You tube mi ha “giustamente” cancellato un video

Tempo fa avevo caricato su You tube un video tratto dal film The Constant Gardener – La Cospirazione. Il pezzo che avevo scelto metteva sotto accusa la lobby delle case farmaceutiche. Dopo alcuni mesi il video è stato disattivato con la seguente dicitura.
Il tuo video Il prezzo della civiltà potrebbe includere contenuti video che sono di proprietà o concessi in licenza da NBC Universal. Di conseguenza, il tuo video non è più pubblicato su YouTube.

11 commenti su “You tube mi ha “giustamente” cancellato un video

  1. Tisbe

    @Pietro, io questa volta l'ho presa alla leggera. Il mio intento non era di togliere qualcosa a qualcuno ma di diffondere dei dubbi circa l'operato delle lobby farmaceutiche nel terzo e quarto mondo.

  2. utente anonimo

    @tisbe

    non saprei spiegare, perchè in una società in cui la circolazione sempre più frenetica di sempre più numerose informazioni rende, da molti punti di vista, sempre più impraticabile la censura sulle notizie. Siamo così sommersi da informazioni, da notizie scottanti e inquietanti da assuefarci e abituarci a tutto.
    Se è una censura imposta da chi interpreta gli interessi delle società multinazionali farmaceutiche, allora è ben stupida e misera anche perchè quel film è stato proiettato al cinema, è approdato in televisione e viene venduto in formato DVD. Possibile che sulla "rete" viga una censura più stringente ? Non può realmente trattarsi di questioni inerenti i diritti d'autore ?

    Ciao

    HelterSkelter

  3. utente anonimo

    Mi sembra che l'argomentazione per la disattivazione sia chiara: potrebbe entrare in collisione con i diritti della NBC Universal, che però non è azienda farmaceutica ed anzi, occupandosi di media, ha mediatizzato qualcosa CONTRO le lobby farmaceutica.
    Cosa se ne evince?
    Che probabilmente le lobby farmaceutiche in questo caso non c'entran un bel nulla, altrimenti avrebbero ostacolato proprio la produzione e diffusione del Film The costant Gardener – La Cospirazione che evidentemente rientra nei diritti.proprietà nella NBC Universal.

    La quale dimostra che è più importante la tutela dei propri diritti e proprietà che la diffusione in sé del messaggio da lei proposto.

    Cioè in sintesi potendo sospettare che anche la "denuncia" com'è quel film, è redditizia e profitto da tutelare, appunto.

    Ma molto probabilmente è semplicemente You Tube che non vuole casini, ben sapendo che quando si tratta di tutelare i propri diritti, anche una NBC Universal che denuncia lobby farmaceutiche non scherza, non è da meno di loro..

    Probabilmente NBC Universal nemmen sa nulla né mai lo saprà, è stata azione preventiva per risparmiarsi costose eventuali diatribe legali risarcitorie.

    Ma insomma, per assodare, basterebbe chieder licenza di pubblicare il pezzo alla NBC…magari è pure contenta di quella pubblicità.

    Buona serata
    Alieno

  4. Tisbe

    @Giuseppe, speriamo di no
    @HelterSkelter, domande legittime, ma l'uso di un pezzettini piccolo piccolo del film non avrebbe fatto altro che pubblicizzarlo 😉

  5. utente anonimo

    Tisbe: anche secondo me avrebbe fatto più bene che male.
    Tanto per la proposizione del messaggio, se l'intento era autentico in chi l'ha creato per intero quel film, tanto per chi tutela diritti e ci guadagna su.
    Ma probabile che Utube voglia tutelarsi da eventuali rogne: sappiamo bene che etichette, firme e compagnia bella, che si tratti di musica o film, perfino viedeogiochi sanno essere spietati nelle azioni persecutorie e risarcitorie. In fin dei conti non così dissimili da altre multinazionali come quelle farmaceutiche che "denunciano" in quel film da loro prodotto e pubblicato, ciascuno tutelando il proprio orticello..
    E poi la burocrazia, che è spesso l'umiliazione d'un buon senso e d'una logica, così come il business che persegue altri fini che quelli del buon senso "comune" (pro buon senso proprio-privato con naturali conflitti d'interesse), combinati insieme sono tremendi e sanno benissimo proporre quell'inferno di cui una cui possibile sintesi è l'essere, appunto, "l'impossibilità della ragione".
    Ciao.
    Alieno

  6. utente anonimo

    Non ho dubbi che non abbia avuto particolare successo, figurati. Io nemmen lo avevo mai sentito nominare, anche se non è un buon metodo quello di far di sé un metro generale. Dunque, se si è creata una qualche possibile attrattiva per vederlo incontrandolo o per cercarlo, si deve a te, a dimostrazione di quel "più bene che male" che dici.
    Ciao.
    Alieno

  7. utente anonimo

    2009-04-03 19:35 (Ansa News
    Nigeria: maxi- risarcimento Pfizer
    Bimbi morti per sperimentazione farmaco, azienda paga 75 mld dlr

    ANSA) – ROMA, 3 APR – La Pfizer paghera' 75 mln di dollari alla Nigeria come risarcimento per la morte di 11 bimbi usati per la sperimentazione di un medicinale. Nel 1996 il gigante farmaceutico Usa somministro' a 200 bambini un antibiotico sperimentale approfittando di un'epidemia di meningite e di rosolia. Undici bambini morirono, i 189 sopravvissuti furono colpiti da gravi effetti collaterali. Il governo federale nigeriano ora pretende dalla Pfizer un mega-risarcimento di 6,5 mld di dollari.
    ………
    Alieno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *