Il governo delle menzogne

E’ il primo post dopo il ferragosto.
Come tutti gli italiani mi sono dovuta sorbire la consueta governativa conferenza stampa esaltante, uscita dritta dritta dalle pagine del più celebre libro di Collodi.
Appena ho sentito degli strabilianti dati ottenuti dal governo, nella sua fantomatica lotta contro il "male", ho sentito puzza di bruciato, ho avvertito che qualcosa non quadrava in quei numeri messi là per fare solo propaganda, come nei bei tempi andati del ventennio.
Da non crederci! La delittuosità sarebbe diminuita del quasi 14%! Ma questo governo è Superman!
Questa notizia è stata abbondantemente pubblicizzata in tutti i Tg Raimediaset. Peccato che i media italiani hanno taciuto riguardo le giuste contestazioni degli addetti ai lavori.
Grazie ad un post del blogger Simones sono venuta a conoscenza di un comunicato stampa del Coisp (
coordinamento per l’indipendenza sindacale delle Forze di Polizia), nel quale emergono aspetti, non solo trascurati dal governo, ma opportunamente occultati. Ovviamente di questo comunicato stampa non c’è alcuna traccia nei media tradizionali. L’unico articolo che propone il Comunicato l’ho trovato nel sito del Casertanews, per il resto è ripreso solo da blogger.
Vi propongo i passi più interessanti dello stesso e vi invito a stare allerta, perché di questo passo stiamo marciando verso la dittatura, e quando la massa ne avrà coscienza, sarà troppo tardi per evitare i soliti bagni di sangue che la storia periodicamente pretende!

[…] Questo Governo, millanta risultati che non sono misurabili perché non ci sono numeri su cui potersi confrontare e soprattutto dimentica gli uomini e le donne che della tutela della sicurezza fanno il loro pane quotidiano. Innanzitutto non capiamo perché il Ministro Maroni da quando è al Viminale ha sospeso la pubblicazione del Rapporto sulla criminalità in Italia e, di fatto, ha censurato i dati in dettaglio, città per città, mese per mese, sulla sicurezza.[…]

 Il Ministro dell’Interno ha detto che i Cie, dove continuano a susseguirsi proteste e rivolte, non sono al collasso: "Ci sono ancora 572 posti". Mente anche questa volta Maroni perché ad esempio a Lampedusa i posti sono poco più di 150 ed è difficile, se non impossibile per i costi, trasferire un clandestino dal Nord, dove i posti sono tutti esauriti, a Lampedusa e 83 sono in un Cie di Brindisi che aprirà solo lunedì. Ma nel gioco di chi la spara più grossa, il Ministro è sicuramente detentore assoluto del primo posto. Dichiara infatti "non fondata" la notizia della restituzione, da parte delle Forze di Polizia, delle auto di grossa cilindrata sequestrate alla criminalità organizzata. Invece, senza paura di essere smentiti, noi possiamo affermare che a settembre saranno restituite le prime 30 auto di grossa cilindrata. E veniamo all’ultimo punto trattato dal nostro Ministro musicista, che certamente suona meglio la tromba di quanto non riesca a far quadrare gli accordi del suo dicastero. Il tema è quello di “calcio e violenza. […]

Ci pare piuttosto opinabile invece, che un Ministro dell’Interno, in una conferenza stampa, dopo 14 mesi di Governo non abbia speso una sola parola per parlare di rafforzamento dei mezzi messi a disposizione alla Polizia di Stato, di carenza di organici oramai veramente al collasso, di progettazione operativa per gli uomini impegnati in zone e servizi di frontiera. Nulla! Non siamo nei suoi pensieri. Una promessa possiamo farla noi però al Ministro Maroni, – conclude Franco Maccari – popoleremo i suoi sogni facendoli diventare incubi se molte delle questioni in sospeso non verranno risolte tenendo ben presente la dignità degli Operatori di Polizia

 

27 commenti su “Il governo delle menzogne

  1. utente anonimo

    Io non so se ottempereranno a quella promessa finale, ma se lo faranno, passeranno alla storia. Nella speranza che ci siano vantaggi anche per noi, “oscuri cittadini”…

  2. utente anonimo

    Condivido quanto hai segnalato ed aggiungo che in conferenza stampa e su molti media sono state date notizie strumentali e ingannevoli: il calo dei reati è iniziato a giugno 2007 per motivi ben definiti (esaurimento effetto indulto e patti per la sicurezza); tra l'altro vi è stata un'attenuazione del calo dei reati nel secondo semestre del 2008, altro che pacchetto sicurezza.

    Ne parlo più in dettaglio in questo post:

    http://sullozero.myblog.it/archive/2009/08/15/la-sicurezza-tra-percezione-e-realta.html

    ciao
    sullozero

  3. WebLogin

    Eh, Berlusconi lo ha detto in modo chiaro: la televisione deve parlare bene del Governo, non deve fare critiche. Stiamo messi male, ci sarebbe Internet ma guarda caso l'Italia è uno dei paesi più arretrati e quindi per la maggior parte degli italiani l'informazione è quella che fornisce la TV.

    Giuseppe

  4. utente anonimo

    ma quando finiscono le ferie ?
    Purtroppo per voi mai.

    Forza Brunetta, via gli stataletti sfaticati dall'Italia.
    E' quasi finita la pacchia arriva il Berlusca.

  5. utente anonimo

    [In moderazione]
    per censurare chi la pensa non come voi?
    E togliete 'sti benedetti paraocchi!!!

  6. utente anonimo

    Mi pare che ci sia una contraddizione fra i magnifici risultati nella lotta alla criminalità vantati dal governo che,in teoria dovrebbero portare allo scoperto una maggiore quantità di reati e la diminuzione degli stessi.
    Che le ronde, ancora prima di essere in funzione abbiano prodotto già un effetto prodigioso?

  7. utente anonimo

    spero che questo stato di cose non duri un ventennio come nel terribile passato(anche se con queste opposizioni…….),saro'contento di una cosa,anche chi li ha mandati a governare subiranno le stesse mie pene e non potranno brontolare!!!

  8. Galdo

    il governo più odioso dal dopoguerra ad oggi. nemmeno "il divo" e "il picconatore" dei tempi d'oro erano arrivati a tanta schifezza.
    comunque, il pentolone scoppierà presto, questo è sicuro..
    poi, sono pronto a scommetterci, succederà la stessa cosa di sempre: non si riuscirà più a trovare un italiano che votava questi ceffi.. è sempre successo così nella storia di questo Paese idiota, dal duce, alla dittatura dc, a craxi.. lo stesso succederà al nano, spero presto

  9. utente anonimo

    qualcuno sa spiegare perchè, pur essendoci meno reati, addirittura con percentuali a 2 cifre, le carceri contengono quasi il doppio di carcerati rispetto ai posti disponibili?

  10. utente anonimo

    … i BUCHI sono più dei TAPPI, aspettiamo… la BOTTE si svuota, si svuota, si svuota, si svuota, si svuota, si svuota, si svuota, si svuota, si svuota, si svuota, si svuota, …… VUOTA.

  11. utente anonimo

    scrivo con cognizione di causa: sono dirigente di Polizia. Il calo dei reati c'è da diversi anni, solo che durante il governo Prodi veniva "oscurato" dai TG mediaset e bombardato dalla stampa mediaset, tanto che, se vi ricordate bene, poco ci mancò che lo stesso Manganelli fosse tacciato di essere un complottista rosso. Io sono convinto che sia dovuta, questa strana situazione, alla precisa strategia di metere in luce inesistenti meriti di questo governo a fronte di oggettivamente inesistenti demeriti del governo precedente.
    Aggiungo: Maroni è veramente ambiguo! fa passare le "ronde" eppoi obbliga ad un accordo nazionale quadro in cui le forze di polizia non in servizio continuativo non poossono essere impiegate di sera (mobili, digos ecc.; in cui il 40% dello straordinario (già poco di per se) non può essere usato per cose… straordinarie, ma programmato (per cose burocratiche! quindi); in cui di domenica (quando si giocano le partite) i reparti di ordine pubblico concedano al 40% del personale il riposo e comunque non suò impiegare il personale per più di due domeniche al mese.
    Insomma, cose…. che neanche il barman del bar all'angolo…!!!!!
    Aggiungiamo: tagli alle spese, 1000 assunzione scarse all'anno in P.S. a fronte di quasi 3000 pensionamenti; riduzione degli straordinari, nessun programma di redistribuzione dei presidi sul territorio (le conseguenze della soppressione degli "interregionali" fa morir dal ridere) e tanto basta a censurare questo governo come uno dei peggiori.
    … da far rimpiangere Gava!!!!!

  12. utente anonimo

    Come mai i giornali anti-governo come Repubblica, l´Unitá, Liberazione, il Manifesto, non riportano questi rapporti ? Anche loro d´accordo con Berlusconi ? Mah !!!

  13. utente anonimo

    la lega,giustamente ha parlato di bandiere, dialetti, inni, gabbie salariali, hanno preso migliaia di voti dei meridionali che vivono al nord, che per protesta hanno votato lega.
    Spero continuino i leghisti su questa strada, diano forza agli inni, alle bandiere, all' obbligo della conoscenza del dialetto (padano) ect ect, Spero e mi auguro che tornino a rivendicare anche le Targhe automobilistiche
    con la sigla della citta' capoluogo di provincia, ed anche la sigla della Regione di Appartenenza….se sono uomini ( bossi, calderole, maroni, cota, norghezio, et company) debbono, anzi DEVONO, Farlo……

  14. utente anonimo

    dalle vostre parti bisognerebbe mettere ai lavori forzati tutti quanti fino all'ottava generazione, forse così' si riuscirebbe a ripulire l'italia dalla delinquenza organizzata e non
    guardate in casa vostra prima di scrivere blog del c….

  15. utente anonimo

    non imparerete mai ad accettare la sconfitta democratica, è per questo che fate impressione….e ribrezzo….

  16. utente anonimo

    cara Tisbe, manca una conferma definitiva ma pare proprio che il linkare il tuo post su facebook abbia provocato la disabilitazione del mio account. Se e' così ne sono contento perché vuol dire che, innervositi, stanno cominciando a sentire il bisogno di tappare la bocca a chi dice la verità. Mah, ti terrò informata.

  17. utente anonimo

    I dati di Maroni sono chiaramente fasulli e finalizzati a fare pubblicità al berlusca.
    Ancora una volta mi chiedo, come mai chi invece nei post approva questo governo e critica chi mette in dubbio questi "brillanti risultati" non ha mai i coraggio di firmarsi come faccio io??

  18. utente anonimo

    da un governo fatto da cocainomani pedofili puttanieri ladri
    e donnine come la carfagna mussolini e a seguire tutte le altre
    cosa ci si puo aspettare se non questo e altro ancora

  19. utente anonimo

    Cari Amici, mi pare che costoro possano essere definiti fascisti, traditori della Patria e venduti allo straniero.
    Ciao a tutti!
    Prudentissimo

  20. utente anonimo

    nonostante la crisi ormai superata molti italioti non sono andati in vacanza e continuano a credere ai racconti governativi!brava gente che crede nelle favole!
    p.s. comm. 25 la firma???
    lele

  21. utente anonimo

    quando un presidente del consiglio controlla la quasi totalita' dell'informazione certamente non stupisce il fatto che alcune notizie vengano omesse,ma la cosa che sorprende di piu' e' che quest'uomo continui a mentire a tutti nell'indifferenza generale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *