Pago il Canone Rai, pretendo che Vauro resti

Come dice il mio amico blogger Slasch io pago il Canone Rai per Vauro, per Anno Zero, per Rai 3 e non per vedere la messa la domenica mattina.
Io mi considero un’azionista della Rai e pertanto, da proprietaria, voglio decidere cosa vedere. E voglio vedere le vignette di Vauro. La Rai metta in campo una sorta di sondaggio e chieda ai suoi abbonati cosa bisogna fare nel caso del vignettista Vauro. Non possono decidere, come sempre le alte sfere.
Ho il diritto di decidere in quanto pago il Canone.
Inventiamoci qualcosa, scriviamo in massa alla Rai. Ci dovranno ascoltare per forza.
Facciamo sentire la nostra voce. Non permettiamo che si realizzi un nuovo editto bulgaro.

49 commenti su “Pago il Canone Rai, pretendo che Vauro resti

  1. utente anonimo

    DOBBIAMO CERCARE IN QUALCHE MODO DI UNIRCI E FARCI SENTIRE, PERCHE' VESPA FA QUELLO CH VUOLE?
    A ME LE TRASMISSIONI DI VESPA NON PIACCIONO, EPPURE CON I MIEI SOLDI VANNO IN ONDA.
    PERCHE' VESPA SI' E VAURO NO?

  2. utente anonimo

    non ho quasi più speranze … l'unica cosa è che per volontà divina tutto ha un fine e prima o poi finirà anche questo periodo e questo modo di governare….

  3. utente anonimo

    Sì, facciamo un referendum ora, per decidere i programmi tv.

    Oppure ci si potrebbe basare, nel caso di programmi ad impronta politica come quello che non fa mistero della sua faziosità, su una rappresentazione già chiarita: i voti elettorali.
    E siccome quella trasmissione è diventata organica all'Idv, sinistra radicale e fans di Grillo, vorrei capire qual'è la trasmissione analoga che rappresenta la Lega e vorrei sapere qual'è la specularità o la proporzione in cui si rappresenta fedelmente la fotografia degli elettori, facendo conto che siano azionisti.

    O molto meglio, si dimensioni la pretesa a quello che è: una provocazione, senz'altro pretendere che non è il caso, c'è da darsi la zappa sui piedi se poi si va a vedere i programmi Rai e quello che rappresenta ..
    Per esempio, io so che il canone che pago va anche a Rai 3 che gode dell'immunità da sempre di non avere alcuna alternanza democratica con buona pace dei risultati elettorali…
    Alieno

  4. ermahico

    diobonoooo alieno…l
    la lega non ha Canali TV???????????????
    ma prova a comprarti un televisore qua in veneto!!!!
    TNE, reteveneta, e altri ancora ma sono praticamente almeno 4 che trasmettono h24 notizie dei leghisti, programmi d'opinione dove si mandano in sovraimpressione SMS che fanno sembrare il mio racconto incazzato dell'auto una passeggiata a favore dell'AIDO!!!!
    e ti confermo che senza i tg stile "siamonellamerdabossisalvacitu" la lega non avrebbe MAI avuto tutto questo vantaggio.
    ovviamente la lega è salita, i problemi sono sempre gli stessi, magicamente dopo le retate del weekend i pusher hanno mandato il loro "ricambio",e credo facciano i turni.

    Chiedi, diosanto, chiedi prima di dire corbellerie. Raitre è di sinistra? e allora? per caso quando berlusca fa qualcosa di buono (suggeritemi cosa,grazie) la notizia viene censurata?
    Ma poi che disequilibrio è???? 2 canali statali progovernativi con le facce di Gasparri che sentenzia economia e morale, 3mediaset che dicono quant'è bello il nano con i capelli trapiantati ultimo modello e ciliegiina sulla torta il contradittorio su la7 dove LaTorre passa i pizzini a Bocchino?????
    Almeno quando io ho bestemmiato dietro gli spacciatori con SACROSANTA RAGIONE c'ho messo la faccia.
    Berlusca perchè non dice dichiaratamente che vuole il parlamento con due poltrone sole?? magari a forma di trono, con inginocchiatoio ergonomico dinanzi sua Maestà televisiva mafiosa.

    La lega invidiosetta, sta invece preparando un regime vero e proprio, senza cavalieri ma con molti scudieri. E gioca in tele su questo; il pensiero deve essere servire umilmente altri finti umili.
    Mentre Berlusca gioca sulla figura del "mejodetutti&kisennò" la lega fa la parte del " unodivoivicapisco".
    entrambi ovvimante se ne fottono di te ,di me , del sud, del nord e del parabrezza.

    PS sono ripetitivo e logorroico lo so.

  5. utente anonimo

    onstamente le uniche trasmissioni che guardo in tv (anzi le guardo dal pc) sono annozero e ballarò. Considerando che il tentativo di questo governo (nemmeno tanto velato) è quello di eliminare queste due voci fuori dal coro, a breve si chiude.
    Nel mio caso cambia poco..c'è sempre la rete..ma per molte persone questi programmi sono l'unica fonte di informazione libera, termini ormai sconosciuti dalla maggioranza dei media italiani. Per questo quando la censura colpisce qualcuno, io dò la mia solidarietà agli epurati come Vauro, come Santoro, come Biagi, come Luttazzi, ma soprattutto a coloro che sono privati della libertà di informazione e cioè i cittadini..

  6. utente anonimo

    alieno 4
    L'"intelligenza"è solitamente intesa come la capacità di formulare ragionamenti e di capire quello che viene detto e fatto.
    Non è il tuo caso,lascia perdere!
    lele

  7. utente anonimo

    Che dire, hai senz'altro ragione.
    E pensare che l'obbligo del canone va disperso per trasmissioni come l'Isola dei famosi, Porta a Porta etc etc.
    Dubito fortemente però che riusciremo a far qualcosa di concreto.
    Dovremmo violare la legge non pagando il canone e magari facendo dichiarazione spontanea da qualche parte…
    Bello il tuo Blog comunque, lo conoscevo di fama..

    Saluti,

    Zaccheo

    PS. Ho aggiunto il tuo blog nei miei link, mi farebbe piacere se lo facessi anche tu, nel caso l'indirizzo è qui sopra…

  8. utente anonimo

    Voglio sottoporre due idee di fondo: Io sono dell'idea che la satire,di qualunque tipo,deve essere libera.Sarà chi guarda a giudicare il successo di questa a quella satira. Sicuramente con chi e cosa ridere non deve essere imposto dall'alto. Per quanto riguarda il canone rai ritengo che sia un furto bello e buono,i programmi sono scadenti,i tg faziosi (come tutti) e inoltre nonostante la tassa c'è pubblicità ovunque.

  9. utente anonimo

    Per correttezza altri dovrebbero dimettersi per rozzezze proferite prima di Vauro. Perchè la canea non si leva anche contro Vespa , Fede, Giordano ? Sono meglio di Santoro .Nooooo. Viva la libertà ,viva la democrazia.

  10. utente anonimo

    Anche io pago il canone e voglio che Vauro rimanga insieme a tutta la trasmissione, in fondo a chi non piace c'e' sempre Vespa e tanti altri

    Grazia53

  11. utente anonimo

    però è strano quando forattini fece una vignetta con baffo d'alema,questi lo querelò chiedendogli un bel po di dindini.
    Nessuno parlò di "editto bulgaro".
    E' strana questa sinistra e compari,molto strana.

  12. utente anonimo

    Addirittura… rovinarti la serata?
    Ma siamo seri: non merito tanto!

    Mettiamola così: la richiesta di avere Vauro da paganti l'abbonamento Rai, si scontrerà con quella di altri abbonati che non ritengono che Vauro debba esser finanziato dallo Stato per fare vignette come quella che sappiamo.

    Ma per quanto mi riguarda, fermo restando il mio giudizio su quella vignetta, avrei preferito restasse Vauro. Perchè nulla più di quella trasmissione al suo completo può danneggiare i suoi fans che in parte, tra i fedelissimi dell'odiologia forcaiola e simpatizzanti dipietristi, trovano perfetto nutrimento per far tifoseria ultras da stadio, ma altri ne sono sempre più imbarazzati e qualcuno, parrebbe giracchiando nel web, comincia a "svegliarsi" nella delusione.

    Comunque ci vuol poco a riconoscere che se invece di San Toro, ci fosse stato opposto rappresentante di faziosità sulla Tv di Stato, questo post sarebbe esattamente rovescio:
    da abbonati, richiesta di firme per l'espulsione.

    Tanto per dimostrare che c'è coerenza tra il doppiopesismo faziosissimo di quella trasmissione ed i suoi fedeli adepti.
    Non solo: basterebbe pensare che se un Berlusconi, un Bossi od altri fossero quasi ospiti fissi in una tv di Stato a far propaganda perpetua d'un partito proprio come accade per l'Idv oggi, perchè in sostanza è quello che si sta facendo (imbarazzando anche un PD), le grida scandalizzate sarebbero da guerra civile.

    Ma non sia mai che ti rovini la serata Tisbe: non ce lo meritiamo.
    Anche perchè posso tranquilizzarti: San Toro è intoccabile. Sono gli altri che se ne devono andare, come capitò per esempio a Lucia Annunziata che eppure non aveva bisogno di annunci per comprendere la faziosità in cui accettava d'esser ospite e da cui, imbarazzatissima non che ve ne fosse, ma che fosse così palese ed arrogante (impunita, diciamolo), si beccò pure la battuta acida del Santo Predicatore, che non ama il contraddittorio autentico nel gestire l'amato microfono che le rifilò qualcosa che nulla ha a che fare con il giornalismo od una serietà, insinuando di voler acquisire meriti presso qualcuno in quella scelta di andarsene.
    Del resto è la cifra della trasmissione e dei suoi ospiti: l'insinuazione vale più d'un giudizio, il sospetto più di prove argomentate..
    Ma siano tranquille le tue serate: Santoro è intoccabile, pena il ricatto di farne un martire, che comunque sarebbe un grande successo per i suoi dogmatici fans dalla confusa identità.
    Ciao.
    Alieno

  13. utente anonimo

    alieno,hai fatto una grande scoperta:la faziosità a senso unico!è solo di quelli non "allineati" al regime!non c'è da stupirsi se i voti vanno a chi offre le proprie case ai terremotati:lo ha fatto in buona fede,non arriva oltre!

  14. Tisbe

    Bertolaso ieri sera: “in Italia la prevenzione non si può fare perché non porta voti, è più facile mettersi la medaglia del bravo soccorritore, rende molto di più”.
    Il premier usa i morti per mantenere il controllo del potere e intanto aumenta la censura

  15. utente anonimo

    Io pago il canone e vorrei sempre sentire più di una campana.

    Si dice che Santoro è fazioso e probabilmente è anche vero.

    Invece i vari Vespa o Fede, quelli no, sono l’obiettività fatta persone…

    Franca

  16. utente anonimo

    il potere è potere e ognuno lo mantiene come può:chi con la repressione armata e chi con il rincoglionimento generalizzato!
    anonimo 20 hai ragione i bambini devono rimanere stupidi! puoi cambiare canale,di programmi idioti la tv ne è piena non hai che l'imbarazzo della scelta!

  17. utente anonimo

    Anonimo al 19: ma non si trattava della scoperta dell'acqua calda.
    Si trattava di ricordarlo che trattasi di faziosità, appunto, di tenerne di buon conto e non mi pare si faccia.
    Pensa che c'è gente che se la prende ancora con fede!
    Ed un Tg su una rete che non fa gli ascolti di Rai 2.
    Ma soprattutto non è una rete di Stato…
    E poi non capisco perchè si continua a parlare del premier riguardo alla censura, quando in quota alla Rai a decidere c'è il Pd e lo stesso Pd è diviso nel merito di quella vignetta (e Di Pietro profitta alla grande come sempre perchè mi risulta essere solo l'Idv il partito che non ha dubbi ed è sceso subito in difesa, toh guarda..).

    Comunque, ammesso che questo premier mantenga il controllo del potere, qualcosa non fila.
    Che ci farebbe allora Santoro ancora lì al suo posto? Ed anche per 14 puntate nella prossima edizione già garantite…

    Sarà che il controllo del potere che si dice non lo controlla solo lui?
    Oppure facciamo come Di Pietro che lamenta da quando è entrato in politica di censura e boicottaggio o di regime e poi nel frattempo è ovunque a spiegarcelo, onnipresente sui media e avendo fatto, in quel regime tremendo per cui bercia, carriera e ricchezza alla grande…
    Siamo al delirio del dogmatismo credo odiologico o mi sfugge qualche particolare?
    Buona serata.
    Alieno

    P.S.: una domanda "tecnica" che nulla c'entra con il tema… quando devo pubblicare il commento, devo scrivere le lettere nell'immaginetta sopra e fin qui tutto nella norma, visto che sono "anonimo" ecc.
    Però la scritta è sempre illeggibile al primo ed a volte fino al terzo tentativo: è normale?
    nel dubbio di esser rincretinito, ho provato a far leggere le tre lettere ad altri, con lo stesso risultato, nel caso venisse lo stesso dubbio.. :-))

    Ciao.

  18. utente anonimo

    anonimo 24 non ho parlato di fede!e la penale per "fede"chi la paga?,le tre reti nazionali dove il canone non è dovuto sono di proprietà del premier silvio berlusconi,lo hai dimenticato?
    apri la mente prima di parlare di faziosità!

  19. Tisbe

    @Alieno, per te qualcuno che non si genuflette davanti a Berlusconi è in delirio dogmatico? Perché solo la stampa estera parla delle gaffe di Berlusconi ridicolizzando l'intero paese e qui si parla, invece, di Vauro che ha semplicemente DENUNCIATO delle disfunzioni!

  20. utente anonimo

    Mi sembra chiaro che si abbia avuto, con ieri, una prova provata:

    il controllo mediatico non ce l'ha Berlusconi. Né un popolo di elettori che Santoro certamente non rappresenta in maggioranza.
    Ce l'hanno alcuni strapotenti che fanno quello che vogliono sfacciatamente.
    C'era Santoro e c'era in sostanza Vauro, per non parlar degli altri.
    Certo, lasciando più spazio al contraddittorio, Santoro ieri è apparso meno efficace del solito, insomma, qualche autogol gli toccava, ma per il resto,
    ha dimostrato tutto il suo strapotere mediatico, l'adesione politica dietro l'intoccabilità che ci ha mostrato, potendo recitare dunque doppio ruolo, occupando ogni spazio possibile: quello di martire e quello di sbeffeggiatore potente ed intoccabile, in piena coerenza con altri deliri come un Di Pietro che da decenni bercia di regime e censura e nel frattempo sempre presente ovunque a dilro, arricchendo carriera politica e ricchezza e ricorda anche la politica che occupa tutti gli spazi della schizofrenia del governo Prodi, di lotta e di governo, in cui i ministri, il governo, scendeva in Piazza a protestare contro se stesso.

    Ci vorrà una bella faccia a dire, d'ora in poi, che Berlusconi controlla i media: si pensa di aver avuto una vittoria, ma in realtà, è il proseguo d'una sconfitta ulteriore, a me pare.
    Quella trasmissione ha assolto pienamente Berlusconi da quelle accuse tradizionali.
    Auguri.
    Speriamo Santoro e soci continuino, avanti così.
    Alieno

  21. utente anonimo

    Ben venga il referendum fra gli azionisti RAI. Tu paghi il canone. E coloro che hanno avuto vittime nel terromoto ANCHE. Sentiamo un po' loro che ne pensano di Vauro e della sua Infamia

    Utente RAI

  22. Tisbe

    @utente Rai, dubito che tu paghi il canone, come dubito fortemente che tu abbia avuto un morto nel terremoto, altrimenti sapresti che Vauro ha messo sotto accusa le lobby dei costruttori e della politica. E che il Giornale di Berlusconi ha fatto sciacallaggio mediatico sulle morti degli innocenti.

    e che la stampa estera si è indignata per le parole di Berlusconi che non sono passate nei Tg nazionali… e fermiamoci qui!

  23. utente anonimo

    per fortuna c'è un "alieno"che ci illumina,oltre che sulla faziosità,sulle interpretazione mediatiche!
    è,forse chiedere troppo di essere illuminati sull'interpretazione dell'umana intelligenza?o in tal senso hai una certa carenza?

  24. utente anonimo

    no tisbe,la rai è come la banca:quando sei fuori ti regalano tutto,appena entri paghi anche l'aria!
    ma,mediaset ha la percentuale sulla "tassa di possesso"?

  25. utente anonimo

    Caro anonimo del 32, legittima la tua teoria delle luci, avendo ciascuno di scegliersi la propria.
    Noto che scegli di parlar a nome di tutti (mi auguro non tutto lo mondo, ma tutto il blog) contrapponendo la mia interpretazione a quella di tutti gli altri. Voi ed Io. Voi e l'altro.
    No, non ti sto invitando a commuoverti per me, sto cercando di dirti, anzi, di dirvi visto che a nome di tutti parli:
    ma davvero vi piacerebbe un posto dove tutti si dan ragione, la pensan nello stesso modo o giù di lì e si dan pacche sulle spalle?
    Non credi, anzi perdona se dimentico sempre la tua investitura.. non credete che in fondo un punto di vista diverso è quel pungolo necessario e stimolante affinché non cali l'atrofizzazione della fantasia sulla capacità speculativa, di comprensione, di veduta, magari rendendovi perfin più abili perchè preparati ad altri confronti fuori da qui? Insomma, perchè non illuminarvi e pensare, che per quanto io sia mediocre – e lo sono davvero -possa esser ricchezza in quella diversità ed esservi piccolo allenamento e palestra?
    Insomma, comprendo il tuo amore per il conformismo, la tua difesa di sacerdote della dottrina di fede, ma attento a non diventare infine un fariseo in questo tempio-blog, ehehe.
    Sicuramente sarà come dici, tu, voi siete gli illuminati della ragione ed io solo un carente, un nano "sull'interpretazione dell'umana intelligenza" addirittura come mi scrivi. D'accordo allora, se devo esser nano, chiamami
    Pungolo, sopporta un punto di vista diverso qui, un po' di sarcasmo, di satira, tanto per non dimenticare che fuori da qui, la fiaba finisce, la gente è libera di pensarla e dirla anche diversamente, caro il mio principe luminoso dell'interpretazione dell'umana intelligenza… ^_^
    Buona giornata, oh luminoso anonimo.. :-)))
    Alieno

  26. utente anonimo

    @Ermahico: ma sei crudele! I peperoni son già abbastanza indigesti per aggiungere l'esotico ingrediente alieno, non trovi? Chi mai potrebbe gradire quella ricetta? :-))
    Sul controllo mediatico, beh, permettimi qualche considerazione a profanare la religiosa vulgata che ormai è appannaggio d'un Di Pietro da anni ed anni..
    Fatto: limitandosi alla tv, Di Pietro è sempre in tv, tv di Stato dico, pubblica. A ben vedere credo forse più di ogni altro, in base a quale rapporto non saprei, perchè certo non è quello della rappresentatività elettica. Santoro è sempre lì con tutto l'ambaradan impegnato a far propaganda dell'Idv sulla rete pubblica. Allarghiamo lo sguardo: Rai 3 è piuttosto semplice inquadrarla in toto a sposare l'antiberlusconismo. Ma insomma, a ben vederle tutte le reti, trovo una varietà di programmi di vario tipo che fatico a definire adesivi a Berlusconi perchè sotto il suo controllo: da quelli comici ai format giornalistici, a quelli di intrattenimento, se vuoi, possiamo tirar giù una lista e metterli al confronto: Che tempo Fa, Ballarò, Annozero, ma perchè non metterci anche la Dandini…
    Su La7 non mi pare si possa dire, aldilà dei gradimenti personali, che si abbia una tv controllata mediaticamente dal berlusca, non a giudicare dall'ascolto che mi capita fare..La Gruber, Gad Lerner, Crozza..
    Sulla mediaset appaiono format come Matrix che prima aveva Mentana (era in quota Pd, D'alemiana credo), ma anche quello di adesso non mi sembra denunciare una conclamata adesività col Berlusca.
    Insomma, a far la conta, a ben vedere, questo controllo mediatico che dici è ben strano: nemmen satira e cabaret si spendono particolarmente simpatizzando per Berlusconi.

    Fatta la foto, facciamo un po' di speculazioni, in cui ciascuno naturalmente può aggiungere dettagli fotografici, correzioni e speculazioni proprie.

    1) Il controllo mediatico che si dice, parrebbe non esserci.
    2) Il controllo mediatico, diamo per vero dogmaticamente ciò che passa la vulgata da queste parti, c'è ed è fortissima. Ma allora, si direbbe che pur avendo tanta stretta sul controllo, questo Berlusconi lascia davvero tanta tanta libertà di espressione, perchè tanti tanti mediaticamente praticano la fede del parlar male di lui, compreso dire che controlla mediaticamente, che appare un controsenso, un'incoerenza, ma la fede è fede e non si discute. Cioè, ammettendo davvero quel controllo, ne vien fuori la figura santificata di un uomo virtuoso?
    Trovo che sia infine più producente ammettere che quel controllo tutto sommato, non c'è, se non fisiologicamente, al pari di altri. E non risulta che lui possa averla vinta in quella competizione, da ciò che possiamo vedere e sentire, proprio in tv, perchè le notizie non girano clandestinamente coi volantini..
    Se vuoi possiamo spostare l'osservazione sui quotidiani: a parte il Giornale e Libero, però, leggendoli non si ha impressione di un controllo di regime del Berlusconi e perfin Libero talvolta spiazza chi lo legge aspettandoselo..
    Allora forse controlla internet come la Cina? 🙂
    Perchè mediaticamente io continuo a leggere molto libero dissenso anti-berlusconiano, soprendentemente in sovrabbondanza rispetto, che so, ad una banalità come il risultato elettorale..
    Ciao.
    Alieno

  27. Tisbe

    @Alieno, un punto diverso è sempre interessante ma non quanto è fatto per partito preso… Alieno a te semplicemente diverte contraddire l'altro… infatti il tuo pensiero è poco lineare e confuso, perché a te interessa solo contraddire… per puro sfizio!

  28. utente anonimo

    Cara Tisbe, voglio sperare che la critica che mi poni, quella di aver io partito preso… sia satira, tanto per restare in tema. 😀

    Tuttavia è innegabile che un po' ci prendi quando dici che trovo divertente la contraddizione. Dal momento che umanamente è piuttosto difficile sottrarsi alle incoerenze davvero, tanto vale farsele piacere, eheh.

    Ed allora, in pieno spirito di contraddizione, voglio spendere due parole (o 200..) in difesa della non-linearità programmatica ed introdurre qualche attenuante nella confusione.
    Perchè la linearità, di per sé non è garanzia di qualcosa di buono e di giusto forse.
    Linearmente devoti si può finir in un precipizio. Ed invece, talvolta, non esser così sicuri di tutto, aver momento di confusione, stimolante per riproporsi riflessione aprendo porte lasciate chiuse, può indurre alla scelta non lineare, un percorso che osa una discontinuità per cui quella fottuta curva tu la fai per il verso giusto e non cadi giù nel baratro.
    La linearità è certo un valido aiuto nella semplificazione della comprensione, ma non illudiamoci: non possiamo controllare e comprendere tutto ciò che ci accade e dobbiamo sempre mettere di buon conto la possibilità, a volte salvifica o comunque utile, di rompere la linearità, di confoderci un attimo..
    Perchè nel tuo post stesso emerge una non linearità, una contraddizione:
    mi vuoi "per partito preso" e però non lineare, ma la prima affermazione ha una sua linearità e ben poca confusione, a ben pensarci..

    Ed allora tu mi sopravvaluti se pensi che io possa esser al contempo "per partito preso" e confuso e lineare.
    Forse era meglio suggerire l'ipotesi che fossi "per partito preso" lineare, non confuso, ma certo in quella linearità pregiudiziale e semmai, incoerente più che confuso.

    O forse no, mi confondi soltanto con qualcuno che tenti di sintetizzare inquadrandolo in modo che la sua non linearità, sia semplificabile al punto da riprodurre una sorta di linearità prevedibile, rassicurante…
    😉
    Ogni bene.
    Alieno

  29. utente anonimo

    E poi, tanto per contraddire.. 😉

    Un punto diverso NON è sempre interessante, può esser anche noioso.

    E’ interessante se ne ha i requisiti.

    Al di là di quei pregiudizi che può avere chi li esprime o chi li ascolta, sintetizzo, una cosa è interessante perchè lo è.

    Dire che invece non è (pregiudizialmente) interessante diversità perchè per partito preso, introduce un approccio dogmatico in quella relazione tra le diversità e non mi pare così facilmente condivisibile: chi ha partito preso può benissimo esprimere un punto di vista interessante, al contrario, uno che non ha pregiudiziali, esser tremendamente noioso ed inutile..

    Insomma, considerandoci entrambi a scrivere per partito preso, se preferisci specularmente in quel prendere partito, perchè vuoi condannarci così impietosamente? :-))

    Alieno

  30. utente anonimo

    @Tisbe: d'accordo, ci hai preso e pago pegno, per un po' (termine di tempo vago eh) niente papielli.

    Ermahico: avrai un bel daffare in cucina per togliere il "selvatico" dall'alieno.. :-)))

    Intanto ho inoltrato regolare richiesta di tutela e protezione alla Convenzione di Ginevra ed al WWF onde evitare la preparazione del piatto a crudo come il sushi, la scottatura vivo come le aragoste, lo spurgo come le lumache, l'ingrasso forzato per fare il patè de fois o il tentativo di rendere più frolla la carne tipo la CIA al Guantanamo's Restaurant.. per non parlare di certe inquietanti preparazioni degli inglesi per ingredienti, udite sul G20 …

    Anzi, a ben pensarci, avevo sentito questa storiella terrestre di "vegetariani"… non è interessante? Sembra molto salutare, parliamone.. 😉

    Alieno

  31. utente anonimo

    alieno 36
    non ho detto di essere "illuminato",è solo una tua interpretazione o fantasia che viaggia rasente al suolo!
    lele

  32. utente anonimo

    Ehi, Lele, la mia volvea esser solo ironia o sarcasmo in replica ad un anonimo eh.
    Niente di personale insomma.
    Ciao.
    Alieno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *