte le aridità e disillusioni esso è perenne come l’erba.

Accetta benevolmente gli ammaestramenti che derivano dall’età,

lasciando con un sorriso sereno le cose della giovinezza.

Coltiva la forza dello spirito per difenderti contro l’improvvisa sfortuna,

ma non tormentarti con l’immaginazione.

Molte paure nascono dalla stanchezza e dalla solitudine. Al di là di una

disciplina morale, sii tranquillo con te stesso. Tu sei un figlio dell’universo, non meno degli alberi e delle stelle;

tu hai il diritto di essere qui.

E che ti sia chiaro o no, non vi è dubbio

che l’universo ti stia schiudendo come si dovrebbe. Perciò sii in pace con Dio,

comunque tu lo concepisca, e qualunque siano le tue lotte e le tue aspirazioni,

conserva la pace con la tua anima pur nella rumorosa confusione della vita.

Con tutti i suoi inganni, i lavori ingrati e i sogni infranti,

è ancora un mondo stupendo.

Fai attenzione.

Cerca di essere felice.

(Trovata nell’antica chiesa di S. Paolo, Baltimora. Datata 1692. Traduzione di Enrico Orofino)

23 commenti su “Pekeke è entrata nel mondo delle responsabilità

  1. WebLogin

    Pekeke, tantissimi auguri di cuore per ogni sorriso che ti farà star bene, per ogni sogno che vorrai realizzare, per ogni speranza che ti scalderà il cuore. Buon diciottesimo compleanno! 🙂

    Giuseppe

  2. oscarferrari

    il mio primogenito diventa maggiorenne ad ottobre. Se combiniamo il matrimonio, per favore niente cammelli, qui dalle mie parti hanno difficoltà d'ambientamento

  3. utente anonimo

    Mamma grazie,grazie,grazie x i tuoi auguri!!!sn davvero speciali!!!m hai fatto commuovere leggendo il tuo post!da oggi inizia una nuova era e cercherò d affrontarlo nei migliore dei modi!!!Ti voglio bene mamma!!!

  4. utente anonimo

    Tantissimi auguri. Bellissima quella poesia non potevi fare scelta migliore !

    A volte non occorre "dire tante cose", la stessa tua vita vissuta rimarrà sempre come esempio nel suo cuore !

  5. utente anonimo

    Auguri, davvero, visto che vivi in questo mondo.
    Apri gli occhi alla vita, che persone perbene ne incontrerai davvero poche ed anche quelle poche avranno sempre qualche secondo fine, non fidarti mai completamente di nessuno: tutti sono egoisti, anche i genitori, che sono forse le uniche persone di cui ci si può fidare ciecamente, lo fanno egoisticamente perchè ti vogliono bene.
    Fidati solo della tua ragione: la fede e i sentimenti sono belli ma offuscano le nostre capacità di giudizio, credi solo a ciò che la tua ragione ti dice esser vero e soprattutto non fidarti mai delle apparenze.
    Hai una fortuna, tua madre è una brava persona di nuovo auguri.
    fabio evangelista

  6. utente anonimo

    Bel post. Emozionante.
    Auguri d'ogni bene anche da parte mia.
    Con titolo, credo di poter dire, perchè a mio tempo, nascendo, ho avuto fortuna di avere qualcuno perchè si battesse perchè avessi diritto di vivere, che ha riconosciuto la mia dignità, il mio diritto ad esserci.
    Per me era stato proposto l'aborto.
    Poi la soppressione clandestina, una volta nato.
    Poi un'infinità di odio, restando vivo per la ragione che lo ero ancora.
    Ma c'è chi si è battuto per me, quando non potevo farlo da solo.
    Così sono quello che sono, anche per questo, oggi.
    Lezione d'amore che mai dimenticherò e per questo contribuendo di persona ogni santo giorno perchè sia anche un mondo stupendo:
    ci sono anche io a battermi per dire che tu hai il diritto di essere qui.
    Dovrebbe esser perfin banale dirlo, ma purtroppo, in alcuni luoghi, in certi cuori aridi degli uomini, tanto banale non è.
    Ci sono anche io a battermi perchè sia chiaro: tu hai il diritto di vivere, di essere qui.
    Così è stato fatto per me.
    Così mi è stato insegnato.
    Così continuerò ad insegnare ad altri.
    Benvenuta di nuovo tra noi.
    Ogni giorno, Pekeke, ogni giorno sei benvenuta tra noi.
    Alieno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *