Erba, dramma padano. Un capolavoro di Meslier, ancora attualissimo

Ho conosciuto Meslier ai tempi del progetto Kilombo. Lui ne stilò la Carta, allora quando facevamo parte di un mitico gruppo, da Munchausen a Supramonte, a Jaco e Kamau. A seguito dell’eccidio di Erba, Meslier scrisse un autentico capolavoro che mi è tornato in mente dopo i fatti di Rosarno. Purtroppo, nel frattempo Meslier ha chiuso il blog ed è impossibile leggere il suo post. Io ne avevo custodito gelosamente una copia e quindi ve la riposto. Buona lettura.

Erba, dramma padano

La tragedia di Erba muove a compassione per i parenti delle vittime e, come ha con grande nobiltà suggerito un parente delle vittime, anche per i parenti degli esecutori. Dolore, angoscia, incredulità, compassione, pietà: quando a morire in modo cruento sono più persone, e quando fra queste c’è addirittura un bambino, l’orrore alimenta tutte queste passioni.

Ebbene, io vorrei dedicare due righe anche a qualcun altro. Qualcuno che non ha perso i propri cari nella strage, e che non ha legami affettivi con coloro che si scopriranno domani essere gli assassini (o l’assassino, o l’assassina), chiunque essi siano.

Penso all’elettore leghista, il “padano” secesso dall’Italia. Nessuno ci fa caso, ma io credo che il leghista medio, possibilmente brianzolo, in queste ore stia vivendo un dramma metafisico. Me lo immagino, quest’uomo in canottiera, dopo una defatigante giornata di lavoro per sfamare gli appetiti romani e i parassiti meridionali, sedersi sulla poltrona, mentre la sua femmina padana è in cucina a cucinare padano. Una poltrona piazzata davanti alla tv, con dietro uno scheletro di libreria su cui compare un solo libro. L’autrice è Oriana Fallaci: al suo interno un segnalibro è fermo alla pagina 7 da tredici mesi.

Il padano si sintonizza su Canale 5, e apprende le novità dal Tg5 sul caso di Erba. Come vivrà la notizia costui? E pensare che era iniziato tutto così bene, porca miseria. Tutto si spiegava. Era stato il marito marocchino (senza stare a sottilizzare sulla provenienza). Era logico, aveva un senso, rientrava nell’ordine metafisico delle cose. Se si vuole aveva anche una valenza teologica: era la punizione divina per quella traditrice (ecco, forse traditrice è un po’ leggero per la bocca del padano, ma qui glissiamo per carità cristiana; non glisso però su quel “ben gli sta” che li padano gli ha appiccicato sopra, passando sul cadavere della donna con i suoi scarponi chiodati). E aveva anche un double coding politico: il tizio era uscito di prigione con l’indulto! Era perfetto. Una notizia che confermava l’esistenza di Dio.

E invece, no, come direbbe Lucarelli. Il marito non fu.  E allora chi fu? Il marito, no: era via, era in Marocchia (quel posto che sta molto sotto Pavia). Possibile? si chiede diffidente il brioso brianzolo. Non ci crede, dubita. Ma poi viene a sapere che la spiegazione può essere legata al passato del marito, cioè al suo mestiere di spacciatore (ovvero al suo mestiere di marocchino). Una vendetta dei suoi simili. Perfetto. La pietra angolare è ancora lì, l’ordine del mondo era salvo. Così come era ancora salva la nemesi teologica e politica.

Ma anche questa ipotesi sfuma. Il padano comincia ad innervosirsi. Si quieta quando gli si fa incontro l’ipotesi che sia tutta colpa dei calabresi. Essendo arrivato fino a pagina 7 del libro della Fallaci, sa che questo non è proprio il senso giusto delle cose, perché oggi devi essere musulmano per fare stragi. Però è pur sempre un terrone e dunque cosa buona non è. Dio non è ancora morto.

Passano però i giorni e la cosa si ingarbuglia. Gocce di sudore cominciano a imperlare il volto del padano quando si affaccia l’ipotesi che l’assassino non abbia nulla a che fare con il passato del marito. Ma anche qui, Dio non lo abbandona. Sarà stato uno di quei malati drogati che amava aiutare quella là, la vittima. Si tratta, insomma, della feccia della società, la vergogna della Padania. Non è bello tutto questo, un velo di tristezza e di rancore cala sull’uomo che vede confermata in questa vicenda la presenza di veri cavalli di Troia nella sua terra. Ma ancora l’ordine delle cose rivela un senso, una verità, una via.

Il tempo però passa, arriva l’anno nuovo e la vicenda non si risolve. Il padano spera di immergerla in un delicato oblio, come ha fatto con Erika e Omar, quando appena saputo del delitto si era precipitato per strada con i suoi compagni di merenda per protestare in modo festoso, salvo poi rimanere con la fiaccola in mano una volta scoperto che ad uccidere la donna e il bambino a Novi Ligure erano stati i due ragazzi, e non l’albanese, il romeno, il marocchino. Peccato. Le fiaccolate sono un’occasione per unire la base e creare consenso, invadendo i titoli dei telegiornali.

Ed è così che gli arriva come uno squarcio al cuore la notizia che Dio non esiste. Si sospetta dei vicini di casa, brianzoli come lui. Non marocchini, non usciti di prigione con l’indulto, non spacciatori, non terroni, non drogati. Persone che come lui amano creare un clima di diffidenza con i vicini (solo i napoletani trasformano i rapporti di vicinato in occasioni per scroccare caffè e pettegolezzi). Desolazione e smarrimento si abbattono sul padano. Persino la nebbia grigiastra che intravede dalla finestra non lo emoziona più come gli altri giorni. Tace pensieroso.

Ha visto con i suoi occhi il cadavere di Dio ed è rimasto agghiacciato. Sa bene che domani dimenticherà tutto e tornerà a dire le cazzate di sempre, sforzandosi di negare che il male è nell’uomo e non nelle civiltà. Ma oggi non riesce a dimenticare. E spera. Non spera certo che i sospettati padani i rivelino innocenti. E questo perché non è nella sua cultura presumere l’innocenza di un sospettato (a meno che non si chiami Silvio Berlusconi). No. La sua speranza è un’altra. Spera che qualche solerte giornalista scopra che almeno uno dei due coniugi abbia origini meridionali.

Solo così Dio risorgerebbe.

36 commenti su “Erba, dramma padano. Un capolavoro di Meslier, ancora attualissimo

  1. WebLogin

    Lo ricordo questo post e nonostante tutto… lo considero ancora un post molto bello. Lo avevo segnalato anche sul mio precedente blog.

    Ciao Tis, un caro abbraccio rosso

    Giuseppe

  2. utente anonimo

    descrive in modo perfetto il TUO fallimento…. non sono certo i padani (come mai usi questa parola in modo razzistico?) a mancare di contatto con la realtà….

    ecco la differenza tra i terroni e gli altri, non con parole mie:

    "Al nord, per ora, se ti mettono 40 clandestini in un tugurio a due passi da casa tua, vai a denunciare il proprietario. Per ora."

    per ora, ovviamente si sottintende dove non ci sono comunisti al comune e in provincia… a quelli, che i negri stiano nella merda, gli va benissimo.

  3. utente anonimo

    ORGOGLIOSO DI ESSERE UN BRIANZOLO …ALMENO QUI DA NOI LAVORIAMO PER MANTENERE I PARASSITI COME L'AUTORE DEL BLOG…

  4. utente anonimo

    Non conosco questo Meslier lo confesso, comunque il post è , questo sì, incredibilmente razzista , pieno di disprezzo e assolutamente ignorante di una realtà così vasta e variegata.

    Nella sola Lombardia alle ultime elezioni il " leghista medio " ammontava  a circa 1.330.000 unità, ovviamnete per il sig. Meslier tutta gente assolutamente incolta che ha letto sì e no 13 pagine nella sua vita e guarda solo il grande fratello.

    Benchè abbia votato per il centrodestra non ho votato per la Lega, conosco però oramai un sacco di persone che lo fanno e sono assolutamente persone normali sia umili che laureate sia benestanti che semplici operai,.

    Se gente come questo signore non vuole vedre la realtà ma si limita a ridicolizzarla e disprezzarla non avrà mai la forza per cambiare le cose ….

    ma forse è meglio così.

    Massimo

  5. utente anonimo

    grandissima cazzata…io da padano…leghista…sono stato ben contento quando hanno arrestato i due coniugi autori di quel macabro omicidio…di contro non sono stato contento quando tanta gente…magari di sinsitra…osannnava  il apdre che dopo la morte di quelli che dovrebbero essere i suoi cari si tuffa a farsi pubblicita nelle discoteche…si vuol sposare una ventenne per avere la cittadinanza…e sono rimasto basito visto che i leghisti sono tacciati di razzismo quando ai aprenti della moglie e stato vietato l ingresso nella terra mussulmana…siamo noi i razzisti?

    by skinni

  6. utente anonimo

    STRANO QUESTO BLOG…PARLI MALE DELL'AUTORE E COME PER MAGIA IL COMMENTO NON VIENE PUBBLICATO….VERAMENTE UN SITO CON ALTO RAZZISMO SOLO X L'AUTORE ….MEGLIO CHE CAMBIATE LAVORO

  7. Tisbe

    @Massimo, esiste la satira, oppure non te ne hanno mai parlato?

    #14, chi è che non pubblica i commenti? Il blog è semplicemente moderato per evitare le incursioni di troll e fake e quindi pubblico i commenti quando solo online… non ho ancora la bacchetta magica per farlo

    #10, ecco, hai mostrato la generalizzazione di stampo razzista. Come fate a sostenere che non lo siete, con queste affermazioni che vi qualificano per quello che siete…

  8. utente anonimo

    Articolo bellissimo.

    Massimo ti piace Borghezio eh? ;P Aiutami a capire cosa ci trovano di interessante quelle persone vestite di verde che gli battono le mani. Però attenzione a non mentire, altrimenti ti metto un suo video! ;P

    Carlo

  9. utente anonimo

    ma come si fa a non scrivere certi commenti leggendo un post ultra fazioso come questo?si immagina il brianzolo?io mi immagino le centinaia di migliaia di delinquent i che leggendo post come questi sanno che avranno anforte da una buona fetta di italiani…non si e immaginato l autore del post come si vivesse in compagnia di uno spacciatore?non si e immaginato l autore del post i sentimenti di questo padre(????)che ha usato la sua tragedia per andare in discoteca a firmare autografi?o epr finire a fare teelvisione…interviste…chiedere soldi epr la sua storia…questo va bene giusto….normale amministrazione per i perbenisti…invece di puntare sul dramma effettivamente accaduto si punta su uan pseudo immaginazione per tacciare di razzismo…bha

  10. utente anonimo

    FATE SC..FO:

    1) <span>"Ma anche qui, Dio non lo abbandona. Sarà stato uno di quei malati drogati che amava aiutare quella là, la vittima."

       Veramente lei aiutava bambini disabili che erano la sua passione.

    2)</span><span>"Il padano spera di immergerla in un delicato oblio, come ha fatto…….</span><span>Ed è così che gli arriva come uno squarcio al cuore la notizia che Dio non esiste. Si sospetta dei vicini di casa, brianzoli come lui. Non marocchini, non usciti di prigione con l’indulto, non spacciatori, non terroni, non drogati. Persone che come lui amano creare un clima di diffidenza con i vicini"

      Veramente è proprio il padre di Raffa a sconcertare per il suo senso di perdono, proprio lui che rappresenta il classico modello di brianzolo

    3)"</span><span>Persone che come lui amano creare un clima di diffidenza con i vicini (solo i napoletani trasformano i rapporti di vicinato in occasioni per scroccare caffè e pettegolezzi)."

     Probabilmente chi ha scritto questa banzanata non si è mai spostato da casa sua e non sa di chi parla. Probabilmente è sempre stato davanti alla tv a guardare trasmissioni su trasmissioni sputando sentenze in base a quello che gli hanno fatto "vedere".

    Come amico di Raffa sono sconcertato per un post di questo tipo. Un post che travia il senso, il pensiero e la memoria di raffaella. gente che sfrutta spazzatura per parlare di cio che non sà, di che tipo erano i rapporti di raffa con suo marito, dei rapporti con i vicini e dei perchè gli amici, tra cui il qui presente, avevano additato il marito per primo.

    ciao raffa

    PS. non verro mai più su questo blog e vi farò una pessima pubblicità.

    </span>

  11. WebLogin

    anonimi #18 e #19 (e fac-simili, cioè "legaioli"), fate cadere le braccia! Innanzitutto è satira (ma che lo dico a fare, voi ridete per le "barzellette" di Berlusconi?!), poi il post è stato scritto in quei giorni e non adesso, però è molto attuale. E' attuale nella descrizione di quelle persone che votano Borghezio, Salvini, Calderoli, Bossi, ecc. ecc. Devo ricordarvi cosa dicono queste persone nei comizi? Magari ricordarvi alcune loro proposte? Iniziamo dal piano "White Christmas"? Dai posti riservati ai milanesi doc? Dal gioco "rimbalza il clandestino"? Dall'esclusione dalle scuole dei bambini figli di immigrati non regolari? (Immigrati non regolari non vuole dire delinquenti ed assassini!) Di Roma ladrona e dei "terroni"? Posso continuare ancora, la lista è lunga di quelle che per me sono vere forme di razzismo.

    Quindi piantatela di dire stronzate e aprite le orecchie quando straparlano quelle persone vestite di verde che adorano il Dio Po.

  12. Tisbe

    <span>@Raffa, </span><span>"PS. non verro mai più su questo blog e vi farò una pessima pubblicità".

    </span><span>Francamente non temo i ricatti</span><span>… </span><span>se c'è una cosa che mi contraddistingue è il </span><span>CORAGGIO</span><span> La pubblicità me la fa Google ;-)</span><span>

    </span>

  13. utente anonimo

    per web login

    se la mettiamo su questo tono io ti do migliaia migliaia e migliaia di casi dove a sparare cazzate e fare danni son i tuoi amici clandestini…la legge c e e non e infarcita di perbenismo lato…inoltre non e attuale la descrizione che fai dei leghisti o brianzoli…immaginando chissa che…certo io potrei immaginare tutti quelli che vivono nella rossa bologna come fumatori incalliti di hascis mantenuti come nullita e solo frequentanti centri sociali tirando pietre alla polizia e sfasciando vetrine in giro per il mondo ,ma mi sa che commetterei un errore macroscopico giusto?white chistmas?ma sai cosa stai dicendo?sai cosa era invece di sparare stronzate?te lo dico io che avito vicino a coccaglio ma senbra che vogliate intendere solo quello che vi fa comodo e lo rigirate a scapito delle vostre notizie…atte solo a fare clamore…nulla piu…white cristmas(il nome non c entra col colore della pelle come molkti sinistroidi volevano far credere)era una semplice operazione di controllo fatta sugli immigrati per scovare clandestini irregolari e quindi contro la legge…se lo fanno non va bene perche sono razzisti…se non lo fanno e saltano fuori fatti come rosarno non va bene perche certe situazioni non devono acacdere…non sapete nemmeno voi cio che volete…per fortuna perderete anche le prossime elezioni

  14. utente anonimo

    Devo dire che il post è avvilente e superficiale.

    Avvilente perchè parte da un fatto drammatico per fare una malintesa satira che diventa insulto (razzista perchè riferito ad intere categorie cui si attribuiscono caratteristiche dispregiative), e riflette in modo evidente la presunzione intellettuale nonchè la rabbia impotente di chi lo ha scritto o di chi lo condivide.

    Superficiale perchè l'immagine del leghista (se non del padano) in canotta, sempre becero e ignorante, al pari di quella del napoletano, sempre simpatico e cordiale, potrà anche esservi di conforto ma non corrisponde ad una realtà che ovviamente non capite.

    L'accostamento con i fatti attuali inoltre è incomprensibile.

    Via .. , potete fare meglio.

    Saluti.

  15. utente anonimo

    ciao,

    sono lombardo, quasi brianzolo, ex (molto ex) leghista, errore adolescenziale…

    In effetti è satira un po' tagliata col coltello, però si può offendere, e controbattere, solo chi si rivede in quella descrizione, e purtroppo qui da noi si riconosceranno in tanti perchè, spiace dirlo, ma il razzismo (di qualunque tipo) ormai è ovunque.

    Ora il razzista lo faccio io: sarà una cavolata, ma di persone laureate e di buona cultura che siano leghiste proprio non ne conosco…

  16. WebLogin

    Innanzitutto la satira è sui leghisti, non sulle persone coinvolte veramente in quella tragedia e nel dire il contrario dimostrate di non sapere comprendere quello che leggete.

    @anonimo #26, white chistmas era una semplice operazione di controllo fatta sugli immigrati per scovare clandestini irregolari e quindi contro la legge?

    Ah sì? E fammi capire, i leghisti (che si dicono pure di origini cristiane) andavano vestiti da babbo natale (con il vestito verde)? Ma pensate che la gente sia stupida? Secondo te è normale? E' normale parlare di posti riservati ai milanesi? Dell'esclusione dalle scuole dei bambini figli di immigrati non regolari e della denuncia di malati da parte dei dottori? O il gioco "rimbalza il clandestino"? (Sai quanto guadagna Renzo Bossi? E' l'autore del gioco.) Non ci vedi niente di razzista in tutto questo? Io sì! E mi incazzo anche quando ai comizi leghisti i meridionali vengono chiamati terroni e parassiti.

    Quindi con me non ci provare proprio a fare comparire i leghisti come vittime! Non saranno <span>in canottiera ma restano incivili, razzisti e</span> falsi (ad esempio usano la religione cattolica solo quando gli fa comodo e hanno dimenticato che prima di Repubblica erano loro a chiedere delle risposte a Berlusconi… ora invece gli chiedono solo delle poltrone da occupare!).

    Quanto ai fatti della Calabria, il problema non sono gli immigrati ma (oltre alla Mafia) sono gli italiani che li sfruttano come schiavi! Tutti gli italiani, non solo i calabresi. Ad esempio vedi i cantieri del nord, i campi di pomodoro nel foggiano, ecc. ecc. Poi ragiona anche sulla differenza di prezzo che c'è tra il prodotto all'origine e quello che compri al bancone, e quindi pensa che qualcuno per una miseria dovrà pur fare i lavori che gli italiani non vogliono più fare! Almeno così dicono, ma la verità è che gli italiani giustamente non vogliono essere sfruttati! (E se gli italiani sono usciti dallo sfruttamento non è certo merito della Lega o della dx! Anzi, per colpa loro stiamo perdendo molti dei diritti conquistati in passato.) E allora perché gli italiani si comportano da sfruttatori con gli immigrati, qui e prima ancora a casa loro? Sì, li sfruttiamo anche a casa loro, basta vedere realtà come la Nigeria.

    Quindi, un Paese civile dovrebbe occuparsi dell'immigrazione in modo diverso: integrazione, lotta allo sfruttamento e impegni a livello internazionale (non impegni con dei dittatori per fare rinchiudere gli immigrati in veri e propri lager!) per aiutare il più possibile i Paesi poveri.

  17. utente anonimo

    per web login…sbagli su tutta la liena…innanzitutto tu attacchi la dirigenza della lega…del aprtito…ma non mi dire che centinaia di migliaai di leghisti sono cosi alrimenti avremmo gia fatto uan guerra civile…sempre la lega usa toni forti ma se non lo hai capito e solo un modo per provocare….o forse qualcuno ha fato per legge dei tram per i soli milanesi?o forse gli extracomunitari regolari non godono degli stessi diritti dei cittadini italiani?sai che in diversi paesi nella giunta a maggioranza leghista ci sono degli immigrati che hanno avuto la cittadinanza italiana e adesso sono nel partito della lega?quindi e inutile attaccare come fae voi…sarebbe come dire tutti quelli di sinistra sono culattoni cocianomani perche marrazzo(un bell esempio che troppo spesso dimenticae)andava a trans con i soldi dello stato…e tutti quelli collegati a questo scandalo sono stati uccisi…non morti…uccisi…quindi voi sinistroidi al solito siete solo dei terroristi

    immigrati clandestini da denunciare?fanno benissimissimo….altrimenti altri fatti come rosarno…e epr quale motivo io devo pagare fior di tasse….andare in tutti….leggi bene….tutti i paesi del mondo in maniera regolare altrimenti a me europeo mi buttano fuori e in compenso accogliere migliaai di delinquenti solo per il vostro perbenismo e senza nemmeno un documento per fargli fare cio che vuole???

    eh si…te lo ripeto…white christmas era una azione contro i clandestini…che vuol dire essere sotto le feste di natale?accettare chi elude la legge?

  18. WebLogin

    anonimo #30, una guerra civile? Perché i leghisti sono la maggioranza nel Paese? Ma fammi il piacere! Per fortuna no e comunque per adesso cosa ci ha salvato da certe puttanate dei leghisti è anche l'attenzione internazionale, altro che provocazioni!

    "sarebbe come dire tutti quelli di sinistra sono culattoni cocianomani perche marrazzo(un bell esempio che troppo spesso dimenticae)andava a trans con i soldi dello stato"

    E cosa caxxo c'entra? Marrazzo faceva i comizi sniffando droga? E la gente di sinistra lo applaudiva per questo? Sai bene che non puoi dire questo, mentre io posso dire che alle puttanate dei dirigenti della Lega c'è l'elettorato leghista che applaude. Inoltre Marrazzo fu criticato molto per la sua condotta scorretta (i gusti sessuali di una persona però non c'entrano, altrimenti è razzismo! In quella vicenda non erano i gusti sessuali di Marrazzo il problema!) ma c'è anche da dire che poi si è fatto da parte. Come vedi a sinistra in molti siamo capaci di criticare i dirigenti, voi di dx (non solo i leghisti) non siete capaci di fare la stessa cosa e così vi tenete i razzisti, i mafiosi, i pedofili, i bugiardi, i ladri, ecc. ecc. Questo è un altro fatto.

    Senti finiamola qui, le persone che applaudono e votano gente come Borghezio (solo per fare un nome) a me non piacciono proprio per niente. E se una persona vota (senza fare un minimo di critica, senza indignarsi per niente, prendendo tutto come oro colato) e prima ancora applaude gli insulti e le proposte della dirigenza della Lega allora non è diverso da loro!

  19. utente anonimo

    bellissimo e verosimile hahahahahahahahahahaha

    di sicuro meglio del film Barbarossa. pensa che nel film Barbarossa ha recitato anche umberto bossi però il "popolo" leghista è stato interpretato da moltissimi romeni. il film voluto dalla lega è stato un vero fiasco, costato milioni a raifiction, ossia alle tasche degli italiani. dicono che la lega aveva fatto appello pure al suo "popolo" per staccare almeno qualche biglietto al cinema hahahahahaha

  20. utente anonimo

    per web login…tu hai generalizzato sui leghisti e io ti ho fatto l esempio di come si potrebbe generalizzare sui sinsitri…uno che vota marrazzo dvee essere proprio deficiente…certo lui le cose non le spara ma a differenza di quello che spara la elga tutti quelli coinvolti nel caso amrrazzo sono semplicemente stati uccisi….mha…che strano eh…solita maniera terroristica tipica della sinsitra?alla black block?nuove br?e dopo va pure in chiesa a chiedere eprdono per cui mi sembra che le piu grandi cazzae arrivino da sinsitra che dalla lega…la lega le sue iniziative dette epr provocare…solo provocare non le ha mai portate avanti…come i psoti riservati ai milanesi o la guerra civile…..la sinsitra le sue boiate si….tra l altro tra ileghisti chi parla di secessioen sara un 5 per cento e solo per porvocare…quindi se tu generalizzi o si generalizza come nel post ben volentieri lo faccio io medesimo

  21. Tisbe

    #34, i leghisti generalizzano sui terroni e sugli immigrati, quindi l'accusa di generalizzare faresti molto bene a non lanciarla: ti tiri la zappa sui piedi

  22. SaR

    Cara Tisbe, secondo me i riformisti sono peggio di Berlusconi, perchè mentono, sapendo di farlo, mentre lo Psiconano dice cosa vuole. Un saluto da Sar.

  23. WebLogin

    @anonimo leghista #34, generalizzare? L'esempio Marrazzo? Ma comprendi quello che leggi e che scrivi? Mah, assurdo! Vabbè, confermo quello che ho scritto nei miei commenti, non mi va di perdere altro tempo con te, lascio giudicare a chi legge i nostri commenti 😉

    @Tisbe, appunto, ci vuole un bel "coraggio" (per non dire altro) ad essere leghista ed accusare gli altri di generalizzare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *