Post di ringraziamento per la vostra solidarietà

Con questo post intendo ringraziare tutti i blogger e non, che hanno espresso solidarietà nei miei confronti. Da circa due anni sono perseguitata in rete. Sono stata costretta a moderare Il Vaso di Pandora per via delle oscenità che lasciavano scritte nei commenti, arrivando persino ad augurare la mia morte, quella di mia figlia, del mio compagno e della mia gatta. Mi hanno seguito in tutti i social iscrivendosi con fake destinati soltanto a disturbare me e le mie segnalazioni. In un social, infatti, quando ho mollato, miracolosamente sono andati via anche i fake… Si sono infiltrati anche su Fb creando anche là dei profili falsi per accedere alla mia bacheca e di fatto rendendomi impossibile la libera comunicazione in ogni luogo del web. Tutto questo accanimento, a suo tempo fomentato anche da sedicenti amici, potrebbe definirsi Stalking. Non mi va di ripercorrere tutti i passaggi perché sarebbe troppo doloroso. Chiunque è desideroso di saperne di più, può contattare Weblogin. Come ho già detto su Fb, anche se io fossi colpevole, e non mi sento tale per svariati motivi, non è giustificabile questo accanimento con sistemi terroristici verso la mia persona. Sono certa che cercheranno di calunniarmi come hanno sempre fatto, ma chi ha avuto modo di conoscere i loro sistemi, può tranquillamente trarre le dovute conclusioni e stabilire chi, tra me e loro, si comporta in maniera corretta.
Le scuse tardive di Jaco

caro Italo, hai perfettamente ragione. c’è stato un momento nel quale ho pensato che kilombo stesse vivendo una deriva antidemocratica, che k.slow su facebook fosse un atto illegittimo (e rimango convinto che lo fosse) e che quindi un azione gogliardica come quella del fulk fosse un modo mediante il quale rivitalizzare l’aggregatore. Mi rendo conto che mi sono sbagliato di grosso e per molte ragioni.
La prima è che il senso dell’umorismo è cosa rara in questa parte della rete che conosco. E’ rara in che subisce l’ironia ma è, soprattutto, rara in chi ironizza. Quando gli attacchi sono personali, non riguardano, dunque, le idee ma la persona o, peggio ancora, i familiari non si può trattare di ironia o satira ma di vere e proprie aggressioni. E queste aggressioni diventano vili quando vengono portate da chi non ha la voglia ed il coraggio di spendersi personalmente e si nasconde dietro un inqualificabile anonimato.
La seconda ragione è che ho considerato prevalente un principio politico (come tale opinabile), ovvero l’illegittimità di k.slow su fb nei confronti dei rapporti umani. In questo modo ho, cmoe mi è stato fatto notare, legittimato le aggressioni nei confronti ti Tisbe, aggressioni non politiche, ma umane. Questo tra tutti i miei errori è stato di gran lunga il più grave. Tanto più che sapendo con certezza che la malattia di Tisbe era ed è assolutamente, obiettivamente ed indubbiamente vera. Chiunque sostenga il contrario, mente, mente o sapendo di mentire o insinuando. Questo, personalmente, lo considero un crimine e mi vergogno di aver lasciato prevalere la politica sull’umanità. Di questo, da qui, ti chiedo scusa, Tisbe.


Vi ho chiesto di non lasciarmi sola e vi ringrazio:

Spero di non aver dimenticato nessuno…

40 commenti su “Post di ringraziamento per la vostra solidarietà

  1. Galdo

    fossi in te un pensiero alla polizia postale lo farei.

    le minacce di morte rientrano nel codice penale, stalking, come scrivi tu, ma non solo..

    ti abbraccio

  2. Uyulala

    Sinceramente continuo a pensare che dovresti denunciare lo stalking. Il problema in rete è proprio il presunto anonimato di chi commette dei reati, perché di reati si tratta.

    Tu hai un temperamento caldo e reagisci con calore, questo da un lato è una grande dote, dall'altro ti espone a molte sofferenze dalle quali devi difenderti.

    La rete non deve restare in mano a chi gioca sulla pelle degli altri. Spero che tu riesca a staccare, ma spero anche che tu possa riprendere con rinnovata forza.

    Ti abbraccio con tantissimo affetto.

  3. SpartacusQuir

     Per il cyberstalking (credo sia questo il giusto nome) dovremmo rivolgerci all'autorità; io penso che si potrebbe fare collettivamente, magari mettendo in contatto i nostri rispettivi avvocati; io sono disponibile con tutta la documentazione che ho scaricato nel tempo. Figuriamoci che un invasato ebbe anche a scrivere che Tina ed io eravamo la stessa persona. E lui si crede comunista e si sinistra a pugno doppio!

  4. utente anonimo

    Hai capito che sono con te al 120%, tu DEVI andare avanti, quei niente tali sono e tali li considero.

    Quello che tutti abbiamo fatto credo fosse il minimo, troppi spesso predicano solidarietà e voglia di giustizia e poi si trincerano dietro l'anonimato per comportarsi come i peggiori squadristi, noi NON siamo come loro, e già questo non è poco…

    il Russo

  5. Slasch16

    Io ci sono, significa che non hai dimenticato nessuno:<img src="http://wwwnew.splinder.com/editor/fck/editor/images/smiley/rhymbox-1.0/silly.gif&quot; alt="" /><img src="http://wwwnew.splinder.com/editor/fck/editor/images/smiley/rhymbox-1.0/cheerful.gif&quot; alt="" /><img src="http://wwwnew.splinder.com/editor/fck/editor/images/smiley/rhymbox-1.0/rambo.gif&quot; alt="" /><img src="http://wwwnew.splinder.com/editor/fck/editor/images/smiley/rhymbox-1.0/heart.gif&quot; alt="" />

    Adesso che ho imparato a mettrle mi scateno.

  6. ermahico

    se insisti e resisti raggiungi e conquisti.

    🙂

    insisti nello scrivere quello che ti piace di più, quello che provi e che pensi e resisti alla volgarità di certi soggetti.

    ehi… non ho scritto parolacce! sto migliorando! grazie anche alla lettura del tuo blog.

    besos

    ti vogliamo tutti bene.

  7. utente anonimo

     Hei Tisbe, fatti forza, non hai nemmeno idea di quanti amici hai in giro per la rete, magari che si soffermano solo a leggere i tuoi post, io sono fra quelli  … il che non significa che non ti sono vicino. Abbiamo dei nemici in comune, Troll. Minacciano, farfugliano cose insensate, ma restano tali … Troll! 

    Fai del tuo pensiero, la colonna portante del tuo essere il Vaso di Pandora.

    Il resto, è aria al vento … nullità.

    Un grandissimo abbraccio, sperando di rivederti .. on the web, come al solito con i tuoi fantastici post!

    Resistenza, sempre!

    PerNienteSerio!

  8. WebLogin

    Tis, non chiudere il blog, ripensaci! So bene quello che hai passato, non è facile neanche raccontarlo perché dura da quasi 2 anni, ma secondo me non gliela devi dare questa soddisfazione.

    Non sei sola, io sono con te e vedo che ci sono anche molti amici.

    Ciao Tis, un caro abbraccio rosso

    Giuseppe

  9. utente anonimo

    Tisbe, noi ci siamo. Siamo con te. Qualunque decisione tu prenda, ti sosterremo. Naturalmente preferiamo che tu continui il tuo lavoro senza farti condizionare da gente che fa dell'invida la propria ragione di vita.

    Nicola

  10. utente anonimo

    Ho letto il tuo libro… ho letto i tuoi post:  voglio continuare a leggere un altro tuo libro, altri tuoi post, perché c'è bisogno di persone come te in questa rete e in questa società.

    La rete è come il mondo qui fuori… ci sono dei vigliacchi in branco, persone idiote, ma ci sono anche persone come te, che danno un senso a questo navigare…

    Sei un aggregante tuo malgrado, essendo semplicemente una persona vera… e molti fanno riferimento a te per trovarsi.

    Se lasci, se prendi una pausa, dimmi che lo fai per altri motivi: non per darla vinta a delle inezie umane, scarto di un paese che cercano di rientrare dalla finestra aggredendone la parte migliore.

    Sono patetici, e tu un gigante rispetto a questi nani.

    Scrivi per noi, per i tuoi amici, per te stessa… per chi ti apprezza, per chi ha bisogno e ha voglia di sentire la tua opinione.

    Scrivi ancora, Tisbe.

    PUNTOdiVISTA

  11. utente anonimo

     Ciao Tisbe, non so la tua storia con i social però posso dirti come lavorano determinati figuri. Innanzitutto ti posso dire che tranne i maniaci che sono in minoranza il resto sono lautamente pagati con soldi a quanto pare in maggioranza pubblici. Sicuramente te sei una persona che riesce ad aggregare altre persone in genere questo significa che sei una leader. Niente di male o di sbagliato in questo, però da contatti che ho avuto mi hanno spiegato realtà ben peggiori di questa che purtroppo è routine, dove devono smontare ogni leader, ogni persona che riesca a creare aggregazione, perché fa paura a chi comanda l'aggregazione verso scelte intelligenti. Ti sembrano ipotesi fantascientifiche? Ti posso dire con tutto il cuore che non lo sono (e succede anche di peggio), anche se vorrei che lo fossero, come vorrei che questa spaventosa realtà sia tutta una illusione. Come a coloro che vengono vessati da codesti figuri, non so quanto possa contare, ti dico che ti sono vicino.

    Vai avanti, però mantieni la guardia alta, quelle minacce di cui parli non sono leggere.

    Non devi sentirti in colpa, c'è tanta di quella gente che si dovrebbe sentire in colpa, non tu

    Ciao 🙂

    Paoloblogger

  12. fagnimat

    Ti conosco da poco, ma sono decisamente con te, senza ombra di dubbio…non chiudere il blog, resisti: è la più grande lezione che tu possa dare a questi esseri spregevoli!

    Un abbraccio

    Rosanna

  13. utente anonimo

    non chiudere Tisbe…non dare soddisfazione…anzi…apri almeno un'altra diecina di blog simili…infesta il web con la tua presenza…noi siamo con te!!!!!!!!!!! smack smack Angela

  14. utente anonimo

     Con forte ritardo, ma non potevo non rispondere al richiamo di solidarietà e soprattutto permettere che una persona per i motivi citati da te in questo post debba smettere di fare opinione informazione azione resistenza…

    Certamente non è facile continuare in questo clima, ma se no, non si chiamerebbe resistenza 🙂

    A te la scelta, arrenderti e dargliela vinta o continuare ad essere te stessa, io spero tu trovi la forza voglia di andare avanti e di svuotare nella rete il vaso di pandora…

    Forza, non sei sola anche io mi aggiungo al tuo appello,

    Ishtar

    &nbsp <a href="http://;http://ilpiaceredelcreare.blogspot.com;http://ilpiaceredelcreare.blogspot.com<br />

  15. utente anonimo

    Tisbe, l'incipit del tuo post recita: scoprire il "senso" della vita, al di là del bene e del male.

    Continua a farlo.

    La solidarietà, come hai potuto appurare, non è solo una parola.

    Ma una presenza concreta, e visibile.

    Fatti forte di questo.

  16. utente anonimo

    Anche se ormai lontano e "disaffezionato" dalla "rete", specchio deformato di una realtà già deformante ed agghiacciante (e basterebbe misurare il reale peso delle oscene bestialità che vengno propinate soprattutto in questo disgraziato paese) esprimo la mia solidarietà a tisbe per quel che è successo e auguro ad un blog come il suo – al di là di ogni giudizio o pre – giudizio – lunga vita.

    Non mi risulta poi che questi creatori di fakers riscuotano molta simpatia.

    Forza e coraggio !

    HS

  17. utente anonimo

    tisbe

    non sono un assiduo freguentatore di blog,anzi in quel poco che seguo sono anche incostante,il  darti il consiglio di continuare o di smettere mi sembrerebbe di entrare in una sfera che non mi appartiene e che viola il principio della libertà individuale.

    In ogni caso hai il mio sostegno virtuale e l'apprezzamento per quello che i tuoi scritti hanno trasmesso riportando alla luce quei valori e quei sentimenti così barbaramente offuscati da questo periodo storico.

    lele

  18. italianzorro

    Io spero ancora che tu abbia un ripensamento e decida di lasciare il blog aperto. Non è giusto che una voce bella come la tua scompaia, oltretutto proprio adesso che l'ho scoperta! Non è giusto lasciar vincere chi usa l'arma della diffamazione e della scorrettezza.

  19. utente anonimo

    Vorrei esprimere la mia solidarietà nei tuoi confronti. Spero che tu possa cambiare idea e mantenere aperto il tuo blog che leggo sempre con interesse e che ho linkato al mio da diverso tempo.

    sullozero

  20. stickandcarrot

    Non conoscevo, e non conosco tuttora, la tua storia di persecuzioni via web, posso solo immaginare che te le abbiano fatte sporche per provocarti una reazione del genere, ma posso solo dirti che se chiudi il tuo blog, che per me è da tempo un appuntamento fisso, mi dispiace.

    un abbraccio Sonia

    ps : nemmeno io ho perso i capelli con la chemio, ma ciò non significa che non la abbia fatta, e la cosa più importante adesso è pensare alla salute

  21. utente anonimo

    Non avevo seguito tutta la vicenda dato che in questo periodo sono stato molto impegnato e dunque ho un pò trascurato il mondo blog.

    Tutta la mia solidarietà Tisbe…e non mollare…

    Enzo

  22. Chit

     

    Da tempo non sono più su quel marchingenio poco social e molto network chiamato FB. Tempo fa, non ricordo se sul blog di Giuseppe o sul tuo, espressi il mio pensiero a riguardo e tale è rimasto. Credo che la limpidezza di comportamenti e pensieri sia la prova cristallina della tua buona fede. Come sempre si può dissentire, ma, visto che non mi risulta tu l'abbia mai fatto, assolutamente NON insultare, denigrare o men che meno delirare. Per quel che può contare, anche se tardivo (ultimamente sono un po' troppo impegnato nel reale per aver tempo nel virtuale, e me ne dispiace), aggiungo anche la mia solidarietà e ti ricordo quel famoso detto…

    che tu corra e ti muova, ti siedi e aspetti, prima o poi uno stronzo lo incontri!

    Probabilmente ne hai trovati piò di uno ma tali sono, pure un po' vigliacchi se non hanno il coraggio di manifestarsi.

    Un abbraccio e anche se quando si ha la coscienza pulita fa ancora più male, pensa a tutti coloro che ti stimano che visto cifre ed importanza del tuo blog mi sembrano di gran lunga in numero maggiore 😉

  23. utente anonimo

    Mi dispiace solo aver letto tutto questo ora.

    Non potrei dirti altro se non che sono rimasto schifato e che ancora mi sorprendo di certi fatti e di certe cose in questa vita.

    Un abbraccio sincero. Il più pieno che posso.

  24. utente anonimo

    ciao tisbe!

    Spero che tu ci ripensi sulla chiusura del blog! Gli attestati di stima che hai ricevuto (ai quale aggiungo il mio) sono la dimostrazione che non devi mollare! Vogliamo ancora il Vaso di Pandora!

    pattume

  25. Bisqui

    Passavo da Ari ed ho letto l'articolo su di te.

    Non so cosa sia successo ma leggendo quello che scrivi mi pare una cosa gravissima.

    Mi spiace che tu abbia preso questa decisione.

    Alla faccia della civiltà e della libertà di espressione.

    Tu sai che non condivido le tue idee ma non mi sembra giusto chiuderti la bocca in questo modo ignobile.

    Se vuoi sapere come la penso, fregatene e tira avanti.

    Un abbraccio

  26. utente anonimo

    un blog lo si può solo creare e alimentare o solo cancellare,pensare di chiuderlo non ha senso.

    Pensaci bene,prima di prendere decisioni affrettate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *