Dio non capisce il giapponese

Quando i giapponesi furono sconfitti, un generale giapponese disse ad un generale inglese: "Non capisco perché siamo stati sconfitti".
Il generale inglese rispose: "Non lo sai. Noi crediamo in Dio, e preghiamo; ogni giorno, prima della battaglia, noi preghiamo".
Al che il giapponese rispose: "Anche noi preghiamo; anche noi crediamo in Dio e preghiamo".
L’inglese rise e rispose: " Ma non ci avete mai pensato? Dio non capisce il giapponese!".

3 commenti su “Dio non capisce il giapponese

  1. utente anonimo

    Quando gli inglesi furono sconfitti, un generale inglese disse ad un generale degli Stati Uniti d'America:
    "Non capisco perchè siamo stati sconfitti".
    Il generale americano rispose: "non lo sai. Noi crediamo in Dio e preghiamo; ogni giorno, prima della battaglia, noi preghiamo".
    Al che l'inglese rispose: "ma anche noi crediamo in Dio e preghiamo!".
    Allora l'americano rise con imbarazzo: "In effetti è strano, parliamo perfino la stessa lingua..".
    A questo punto si intromise un Alieno che aveva l'abitudine di far viaggi con il suo scooter spazio-temporale, appena arrivato e con consueta voglia di dir la sua in ogni luogo e tempo, consolandosi del fatto che era ben poco torto, visto che l'umanità sapeva far ben di peggio; dunque, scrollandosi un po' di polvere del tempo che gli era rimasta addosso, intervenne, avendo 5 minuti da perdere:
    "Ma non ci avete mai pensato? Dio capisce benissimo la vostra lingua, per non parlar delle altre, perchè mi pare ci fosse pure un po' di francese qui per dire.. ma siete voi che, in qualsiasi lingua vi parli, non volete proprio ascoltarlo.."
    A quel dire, i due generali si guardarono ed all'unisono risposero:
    "may be… can you write about this? … And… briefly, please, plz.." dissero, un po' in ansia sospettando un "papiello"..

    Servì a qualcosa? Mah, non saprei..

    Però nel 4 Luglio del 1776 abbiamo una Declaration by the representative of the United states of America, in general congress assembled che ancora oggi si può leggere anche nei passaggi..
    "(..), the separate and equal Station to which the Laws of Nature and of Nature’s God entitle them, a decent Respect to the Opinions of Mankind requires that they should declare the causes which impel them to the Separation..".
    Già, c'è scritto proprio così, God, Dio…
    e la faccenda delle lingue?
    Nell'estate del 1918 (prima guerra mond.), fu composta una canzone che 20 anni dopo, nel 1938, dinanzi alla minaccia di una nuova guerra (la seconda) che infine prese il titolo di "God Bless America" che poi divenne una delle canzoni più amate negli States, praticamente un inno nazionale. Ci mise mano, anzi, voce anche Bing Crosby nel '42 e fu al primo posto in classifica. E lo è ogni anno, a Natale perchè si parla della celeberrima "White Christmas", che infine ha un significato così piacevole che ne sono state pubblicate oltre 500 versioni diverse in decine di lingue diverse, facendone la canzone di natale più incisa al mondo.
    Questo perchè, credo, qualche volta l'uomo che parla mille lingue, non sempre comprendendo nemmen colui che parla la stessa, a volte sa ascoltare anche con altra sensorialità che le sole orecchie..
    Ed in quella capacità, potendo esser più vicino a Dio di quanto faccia di solito quando vuol esser il peggior sordo: quello che non vuol sentire.
    Beh, buon natale a tutti …
    ah, scusate, mi sono dimenticato che mi sono fermato a scrivere parcheggiando nel Dicembre 2009… un attimo che prendo lo scooter spaziotemp..

    Oh, eccomi qua, fai vedere la data.. 29 Mag.. ok,
    Beh, buona giornata a tutti. Che caldo oggi, però bello eh… ^_^
    Alieno

  2. utente anonimo

    Grande è il Giappone. L' America è riuscita ha piegare questo Stato, solo con la bomba atomica. L'Iran
    vuole l'atomica. Dio ama ogni persona di buona volontà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *