Censura: criterio alla facebook


Secondo voi, quale di queste 2 immagini sarebbe più censurabile? La prima o la seconda? Secondo il mio modesto parere la seconda poiché educa alla cultura della violenza e della morte. La prima fa un po’ di ironia su questi tempi bui del nostro paese.
Eppure su facebook hanno lasciato tranquillamente online la seconda immagine ed hanno censurato la prima. Io non so chi sia il proprietario dell’immagine. L’ho trovata pubblicata sul profilo di alcuni miei amici e l’ho condivisa. Dopo qualche ora l’immagine era scomparsa ed al posto del link c’era una scritta: Questo messaggio conteneva contenuti di Facebook che sono stati rimossi o resi invisibili in base alle impostazioni sulla privacy.
Qualcosa non torna. Parlano genericamente di privacy quando in realtà tutti ci siamo risentiti della censura.

28 commenti su “Censura: criterio alla facebook

  1. Alberto46

    Combattere contro facebook mi sembra cozzare contro un muro di gomma. Tempo perso, a meno che prima o poi si verifichi qualche fatto veramente grave e cominci a incazzarsi un bel po' di gente.

  2. utente anonimo

    Censurabile tra le due? Nessuna. Ed odio il gioco della torre.
    Ma dovendo dire quale immagine preferisca, è la prima, se non altro ha il senso dell'ironia, aldilà della non condivisione per quel "razzismo" contro gli italiani ed io essendo un sincero antirazzista, non condividendola certamente.
    Mentre l'immagine sotto, è proprio tetra. E certo non c'è traccia di ironia. Forcaiolo, ma non razzista: pedofili e stupratori, si legge, non si parla di etnie e nazionalità, dunque non è razzista, ma forcaiolo.
    Mentre il primo, che preferisco dico, non parla di morte e violenza, anche in risposta ad altra (assomiglia a quella che legittima le foibe, toh), ma è sarcastica e forse (dico forse) insinua un razzismo, contro gli italiani (definiti come etnia o nazionalità? E chi scrive allora? Un francese, un tedesco, un comunitario…chi?).
    Ma proprio per questo, sarebbe saggio non censurarle, considerando tutti come idioti, incapaci di giudizio autonomo e poco confindando sulla propria capacità persuasiva, con poca fede sulle proprie idee. Anzi, che io sappia, la "censura" aumenta l'attrattiva..
    Tu guarda che incredibile spot fu quel tentativo di boicottaggio Vaticano di un film, tutto sommato credo mediocre, come il "Codice da Vinci" o il libro..
    Ma forse io son troppo idealista nel dire che potremmo così spesso fare a meno della censura, sempre, avendo più coraggio nelle proprie idee.. un coraggio che manca troppo spesso nel web, mi trovo a scoprire, navigando..
    Alieno

  3. utente anonimo

    😉

    Beh, meno male che non tutti la pensano così su di me, dai, mi preoccuperei davvero, ehehe.
    Beh, almeno mi auguro di esser contorto in un modo gradevole, come un … bonsai o una pianta di olivo, a me fanno impazzire quando sono "contorti", stare ore a guardarli e fotografarli.. :-))
    Alieno

  4. utente anonimo

    Beh, non essere così severa con me!
    Non sono io che mi amo, io provo per me solo un sano affetto, sai, ci frequentiamo da tempo…
    E' solo il mio ego che mi ama follemente, eh!
    E però è fedele, mi fa capire che vuole fare le cose perbene, sul serio eh, …dai, è carino, come si fa a dirgli di no…
    :-)))
    Alieno

  5. utente anonimo

    Veramente non ne censurerei nessuna.

    Contro la censura sempre e comunque!

    Siamo in un paese libero e ognuno è libero di esprimersi come meglio crede. Se sipreferisce parlare e togliere ogni dubbio sulla scemenza anzichè tacere e lasciare il dubbio … PREGO! 😀

    Non siamo però obbligati a dar rilevanza e ascoltare seriamente tutto quel che ci viene proinato.

    possiamo anche sopravvolare, l'indiffernza è la migliore arma.

    o no?????

    una buona giornata a tutti

  6. Chit

    su Facebook hanno cancellato SENZA SPIEGAZIONI e senza motivo (visto che non c'erano ancora contenuti) il profilo dell'Associazione con cui collaboro mentre sono allegramente "attivi" altri gruppi pro pedofilia, mafia,stupri di gruppo e chi più ne ha più ne metta.
    Cercavo un "motivo" per girarci alla larga, penso di averlo trovato in questa condotta poco poco 'eticamente condivisibile', sopratutto perchè SENZA SPIEGAZIONE!

  7. Unpercento

    In principio pensavo che i tipi di FB censurassero perché americani che non capivano e bla bla bla. Ricordi il gruppo pro Mussolini? Ma queste cose (quella che racconta Chit) e altre, italianissime, mi fanno pensare che sotto sotto tanto americani non siano i responsabili di FB italiano e che tutto sommato un po' fasci sì.

  8. utente anonimo

    mi par di capire che tu conosca l'esistenza allegra, in quantità, di gruppi pro-pedofilia, mafia, stupro..
    Una domanda semplice da poco esperto (volontario inesperto) di facebook:
    non si possono denunciare a chi di dovere? Che è, per quanto mi riguarda, il dovere civico di chiunque ne prenda conoscenza, perchè mi risultano illegali, reato..
    Mi scuso per la banalità della domanda, ma del resto, potrebbe apparire in caso contrario, un discorso qualunquista e di pura demagogia.
    Nel caso si abbia problemi di coscienza alla denuncia, se mi si permette di valutare direttamente, la denuncia la posso fare io, anche.
    Certo che mi par di capire, da quel che leggo su Facebook, di poter aggiungere motivi a quelli che già ho, per non farvi parte in alcun modo… relativamente giovane, mi pare sproporzionalmente pieno di guai…
    🙂
    Alieno

  9. Tisbe

    A questo punto i responsabili di FB o sono fascisti, oppure non capiscono un'acca di politica e sono filogovernativi e filoberlusconiani. Purtroppo non ricordo tutto, ma di sicuro mi è stato cancellato un link di critica al governo… Stendiamo un velo pietoso. Ma io non me ne vado, darò filo da torcere a questi qua!

  10. Tisbe

    @Alieno, ma cadi dalle nuvole? Io e i miei amici ci abbiamo segnalato un sacco di gruppi ai gestori di Fb ma se ne infischiano allegramente, mentre cancellano innocue foto. Ma valli a capire!

  11. utente anonimo

    Cado dalle nuvole, perdonatemi, ma non so molto di facebook.
    Ma io intendevo far valere un dovere civile nel denunciare siti pedofili pro stupro o mafiosi ad organi competenti: polizia postale, Cc, finanza ecc. E magari rivolgersi anche ad associazioni specifiche contro pedofilia e mafia.
    Non ho idea di chi gestisca Fb, ma son cavoli loro, responsabilità loro che poi saranno valutate in altra sede, insomma.
    Intendevo questo. Ma forse mi sfugge qualcosa di questa nuova moda che come ogni moda che si rispetti, ha il suo acronimo, la sua sintesi grafica: fb… ci ho messo parecchio a capire cosa fosse, come capita a tutti quelli che son fuori dal … tunnel. Capitava così anche per il Gf (che per me era guardia di finanza poi scoprendo Grande Fratello): una cosa odiosa che forse alcuni han provato in queste situazioni penose in cui tutti sembrano sapere e tu no, ehehe.
    Così, Fb a me ricordava Fate Bene fratelli o Federal Bureau, Foca Bonazza e dunque sì, cado dalle nuvole e chiedo venia. E però cado dalle nuvole perchè non capisco: perchè non segnalare alla polizia, ad associazioni specifiche? Oppure è stato fatto? Non risulterebbe, chiedevo appunto..
    Alieno

  12. utente anonimo

    Ciao ,

    il problema che riguarda anche strettamente la censura investe la nozione di libertà. Dove dovrebbe iniziare e dove dovrebbe finire ? Invitare allo stupro o agli atti delinquenziali e violenti come inneggiare all'odio viscerale , sia pure ammantandolo di "ideologismi" , ed invocare le forche a me sembrano altrettanti modi di abusare della propria libertà per calpestare quella altrui. Si và , anzi , oltre l'annientamento della libertà degli altri. Se libertà deve essere , in maniera assoluta a totale , perchè devo condannare i cultori della mafia , della delinquenza e della pedopornografia , ma lasciare , solo perchè si trincerano dietro il pretesto della libertà di opinione e di espressione (beh ! Valga per tutti) , che altri possano vomitare il loro odio e veleno. C'è da meditare…

    Se Facebook , inoltre , censura certe immagini piuttosto che quelle che incitano apertamente alla violenza o all'intolleranza , non è perchè è diventato fascista omofobo o razzista , ma perchè questo pare essere il senso comune diffuso. Di conseguenza non si accetta una scritta come quella mostrata e che , senza dubbio , non contiene la "rabbiosa" energia dell'altra. Facebook si limita a registrare e a far suoi inclinazioni , gusti e tendenze dei suoi utenti…

    Allora , è possibile ancora allestire un discorso onesto e fuor dai denti sulla censura ?

    Meditate , gente , meditate…

    HelterSkelter

  13. Tisbe

    @HelterSkelter, per dirla in parole povere gli utenti di FB fanno un po' $kifo 😉
    @Giuseppe, la terza non hanno avuto il coraggio di censurarla

  14. utente anonimo

    @Tisbe

    no , quel che intendo affermare non è che gli utenti di Facebook sono un genere a parte , ma , al contrario , che sono lo specchio di un paese in cui il senso comune pare sempre più orientato ad accettare determinati comportamenti.

    HelterSkelter

  15. utente anonimo

    @Tisbe

    eh si , lo immaginavo ! Anche perchè gli utenti italiani di Facebook sono nell'ordine dei milioni e , quindi , un campione significativo della nostra popolazione. Ho idea che , per quanto riguarda la prima immagine , vi sia stata la pressione forte ed aggressiva di qualcuno che si è sentito "ferito nell'italico orgoglio" nei confronti dell'amministratore. E' un'idea ma non penso sia molto lontana dalla realtà dei fatti.

    Ciao

    HelterSkelter

  16. Tisbe

    @Slasch16, invitami ad essere tua amica io sono tina galante

    @HelterSkelter, l’unico che ha interesse a zittire la rete, l’unico che teme la rete perché “internet killed the video star” è Berlusconi

  17. utente anonimo

    @tisbe, io non penso che Berlusconi, o chi per lui o chiunque altro, abbiano intertesse a zittire, a tacitare la rete quanto, piuttosto, di eliminare le voci scomode o fuori dal coro. E ciò può essere fatto in molti modi: con leggi ad hoc, oppure diffondendo zizzania e aggressività nei blog per allontanare l'utenza. In ogni caso, se ci pensi bene, non sono pochi coloro che, aderendo a posizioni leghiste o da destra estrema, adorano Berlusconi e il suo autoritarismo. E gli stessi che hanno diffuso la seconda immagine da te mostrata possono aver fatto benissimo pressione per far rimuovere la prima.

    Sono sicuro che attendevi pure questa risposta…

    Ciao

    HelterSkelter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *