V per Vendetta (le migliori citazioni)

Ieri sera ho rivisto in Tv il film V per vendetta e mi è venuta voglia di condividere con voi le citazioni che più mi hanno colpita.

Al primo posto, per importanza sociale:

«I popoli non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi che dovrebbero aver paura dei popoli». [Citando James Madison]

Al secondo posto la frase che meglio mi rappresenta in questa fase della mia vita:

«Io sono il frutto di quello che mi è stato fatto. È il principio fondamentale dell’universo: a ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria».

A seguire:

«Io oso fare tutto ciò che può essere degno di un uomo, chi osa di più non lo è». (V) [Citando William Shakespeare, Macbeth]

«Ma ancora una volta, a dire la verità, se cercate un colpevole non c’è che da guardarsi allo specchio». (V)

«Nascondi ciò che sono e aiutami a trovare la maschera più adatta alle mie intenzioni». (V) [Citando William Shakespeare, La Dodicesima Notte]

«Il palazzo è un simbolo, come lo è l’atto di distruggerlo. Sono gli uomini che conferiscono potere ai simboli. Da solo un simbolo è privo di significato, ma con un bel numero di persone alle spalle fare saltare un palazzo può cambiare il mondo».

«Sotto questa maschera non c’è solo carne, sotto questa maschera c’è una idea, Creedy… e le idee sono a prova di proiettile».

Finch: Chi era lui? [Riferito a V]

Evey: Era Edmond Dantès. Ed era mio padre e mia madre, mio fratello, un mio amico, era lei, ero io, era tutti noi.

«Gli artisti usano le bugie per dire la verità mentre i politici per coprire la verità». (Evey)

10 commenti su “V per Vendetta (le migliori citazioni)

  1. Alberto46

    «Gli artisti usano le bugie per dire la verità mentre i politici per coprire la verità». (Evey)

    Più che vero. Solo che per quanto riguarda le bugie degli artisti io le chiamerei piuttosto finzioni.

  2. utente anonimo

    Un film davvero incredibile soprattutto visto in questo momento. A tratti non riuscivo a capire se stavo assistendo ad una presa diretta della nostra società… creazione del finto pericolo per tenere il popolo con la forza… isolamento dei diversi… autorità che decidono il bene di tutti… censura…

    Compriamoci delle maschere!

    un saluto

    Ernest

  3. Tisbe

    @Alberto, trovo che i messaggi degli artisti siano più potenti di mille comizi politici. L'Arte può tutto!

    @Ernest, anche io ho avuto la stessa impressione

    @Filemazio, ciao a te 🙂

  4. WebLogin

    «I popoli non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi che dovrebbero aver paura dei popoli».

    Questa citazione bisognerebbe darla a chi dice che "Berlusconi è stato eletto direttamente dal popolo!" …oltre al fatto che non è stato scelto direttamente dagli elettori, che quel popolo non è neanche la maggioranza e che esiste per fortuna (ancora) una Costituzione.

  5. vittorio

    Federalismo? non quello di Bossi
    Un Federalismo che dia vita
    ad un modo nuovo di amministrare
    tagliando i rami secchi che producono debiti ha L’Italia
    per rami secchi intendo i Partiti e tutto ciò che
    con gli alti costi e le spartizioni con le Lobby
    dissanguano il Popolo .
    Un federalismo controllato dalla Corte dei Conti e dal Popolo che
    fungano da controllori sul danaro speso per tutti i costi di Gestione
    Corte dei Conti composta da esperti scelti dal Popolo
    Dovrà fare da arbitro su i soldi spesi da tutte le Regioni
    rispondendone di persona.
    Ha fine mandato il Popolo tirerà le somme
    le Regioni che hanno sprecato meno verranno premiate dal Popolo
    rieleggendo chi ha Governato
    solo cosi il POPOLO vedrà i fatti, e non vuote parole. VITTORIO
    PS il federalismo che vorrebbero ,ha conti fatti non porterebbe nessun
    Beneficio al Popolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *