25 motivi per essere orgogliosamente comunisti

Godo, un blogger (?) che odia i comunisti ha lasciato un commento ad un mio post pensando di aver scritto cose intelligenti, invece ha dimostrato solo di essere ignorante (nel senso di ignorare). Gli rispondo con un post… e lo faccio nero!

25 MOTIVI PER ESSERE ANTICOMUNISTI CONVINTI?

1)Falso complesso di superiorità morale.

2) Falso pacifismo.

3) Sindacati che scioperano ad orologeria.

4) Mandanti politici degli assassinii di Biagi e D’Antona, pur riempiendosi la bocca con la lotta democratica e versando lacrime da coccodrillo ai funerali.

5) Sostenitori di infami regimi liberticidi.

6) Sostenitori di terroristi come Hamas.

7) Odiano il Cristianesimo, pur dichiarandosi portatori dei valori dei frati trappisti.

8) Dicono di essere il partito dei lavoratori ma proteggono i fancazzisti.

9) Dicono di aver liberato l’Italia dal Fascismo, in realtà lo hanno fatto gli anglo-americani, che loro odiano visceralmente.

10) Si sono impadroniti della Resistenza, a cui avevano partecipato anche cattolici e liberali…molti dei quali sterminati perchè non condividevano l’abbraccio mortale con l’URSS. Porzus docet.

11) Parlano ed abusano del termine società, e dei suoi aggettivi derivativi come sociale, mentre cercano in ogni modo di sferrare colpi mortali contro la cellula della società che è la famiglia.

12) Dicono di stare con i lavoratori, ma tutti i loro propagandisti sono la gauche-caviar del mondo dello spettacolo: giornalisti, presentatori, cantanti, comici, nani, ballerine.

13) Invidia rosicante contro chi è riuscito nella vita a fare qualcosa di buono per sè e per gli altri.

14) Pochezza o mediocrità culturale associata da abnorme ipertrofia dell’io condita con schizoide autoreferenzialità.

15) Poco gusto nel vestire e nel presentarsi, spesso con barbe incolte, untuosi e maleodoranti.

16) Arrivano su ogni cosa con 50 o più anni di ritardo: evidentemente son ritardati.

17) Dicono di odiare il nazismo, sconfitto anche dalla loro amata URSS, ma sono alleati dei regimi arabi che nella II guerra mondiale appoggiarono Hitler.

18) Parlano di conflitto d’interesse, ma non vedono quello più grande: il sistema delle cooperative rosse.

19) Parlano di ritorno al fascismo ad ogni stormir di foglia e si sono alleati con un reazionario questurino di Montenero di Bisaccia.

20) Spiccata propensione all’insulto ed all’arroganza.

21) Fautori del consumo di droga, corruttrice della gioventù.

22) Falso femminismo: in realtà a favore di uno squallido maschilismo d’antan(es: posizioni contro la Carfagna) e silenzio assoluto contro i regimi arabi che infibulano le donne o le lapidano in piazza per adulterio o le mascherano con il burqua.

23) Politiche energetiche antinucleari in occidente, ma sostegno al nucleare per regimi arabi o antidemocratici.

24) Falsi paladini della questione morale, scivolati su Primo Greganti, Del Turco e Mautone.

24 risposte per essere orgogliosamente comunisti

1)Registro un errore (spero per lui) dell’autore. Un complesso è di per sé una patologia psichiatrica, se è falso vuol dire che non sussiste alcun complesso. Già questo errore grossolano squalificherebbe l’autore di questa lista e farebbe emergere una superiorità plateale di chi è di sinistra. Ma, poiché sono moralmente superiore non tengo conto dell’errore e confuto l’errata affermazione. Chi è di sinistra è per l’equità sociale, per la garanzia di dignitose condizioni di vita per chiunque, e questo lo proietta in una condizione di superiorità morale rispetto ai ”tifosi” di destra che predicano un’organizzazione sociale piramidale, autorizzando di fatto i più furbi a vivere sfruttando le persone più buone, grazie al libero mercato e al capitalismo selvaggio che concentra le ricchezze in pochissime mani.

2)Purtroppo la necessità di una “difesa” necessaria verso una borghesia liberale e capitalista molto aggressiva, che usa sistemi violenti per soffocare la legittima protesta, alimenta atteggiamenti violenti anche a sinistra, ma, ripeto, si tratta di legittima difesa.

3) I sindacalisti di oggi non sono più di sinistra e scioperano facendo gli interessi dei padroni ed accordandosi spesso ai danni dei lavoratori… ergo…

4) Biagi e D’Antona, con le loro teorie hanno “ucciso” tantissime famiglie di lavoratori, non meritavano la morte e la sinistra è sicuramente ed umanamente dispiaciuta per due inutili e controproducenti omicidi, ma loro due hanno fatto molto, ma molto, ma molto male agli altri. Ripeto, nessuno merita la morte, ma la legge Biagi non dovrebbe essere intoccabile solo perché lui è stato ucciso. I terroristi uccidendo Biagi e D’Antona hanno favorito la destra.

5)      e 6)      Tipo il Cile di Pinochet? L’Arabia Saudita ecc? Non c’è bisogno per trovare regimi liberticidi all’estero, voi di destra appoggiate il regime liberticida in casa vostra… e nostra purtroppo!

7)      I sostenitori della destra, con la loro pseudo ideologia che si fonda sulle diseguaglianze fra gli uomini, si devono sciacquare la bocca prima di parlare di Cristo, il quale se fosse vivo li prenderebbe li a calci nel sedere, visto che lui si schierava con i poveri e gli ultimi, mica con i capitalisti, snob e con la puzza sotto il naso.

8)      Innanzi tutto non esiste un partito. Di certo la sinistra fa maggiormente gli interessi dei lavoratori rispetto alla destra che difende i mafiosi, gli evasori fiscali e gli sfruttatori di risorse umane (termine terribile).

9)      Anche questa è una generalizzazione molto idiota. Quello che la gente di sinistra osteggia è il capitalismo e l’imperialismo americano

10)   Gramsci infatti non è mai esistito 😉

11)   Che piccola visione della vita hanno coloro che credono possa esistere solo un tipo di famiglia: quella che è nella loro testa. Vogliamo fare i nomi degli ipocriti di destra che non hanno una famiglia canonica e che partecipano al family day? Uno per tutti il premier Berlusconi pluridivorziato e consumatore di escort… e di Casini… vogliamo parlare della famiglia di Casini? Parliamoci chiaro, se io finissi in fin di vita, il mio compagno non potrebbe starmi vicino perché non è considerato un membro della mia famiglia. Di questo chi devo ringraziare? La cecità e la CATTIVERIA della gente di destra? Pensate prima di parlare, di scrivere… pensate!

12)   Infatti i giornalisti non sono lavoratori, i giudici nemmeno suppongo, invece i nani e le ballerine abbondano nel governo Berlusconi, che non è certo di sinistra.

13)   Invidia? Verso chi? Verso chi si è arricchito derubando e sfruttando il prossimo? Verso chi si è arricchito andando contro ogni principio cristiano? Ma mi faccia il piacere… disse Totò

14)   Beh, questa frase è tipica di chi è affetto da uno spropositato e pericoloso complesso di superiorità.

15)   Quelli di destra invece sono ben vestiti e profumati ma hanno l’animo maleodorante e lercio a causa di una cronica cattiveria che li induce a considerare le altre persone come mezzi da usare e gettare.

16)   La destra è da sempre espressione della parte sociale più conservatrice, la sinistra è sempre progressista. Se fosse stato per la gente di destra, che non anela a cambiare lo status quo, l’umanità sarebbe ferma all’età della pietra. Le donne non guiderebbero, non potrebbero votare, non potrebbero divorziare e abortire, al massimo potrebbero anelare ad essere fattrici o prostitute a seconda dell’utilizzo deciso dagli uomini di potere. E potrei continuare…

17)   Ma che significa? Anche l’Italia ha cambiato spesso alleati. Durante la Prima Guerra mondiale ha combattuto contro i tedeschi, nella Seconda a fianco degli stessi…

18)   Le cooperative sono molto più eque della ricchezza spropositata di un singolo. Non ci vuole un genio dell’economia per capirlo.

19)   Questa è proprio buona! Il premier si sogna i comunisti anche di notte, ed un elettore di destra ha persino detto che “comunista” è un insulto, come dire che uno è “interista” … non sarebbe meglio tacere di fronte  a queste idiozie e ritirarsi in silenzio per evitare figuracce?

20)   C’è qualcosa più arrogante di questa lista? Quante volte il premier ha insultato la gente colpevole solo di non averlo votato? Ma scherziamo?

21)   Questa è un’altra idiozia! La cocaina è sempre presente durante le feste della gente di destra, e c’è qualcuno che per sniffarla meglio si è fatto costruire anche una narice di oro… Meglio tacere e non toccare questo tasto. Da quale pulpito viene la predica…

22)   Certo gli interessi delle donne li fanno quelli che le considerano solo degli uteri o delle vagine a passeggio a seconda degli utilizzi. Chissà perché non ho mai sentito un “tifoso” di destra difendere una donna dell’Arabia Saudita. Forse perché è un regime amico? O forse perché le donne saudite sono inferiori e possono essere lapidate tranquillamente a seguito di violenza sessuale. Mai, non ho mai sentito un solo difensore delle donne afghane inveire contro l’Arabia Saudita. Mai! Fosse che fosse che c’entra il petrolio? E’ vero, perdinci! Il petrolio saudita è già nelle mani degli occidentali, non c’è bisogno di imbastire ipocrite guerre per i diritti umani… perché sacrificarsi per aiutare le donne saudite… ma lasciamo stare… non hanno diritto ai diritti! Meglio difendere le Carfregne…

23)   Il nucleare è obsoleto, lo sostiene persino Rubbia, ma i sostenitori della destra sono troppo “progressisti” per questo lo vogliono 😉 Peccato che vada bene solo per i paesi in via di sviluppo, ma i sostenitori della destra queste sottili differenze geopolitiche non sono adusi a farle.

24) Beh, meglio sostenere che un mafioso come Mangano è un eroe nazionale! Questo sì che è morale!

45 commenti su “25 motivi per essere orgogliosamente comunisti

  1. GODO

    Mi dispiace ma nessuno dei tuoi argomenti è pertinente, semplicemente perche', i tuoi idoli rossi sono sempre stati dei mafiosi, potenti e fetenti come direbbe qualcuno. E' stato inutile il tempo che hai perso a scribbacchiare ed a scimmiottare il mio commento punto per punto.

    Di berlusconi non me ne frega niente, come non me ne frega niente di mangano o altri mafiosi; mi importa invece di ragazzotti come te che, vogliono far passare i generali rossi italiani come dei santoni della fratellanza universale che hanno contribuito a diffondere sentimenti di fratellanza o di compassione umana. Ma falla finita!!!! Ma chi ci crede più a queste idiozie? Il potere rosso in Italia puzza di un letame putrido e fetente, tanto che il tanfo si sente fino al pianeta marte. Ma in fondo se siete degli emeriti ignoranti non è colpa vostra. Ma la storia parla chiaro, e chi , come te , non la conosce, o fa finta di non conoscerla e' destinato a scomparire.

    Non a caso rifondazione ed altre formazioni politico-mafiose-terroristiche sono stati sbattuti fuori dal parlamento italiano.

    CONDOGLIANZE A TUTTE LE CAPRE-ROSSE

  2. utente anonimo

    gli anti…..storici.

    con i comunisti italiani in Italia fino i fascisti son diventati democratici…… 😉

    gli anticomunisti in italia sono mica politicamente capaci, sono le banderuole del conformismo!

    saluti. severenzo

  3. utente anonimo

     25 motivi per essere comunisti? facile:

    1- avere la madre puttana

    2- essere stronzo di natura

    3- avere la maggior parte dei presunti padri culattoni

    4- meglio viados, alla Marrazzo (comunista doc)

    5- essere un rompicoglioni

    6- oppure un fallito cronico

    7- amare berlinguer, togliatti e strozi vari

    8- essere un fan della jotti e delle case chiuse

    9- avere costantemente l'alito di merda

    10-avere pagato qualcuno per superare l'esame di quinta elementare

    11-avere la fronte bassa, da intellettuale (logicam,ente di sinistra)

    12-amare i film di moretti

    13-amare le ex deputate come vladimiro guadagno

    15-essere molto amico di dacia valent

    15- o di antonio di pietro (er ciuco)

    16- frequentare i cessi sociali

    17-oppure i "socc'mel forum"

    18-sognare di scopare la presidente del pd

    19-essere un mantenuto a vita

    20-invidiare che ha successo nella vita

    21-fare il tifo per quel porco di battisti (no il cantante, il delinquente rosso)

    22-leggere le cazzate che scrive sofri l'assassino

    23-ammirare de benedetti, il mangiapane a spese degli italiani,

    24-condiderare di pietro un essere umano intelligente

    25-fare il tifo per l'inter, il suo presidente menagramo e sua moglie sinistra

  4. utente anonimo

     TISBE, COME FAI A SENTIRTI GIOVANE SE TI SENTI COMUNISTA? E' UN'EVIDENTE ANTITESI. Una che cerca inutilmente 25 motivi per essere comunista, non può che sentirsi una SPECIALE NULLITA'.

  5. utente anonimo

    NON HO CAPITO MOLTO MA SE DEVO RISPONDERE AL PERCHE' SONO COMUNISTA IO DICO SOLAMENTE CHE LO SONO PERCHE' ODIO I RICCHI E CREDO IN UNA GIUSTIZIA SOCIALE E UMANANEMENTE ALTRUISTA.

  6. utente anonimo

    tisbe,oltre ai calabroni hai sollevato una colonia di idioti!

    2),alle volte alla mamma non esce bene,verrà affidato alla carità cristiana del cottolengo.

    6),ha bisogno di qualche ripetizione di storia.

    7),proprio non capisce è fermo alla prima elementare.

    8),poverino soffre di gravi patologie neurologiche.

    lele

    p.s.il tuo articolo è bellissimo,anche se non l'ho ancora letto!

  7. utente anonimo

    A parte le argomentazioni non pertinenti in ogni risposta… La risposta al punto 17 fa paura… Fa passare un messaggio veramente terribile… "che male c'è…"

    Non commento oltre…

  8. Aribandus

    Ho letto 3-4 punti sparsi tra le due classifiche… 😛

    hai dimenticato un punto, i comunisti si inventano di tutto pur di dar contro a chi non è comunista (sbada bene, non ho parlato di anticomunista).

    Però è stato il post più divertente che hai fatto, te ne va dato atto.

  9. Tisbe

    #13 dovresti spiegarci perché le risposte non sono pertinenti e perché la 17 secondo il tuo punto di vista fa così paura… almeno provaci!

  10. Markomx

    Completa solidarietà a te tisbe. Sono assiduo lettore di Slasch16, probabilmente lo conosci anche tu. Vedo che come lui sei amatissima dalla feccia del blog. quelli che non intendono, non comunicano, non vedono non sentono…. ma purtroppo parlano. Slash16 ha fatto una scelta non fare entrare in casa sua gli ospiti non desiderati… PENSACI ti risparmi parole  idee e opinioni per chi non le merita. In fondo l'esempio è quello del presidente del consiglio tra lui e dio una sola differenza i capelli lunghi. 

    ciao

  11. utente anonimo

    Onestamente penso che essere comunisti dopo i fallimenti in tutto il mondo sia da pazzi. diverso discorso è essere di sx.  personalmente non lo condivido ma ha senso e spesso la sinistra a molte idee valide(molte anche sbagliate ma questi sono punti di vista)

  12. utente anonimo

    Per me basta un solo motivo per NON ESSERE COMUNISTA

    1)Avere un Cervello , preferibilmente Funzionante.

    il resto è fuffa..

    ps: QUESTA è SPETTACOLARE:

    Pochezza o mediocrità culturale associata da abnorme ipertrofia dell'io condita con schizoide autoreferenzialità.

  13. utente anonimo

    Per uscire dall'enpasse comunista o non comunista…

    per Godo:

    Tu dici "Di berlusconi non me ne frega niente" dunque se tanto mi da tanto desumo che a votare non ci vai. Giusto?

    E, secondo te, è meglio avere un'idea (magari diversa) della società o non avercela affatto?

    Agli altri dico:

    provate a ribaltare il post: "25 motivi per essere antifascisti convinti"

    e poi "24 risposte per essere orgogliosamente fascisti".

    saluti

    P.S. Ah dimenticavo…. anch'io ti amo Tisbe (ma non cadere in queste trappole) vali mooolto di più!

  14. GODO

    X TISBE

    Semplice…non sono pertinenti semplicemente perchè storicamente non sono pertinenti. Il punto 17 del mio commento, come tutti gli altri punti dello stesso esprimono con molta chiarezza, anche se in chiave sarcastica, un percorso storico  di chi da più di mezzo secolo, ha gestito il potere comunista, quanto dei suoi seguaci; in Italia e nel mondo intero.

    Il tuo desiderio di smontare punto per punto i 25 passaggi del mio commento non ha avuto buon fine. Lo dimostra l'atteggiamento del commento n.11 anonimo, le cui motivazioni denotano empiricamente chi è oggi il comunista tipico italiano: "sono comunista perchè odio i ricchi".

    Questo è il classico esempio che oggi nel ventunesimo secolo c'è ancora chi inneggia alle lotte di classe in nome delle quali molti civili innocenti sono stati uccisi. Ma il suo è un luogo comune per sentito dire, perchè chi parla per slogan di solito non conosce la storia.  Oggi di esempi aberranti di comunistelli all'italiana studenti universitari, mantenuti dai genitori benestanti, l'Italia ne è piena. Il comunismo è una moda tra il ceto universitario perchè è l'unica arma, ed è l'unico giustificativo ad una vita piena di espedienti per cercare di far poco ed ottenere tanto. Raccomandazioni, bustarelle, buone posizioni di lavoro sono solo la punta di un iceberg di un potere che fa capo alle migliaia di holding satelliti di un unico impero economico: le coop rosse. Informati e potresti scoprire che in passto queste coop, diretta estensione del PCI ieri DS stamattina e PD ora, hanno fatto affari d'oro con la mafia siciliana per accaparrarsi appalti miliardari. Nel giro di tangentopoli ci sono finiti pure i comunisti; d'alema è stato salvato da di pietro, altrimenti a quest'ora si sarebbe suicidato pure lui. Oggi voi comunisti manifestate contro l'ampliamento della della base di vicenza, mentre le coop rosse gestite da fassino e d'alema si sono gia' accaparrati l'appalto.

    Come si fa a non vedere?

  15. Tisbe

    @Godo, in nome delle quali molti civili innocenti sono stati uccisi. E in nome della depredazione quanti civili innocenti sono stati uccisi? Soltanto un mistificatore della realtà per non dire peggio fa la conta dei morti. In questo blog tale conta non è ammessa perché trovo stupido dire: il comunismo ha ucciso. Io potrei dire che il cattolicesimo ha ucciso, il fascismo ha ucciso, la democrazia ha ucciso, il liberismo ha ucciso, il capitalismo ha ucciso, persino Dio nella Bibbia uccide con carestie, diluvi eccetera. Chi sei tu per dire che solo i morti del comunismo sono ingiusti? Prova a guardare la trave che è nei tuoi occhi invece di cercare la pagliuzza negli occhi degli altri.

    Prova, invece, a smontare l'idea del comunismo, che è in assoluto tra le più belle, giuste mai concepite da coscienza umana. Prova a partorire idee invece di fare il solito pettegolezzo da comare consumata…

  16. utente anonimo

    Mah !

    Mi sembra che il tutto si riduca a una rissa da cortile o da osteria…

    Se un tale è anticomunista convinto e, comunque, su ogni questione, ha la certezza di collocarsi sempre e comunque dalla parte della ragione, lasciatelo pure cucinare nel suo brodo.

    A me personalmente non fa nè caldo nè freddo.

    Se poi vogliamo discutere sulle singole questioni cercando di spogliarsi di un minimo di pregiudizio per avviare un dialogo o anche in confronto serrato, ma che sia necessariamente un dialogo fra persone che riescono a intendersi è un altro discorso.

    HS

  17. utente anonimo

    La passione politica spesso ci porta a incontri e scontri che si tingono di un po' di polemica.

    Se mi interrogo in questi ultimi tempi scopro di non avere più quasi appartenenza; sono delusa dalla politica di ogni corrente, dai personaggi che fanno politica, dal loro parlato e dal loro operato, spesso in contraddizione con le premesse. Conservo alcune idee e qualche ideale, ma senza troppe speranze.

    Ho tuttavia apprezzato il tuo articolo per la dialettica e perchè, alla fine, è davvero condivisibile,  ma non dimentico che anche da altre parti sono necessari atti di umiltà.

    un cordiale saluto.

    Diana

  18. utente anonimo

     Ciao Tisbe,

    sono andato a leggermi quell'articolo tuo sullo stupro di montalto. Tu dirai che centra con questo post? Se noti il comportamento della massa scorgerai la ideologia predominante in questo paese. La scusa di difendere probabilmente qualche figlio di qualche signorotto della zona o altro, è semplicemente una scusa per inveire brutalmente in modo apparentemente irrazionale e per difendere questo stato di cose, ovvero una situazione dove il fascismo è imperante e la visuale del sesso, da cui deriva, giustifica e implementa la sottomissione della donna e quindi anche gli stupri, basta dare una occhiata al giro di prostituzione, alle quali al 99% può essere ragionevolmente considerata stupro sistematico, data la violenza del sistema dei protettori con botte e minacce. Ma nessuno fa niente, nessuno cerca di cambiare. Non esistono delle idee quando c'è di mezzo questo, non c'è niente da difendere tranne una situazione che per il fascista medio è intollerabile, insopportabile se cambiasse, ed allora si comprende anche la particolare razionalità della brutalità apparentemente irrazionale. Il fatto che tu abbia riportato quella notizia ti fa essere veramente comunista, perchè si scorge la sensibilità verso una posizione altruista reale. Quelli invece che mi fanno imbestialire sono i cosiddetti fascisti rossi, con un cuore più nero dei neri perchè fanno come i preti, fai come dico io ma non fare quello che faccio io, i quali giustamente vengono anche odiati dai "tifosi" delle destre, (ma mi chiedo io in maniera razionale?) perchè infangano il nome dei veri comunisti come te. Chiunque si riconosca e si batta per la parità di diritti inviolabili effettivi e per tutti può essere considerato comunista, anche un Berlusconi se magari cambiasse rotta e sopratutto se potesse… Faccio un esempio in cina si dichiarano comunisti, ma di comunista c'è solo il nome e la bandiera rossa, quello è fascismo rosso non comunismo!!! Non capisco dunque il tenore dei commenti che ti danno addoso. Perchè non date addosso ai falsi comunisti? Forse non hanno colto in te questa sfumatura? Non credo che siano tutti infiltrati…

    Personalmente ho eliminato la concezione destra-sinistra perchè non mi appartiene, credo solo che ci siano delle cose giuste e delle cose sbagliate, che andrebbero analizzate a fondo da tutti quanti, ma quando invece si tenta di remare "verso il medioevo e oltre" da parte di tutti credo che alla fine sarebbe più costruttivo creare un dibattito su tutte le tematiche che coinvolgono lessere umano, invece che impuntarsi sulle proprie posizioni, sia di destra che di sinistra. Sarebbe bello cercare di risolvere i problemi abbandonando le armi e le bandiere. Ci sono situazioni che vanno analizzate a fondo e che spesso potrebbero apparire a entrambi i "contendenti", diverse se si approfondissero insieme. Magari si scoprirebbero gli errori di entrambi, dettati spesso da una eccessivo senso di appartenenza ad una ideologia, più che all'appartenenza ad un'unica razza, quella umana.

    Consiglio a tutti di ascoltare "qualcuno era comunista" di Gaber 🙂

    Ciao :)))

    Paoloblogger

  19. utente anonimo

    eih 21)godo,già il tuo nick è un programma ,i tuoi commenti rispettano la tua condizione!poverino,sei colpito dalla sindrome di down.

    rimani nel tuo blog per celebrolesi.

    lele!

  20. Slasch16

    Mi sto' facendo una cultura, sono sempre di piu' orfano del Pci.

    Per chi fa confusione, Partito Comunista Italiano.

    Per quanto riguarda gli altri partiti comunisti, a) andare a vedere come stavano prima. b) la rivoluzione non si fa con i fiori, quelli sono venuti dopo.

    I comunisti italiani erano talmente in buona fede che dopo la Resistenza ne hanno lasciati vivi troppi. 

    Nel giro di pochi anni il partito fascista era gia' risorto.

  21. Landofnowhere

    era da un po' che non passavo… (anni?), ma ti trovo combattiva come sempre 😉

    come si saluta in molte mailing list,

    saluti comunisti

    P.S.

    per godo,

    chi ama generalizzare e trovare pochi punti per "sintetizzare" le diverse posizioni di milioni di persone non può che esprimere opinioni mediocri…

    come se tutta la gente che si dice di sinistra, lo sia davvero; come se tutta la gente di sinistra, sia comunista… e come se comunista non volesse dire cose in sé antitetiche come Kronstadt e Stalin, Gramisci e Pol Pot, ecc.

    Il consiglio, non richiesto, che posso darti e di criticare contenuti particolari, invece di sparlare di un mondo che, temo, conosci davvero poco… (tutti i comunisti in Italia stavano nel P.C.I.? Ne sei sicuro???)

  22. utente anonimo

    moltitudini

    la risposta a "godo"è adeguata a quanto lui scrive!,in quanto è l'unica risposta comprensibile,o forse no,alla categoria di persone intellettualmente sottoterra!

    se non condividi,la brutta figura,le le puoi tranquillamente tenere!

    lele

  23. moltitudini

    @lele

    il punto è che se si vol far passare una supposta "superiorità etica" o "antropologica" tra quelli di sx e quelli di dx, una risposta come quella mette tristemente sul medesimo piano, sopratutto se è quello di sinistra a farla quesi adotta esattamente uno stle che è quello che vorrebbe/dovrebbe imputare all'interlocutore.

    Insomma, anche dal tuo punto di vista, non certo da quellodi Godo, usare quell'argomento è di destra.

    O forse, molto più semplicemente, è un po' poco civile, perchè il fatto che venga in mente quel tipo di epiteto, tra i mille possibili, dice, ahimè, molto.

  24. utente anonimo

    @lele (#26)

    se per contestare una persona di cui non condividi le opinioni lo insulti, fai esattamente come lui. Oltretutto credo che un pò di rispetto per chi è colpito dalla sindrome di down sia dovuto.

    @Godo

    mi dispiace per te se non hai capito cosa sia il comunismo e che non è stato purtroppo realizzato in alcuna parte del mondo, non è MAI estistito e non C'E' uno stato comunista nel mondo, anche se alcune dittature si definiscono comuniste.

    @Tisbe

    essere comunisti è qualcosa che viene dal di dentro, una innata ricerca di giustizia sociale e civile. io sono comunista anche se non mi definisco tale proprio perchè il termine è stato da troppi abusato e infangato.

    un abbraccio sonia

  25. utente anonimo

    moltitudini

    non gli ho detto "tu sei down"ma semplicemente che  a sua madre non gli era riuscito molto bene !Se, poi, tu ritieni una persona normale chi descrive così bene le persone che non la pensano come lui e ritieni che le risposte o gli epiteti  non debbano andare oltre "ignorante" hai perfettamente ragione!

    lele

  26. Tisbe

    Effettivamente, Lele, la tua trovata non è stata molto felice. Sono certa che non hai alcuna forma di discriminazione nei confronti dei down… ma questa volta ha ragione moltitudini: se vogliamo essere e sentirci diversi da loro, non dobbiamo cadere nella trappola di scendere ai loro livelli.

  27. moltitudini

    @godo

    mi son letto le tue 24 affermazioni.

    Secondo me anche dal tuo punto di vista hai un'idea di "comunisti" un po' confusa, bnel senso che anche per sostenere le tue tesi potresti fare di meglio.;)

    1) qualcunque sistema di pensiero, ivi comprese quasi tutte le religioni, ritiene la propria visione del mondo più "morale" ed eticamente fondata di quello degli altri.

    Non mi pare una prerogativa dei "comunisti".

    ra l'altro, se ti riferisci alla sinistra italiana più che al "comunismo", stai pur tranquillo che da qualche anno è argomento che viene usato molto poco..;)

    2) anche qua fai un errore teorico, parti da un presupposto sbagliato.

    Certo non si può dire che la storia comunista sia "pacifista" dato che il concetto di conflitto e scontro è insito nel marxismo stesso.

    Il pacifismo "ortodosso" non nasce in senso alla cultura comunista, non v'è dubbio.

    Tra l'altro l'accusa che fai la si può fare anche da sinistra, sai? Bertinotti e diliberto han chiesto voit ai pacifisti e poi han votato le missioni di guerra all'estero.;)

    Però a esser seri è vero che da tempo si è affermata, con non poche polemiche, una dialettica ed una ricerca sulla non violenza.

    3) questo è verissimo.

    Ma che c'entra col comunismo? Non ci sono sindacati comunisti in italia.

    E i più esremi etichettabili in tal modo, anche se in modo improprio, scioperano senza guardar in faccia al manovratore.

    Se ti riferisci alla CGIL hai più che ragione. SOlo è un argomento di polemica che col comunismo non c'entra.

    4) Ma i comunisti chi?

    Guarda che il PCI ha pure sostenuto un governo andreotti contro le BR, ha votato le peggiori leggi di Cossiga in quegli anni e le sezioni del PCI negli anni '70 eran succursali delle questure nelo schedare chiunque fosse anche solo lontanamente sospettabile di odor di "terrorismo" (spesso con la scusa solo di far fuori gli avversari politici, per altro).

    Tanto Biagi che D'antona eran personaggi vicini al centrosinistra.

    5) anche qua pecchi di superficialità.

    Certo è vero che parte del mondo comunista ha sostenuto le peggiori ditatture. Ma è anche vero che tanti ocmunisti, anche pagando per questo, criticavano Stalin già negli anni '50, pur continuando a definirsi comunisti.

    Oltre a ciò, dovessi accettare questo paragone..potrei dire che un bon motivo per non esser catolico è che il vaticano ha sostenuto le peggiori dittature reazionarie, liberticide tanto quanto?

    6) Hamas non è un movimento comunista.

    7) questa sui trappisti non la ho capita.

    8) ma dicono chi? chi è che "dicono di essere il partito dei lavoratori"? Guarda che il PCI si è sciolto quasi 20 anni fa. 😉

    9) mah. hai strane fonti.

    Nessuno che sia serio nega che senza le forze alleate si sarebbe liberata l'italia. E' però anche vero che senza la resistenza, e l'urss dall'altro lato,  gli alleati da soli non ce l'avrebbero fatta.

    Detto ciò la storia è piena di alleanze tattiche teoricamente contraddittorie. Vale per tutti…la storia indocinese sotto aquesto aspetto è emblematica, così come la storia mediorientale.

    10) Non è secondo me un motivo per non dirsi comunisti, vero però che il PCI ha costruito una mitologia della resistenza che tra l'altro, secondo me, ha pure danneggiato l'antifascismo trasformandolo in liturgia di regime sterile ed ha nel dopoguerra tentato di egemonizzarne la storia.

    Però si parla del soggetto storico determinato che si chiama partito comunista italiano. Non c'entra nulla con l'avallare o condannare il "comunismo" come visione del mondo e teoria politica.

    Cavolo..son stanco..mi fermo qua per ora.

  28. utente anonimo

    va bene!,la definizione non era certo riferita ai colpiti da sindrome di down,anzi sarebbe un insulto a quanti ne sono affetti!,credo che alla frase incriminata non sia stato data una interpretazione esatta:non si tratta di destra o di sinistra ma  della  assoluta mancanza di  rispetto alle persone il cui pensiero è anteposto e alla sconclussionata sequenza di  un turpilocquio  reso pubblico in un blog!

    Correggo la frase"alle volte alla mamma non viene bene"in "consiglio a quanti gli sono vicini di farlo curare da un buon neuro psichiatra"

    lele

  29. WebLogin

    Mamma mia quante stronzate ha scritto questo "Godo"! …degno di personaggi come Fede e Bondi 😉

    P.S. Oh Tis, anche io ti amo! ;-D

    Ciao carissima, buon fine settimana 🙂

    Giuseppe

  30. moltitudini

    Caro Godo vado avanti…
    Una cosa sul "finto pacifismo": se ti riferisci al centrosinistra tutto che sostenne Prodi, bè….senza volerlo hai ragione. Non c’è governo che ha speso di più per spese militari e sotto il quale è impennato così tanto in italia l’export di armi, mentre si tagliavano scuola e servizi sociali.
    In quel senso l’accusa ha senso, più che ai "comunisti" in senso generico.

    11) mah..anche questo punto è un po’ confuso..farraginoso. Quali colpi mortali?
    Stai tranquillo che mezzo centrosinistra è andato al family day. 😉
    ANche dal tuo punto di vista l’accusa è sbagliata, comunque. Il PCI è sempre stato un partito familista e mentre i radicali, ai tempi, raccoglievan firme sull’aborto, sul divorzio e si facevano anche arrestare, il PCI cercava gli accordi con la DC. Il PCI – e bada che per me è una cosa negativa – è sempre stato per la "famiglia" per la famiglia come la intendi tu.
    E , sempre ragionando dal tuo punto di vista, l’accusa che fai può esser rivolta anche a soggetti di estrazione liberale (quindi agli antipodi dei comunisti). Si tratta solo di riconoscere la pluralità del concetto di famiglia.

    12) vabè, nani, ballerine, eccetera….mi pare che entrambi i fronti non si sprechino. Anche qua, però, mi sorge il dubbio che per te son comunisti tutti quelli che stanno…dall’udc a sinistra. 😉
    Perchè se devo ragionare in senso proprio non mi pare che ci siano in giro tanti propagandisti intellettual/televisivi "comunisti".

    13) Pure qui..suppongo ti riferisca al discorso sui "ricchi".
    Tu qui fai un discorso soggettivo. Certo è che se uno/una è comunista è per la redistribuzione della richezza e l’annullamento dela forbice sociale.
    Ma anche qua..stai tranquillo: basta guardare le ricerche per comprendere che la forbice tra i primi e gli ultimi si è allargata costantemente negli ultimi 15 anni, anche (a volte di più) con la sinistra al governo e con i sindacati compiacenti.

    14) deciditi..o son tutti intellettuali e non lavoratori o son mediocri culturalmente. A me pare che la mediocrità intellettuale in questo paese sia molto onestamente democraticamente condivisa. E’ poi troppo facile considerare mediocre intellettualmente solo chi non la pensa come te…dovresti argomentare in modo un po’ più corposo.

    15) qui siamo al luogo comune..che dire? Ma lo sai quanto spendo in profumo? 😉

    16)E qua davvero non so che dire.,….in un certo senso hai pure ragione…ma non nel senso che intendi tu. 😉

    17) guarda – coglioni che si dicon comunisti che delirano in tal senso in effetti ce ne sono – ma non c’è regime "arabo" o islamico come lo chiami tu che non sia anticomunista e non abbia oppresso i comunisti.
    Però è anche vero che tanti di questi cattivoni arabi sono stati grandi alleati, e molti lo sono ancora, dell’occidente.
    Mi pare che Gheddafi e Berlusconi siano amicissimi: potrebbe esser un buon motivo per non esser di centrodestra. 😉

    18) una cosa non esclude l’altra. E, ancora, dipende con chi intendi quando parli di "comunisti". Se parli genericamente di centrosinistra….bè, conflitto di interessi è una sciocchezza per il senso che ha il concetto. Che il centrosinistra abbia le sue emanazioni economico finanziarie e che, dico di più, cerci sempre di blandire i padroni veri di questo paese è, ahimè, verisismo.
    Ma questo può esser un ottimo motivo per non votare i partiti di centrosinistra, non per non esser comunista.

    19) di Di Pietro penso il peggio possibile. Ma grossomodo posso definirmi comunista.

    20) altra facltà ad esser onesti abbastanza democaticamente condivisa.

    21) no, fautori no. l’antipribizionismo è un’altra cosa. e, anche qua, non è prerogativa dei "comunisti". Anzi, lo sai che in organizzazioni come "lotta comunista" se ti fai una canna vieni espulso?

    22) una cosa vera qui la dici. Ma , anche in questo caso, è tara di una parte dell’elettorato di centrosinistra, non dei "comunisti" in senso specifico.
    Pur con tutta la disistima che provo verso la ministra Carfagna è vero che spesso molti argomenti usati contro di lei sono destrorsi e maschislisti.
    Ti comunico invece che l’infibulazione non è una usanza araba. E non c’è "comunista" che ne sia fautore.
    Come ti ho già detto..quelli che hanno messo il burqa alle donne sono arrivati al potere proprio perchè han cacciato e combattuto i comunisti (anche con i petroldollari).

    23) avevo questo dubbio già nei commenti precedenti..ora ho la certezza.
    Fai un errore abbastanza grave che rivela grossa superficialità e , chiedo scusa, ignoranza: l’iran, perchè se parli di nucleare parli dell’Iran, non è un regime arabo.
    Non sono arabi. Ti dirò di più..odiano gli arabi. E agli arabi stanno discretamente sulle scatole gli iraniani.
    Per me il nucelare non dovrebbe averlo nessuno. Detto ciò dato che il nucleare nel mondo non è illegale le regole che valgon per l’iran debbon valere per tutti gli altri. Ci son stati "amici" nei quali la proliferazione nucleare avviene senza nessun controllo dell’aiea.
    24) ancora..tu qui ti riferisci non tanto al "comunista" come posizione ideologica o politica ma a partiti specifici che, tra l’altro, neanche sono comunisti.
    Del turco tra l’altro dal centrodestra è stato difeso e potrebbe passare in quele fila.
    Dopodichè, rispetto ai partiti di cui parli…hai perfetamente ragione.
    Solo..col comunismo in quanto tale c’entra niente.

  31. utente anonimo

    Da un ragazzo del sud italia, quasi totalmente apolitico, proveniente da una famiglia ex medio borghese di sinistra-cattolica, ateo razionalista, appassionato di scienza, rispettoso delle religioni e delle idee altrui, 28 anni, creativo (non mi piace essere definito artista perchè ho un'idea personale al riguardo), bella presenza, di mentalità onesta e lavoratrice che non ha nulla da perdere nella vita ma tanta voglia di ricominciare.Sono quasi ignorante di politica italiana e, a tal proposito, posso solo esprimere il mio parere inerente all'umore generale di tutta la discussione: se si parte dal semplice presupposto di giudicarsi l'uno con l'altro dove, alla base di tutto, non ci si conosce e non ci si può autoproclamare esperti assoluti fino a prova contraria attraverso anche le certezze storiche fatte sul campo…non si ottiene nulla.Il nostro paese è forse migliorato?Questo avalla la mia tesi di ricercatore dell'animo umano che sostiene che i social networks e i blog possono essere contenuto di enormi perdite di tempo nonchè piaga sociale del 21esimo secolo (da 5 anni a questa parte, percepisco tantissimi "leoni" del network, e continuo a chiedermi tutt'oggi se siano in realtà "gattini" frustrati). Impariamo noi tutti (me compreso che apprende giorno per giorno fino alla fine della vita stessa) a riflettere, ponderare e ricavarci magari anche qualcosa di utile, sensato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *