Franco: un bambino, un destino




3 commenti su “Franco: un bambino, un destino

  1. Chit

    Gran bel scritto, è uscito dal cuore e l’hai trasmesso molto bene.
    Franco non aveva mica visto troppo male quando ha detto "spirito no"…
    Auguri a lui e Luisa perchè il futuro possa riservargli  tutto quello che di bene desiderano e per ora si godano la vicinanza di una persona che dimostra di volergli un mondo di bene 😉

  2. Tisbe

    Grazie Chit. Da piccoli io e mio fratello vivevamo in una sorta di simbiosi… eravamo legatissimi. Comunque il destino mio e della mia famiglia è quello di stare lontani, forse proprio per questo sentiamo forte il "senso" profondo della famiglia. Ogna volta che ci ritroviamo tutti e quattro insieme è un evento che festeggiamo e che aspettiamo sempre di ripetere.

  3. WebLogin

    Ricordo questo tuo scritto 🙂 …e sono d'accordo con Chit,  è uscito dal cuore e l'hai trasmesso molto bene.

    Ciao Tis, un caro abbraccio rosso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *