Violenza razzista contro i campioni d’Europa (ricomincio dall’Inter)

Non avrei mai immaginato di ricominciare, dopo quasi 2 mesi di assenza, con un post sul calcio. Non è argomento per me. Eppure i fatti che sono occorsi successivamente alla finale di Champions League, che ha visto l'Inter vittoriosa, mi hanno spinto a fare alcune riflessioni. In molte città gli interisti sono stati  aggrediti perché colpevoli di festeggiare la vittoria di una squadra poco rappresentativa dell'italianità. (fonte La Gazzetta dello Sport) e ci pure scappato il morto. Ammetto di essere una simpatizzante dell'Inter da quando ero bambina, dai tempi di Mazzola, per intenderci, però, questo accanimento contro l'Internazionale, sinceramente, mi sembra eccessivo.
Alcuni nascondono la componente razzista dell'odio nei confronti dell'Inter affermando che la squadra si è comportata in maniera disonesta come le altre squadre coinvolte in calciopoli. E a tal proposito mi è venuta in mente una metafora efficace.
Tre amici, Tizio, Caio e Sempronio partecipano ad un concorso e tutti e tre barano copiando i risultati dei test, ma solo due di loro, Caio e Sempronio superano gli esami e vincono il concorso. Tizio non ce la fa. Dieci anni dopo, finalmente, anche Tizio riesce a vincere un concorso, e gli amici invece di rallegrarsi lo accusano di aver barato. La morale si legge da sé!
Alla Champions League ho tifato Inter, ma ai mondiali di calcio non tiferò per questa Italia disonesta, nordista, razzista, mafiosa e berlusconiana.
Nota: Aggiungo questa nota per chiarire che personalmente detesto Materazzi, il suo modo arrogante di porsi, e fosse per me lo caccerei a pedate dall'Inter e dalla Nazionale. Ricordo a coloro che inorridiscono per la maglietta di Materazzi che quattro anni fa si sono congratulati con lui per aver insultato Zidane costruendo le condizioni per la vittoria dell'Italia ai Mondiali di calcio. Io, all'epoca dei fatti, mi schierai con Zidane contro Materazzi. Non tiro in ballo la sua scorrettezza come persona oltre che come calciatore, solo quando fa comodo. Gli italiani si dovrebbero vergognare di aver trasformato in letame qualsiasi cosa tocchino. Dopo 30 anni di Mediaset non è che potevamo aspettarci qualcosa di diverso!

21 commenti su “Violenza razzista contro i campioni d’Europa (ricomincio dall’Inter)

  1. utente anonimo

    mi sa tanto che la vera razzista sei tu.. ti sei sconfessata con l'ultima fraseLuigi da Arona

  2. Chit

    In primis, BENTORNATA!?!?Stupisce anche me l'abbia fatto con un post 'calcistico' , anche se lo sport qui è solo un pretesto perchè parliamo d'idiozia, ignoranza ed inciviltà di molti.Sinceramente mi ritengo italiano, sportivo, eppure stavolta spero non me ne vorrai ma la vittoria interista m'ha lasciato totalmente indifferente, forse perchè (proprio l'Inter insegna) che le vittorie nel calcio ormai si festeggiano solo dieci anni dopo, a prescrizione di un eventuale reato, avvenuta :-DSeguo il calcio da anni, ai tempi della Juve di Platini esultavo per il calcio della Roma di Falcao, insomma, mi ritengo abbastanza obbiettivo nei giudizi eppure stavolta non ce l'ho fatta neanch'io ad esultare da italiano per questa vittoria.Che sia diventato razzista e non me ne sono accorto??p.s. preciso: io non ho gioito, gli interisti invece hanno fatto benissimo a farlo anche perchè adesso il rischio è che per altri 45 anni….  😉

  3. WebLogin

    Innanzitutto, di nuovo bentornata online! 🙂 Mi sei mancata tanto.Quanto al post, sai bene come la penso… sono juventino ;-)Allora per gli scontri dico che c'entra più l'incapacità degli italiani di seguire il Calcio… gli stadi sono diventati dei luoghi pericolosi, mentre in altre nazioni non è così. In Italia si parla tutta la settimana degli errori arbitrali, si permettono comportamenti irresponsabili di allenatori e giocatori, ecc. ecc. Quello che succede in Italia non è normale, come non è normale vedere un Materazzi esibire una maglia contro la Juve nella finale di Champions League. Materazzi al posto di festeggiare, per una vittoria (dove il suo contributo è stato zero) che è considerata tra le più importanti nella carriera di un giocatore, si è preoccupato di insultare gli juventini. Cose da pazzi!Per la questione degli stranieri, per me è solo uno scherzo, perché non si può accusare l'Inter di questo anche se il suo contributo alla nazionale è quasi zero (forse proprio zero ;-). L'Inter in questo caso rispetta il regolamento, quindi non capisco perché si arrabbiano per questo sfottò.Infine, nella tua metafora manca che il Tizio negli anni si è comportato come un bambino capriccioso, comprando giocatori fortissimi che l'anno dopo svendeva (producendo un bilancio disastroso) ad altre squadre dove però venivano apprezzati (Roberto Carlos, Pirlo, Seedorf, Cannavaro, ecc.) e cambiando continuamente allenatori (ricorda che Simoni venne esonerato da Moratti appena dopo essere stato nominato migliore allenatore del calcio italiano). Caio e Sempronio, poi, non hanno vinto solo in Italia ma anche in Europa e nel Mondo. I loro giocatori hanno vinto anche premi individuali come il Pallone d'oro (Nedved, Shevchenko, Weah, Baggio, …), mentre quelli di Tizio vincevano i premi solo in altre squadre (prima di andare all'Inter e a volte anche dopo aver lasciato l'Inter).L'Inter (o Tizio, se preferisci 😉 quest'anno invece ha meritato sul campo perché quest'anno è una squadra veramente forte. Una squadra che ha costruito bene forse il suo (ex?) allenatore, per la prima volta gli riconosco una campagna acquisti intelligente (si è tolta Ibrahimovic ma ha preso ottimi giocatori, compreso uno strepitoso Milito).Detto questo però non possono non ricordare anche che sull'Inter esistono delle intercettazioni per le quali non ha pagato, anzi, è stata ancora più disonesta. Più disonesta perché ha costruito una campagna diffamatoria nei confronti della Juve, prendendosi anche uno scudetto e dicendo che era lo scudetto dell'onestà e che lo avevano meritato. Non importava che quella Juve aveva vinto uno scudetto con una squadra piena di pretendenti al Pallone d'oro (vinto poi da Fabio Cannavaro, secondo Buffon nonostante la Serie B) o che la nazionale aveva vinto i Mondiali di calcio soprattutto grazie al contributo degli juventini (come nell'82, per la precisione 😉 Altro che Materazzi!) No, a Moratti non interessava. Moratti diceva che la Juve era disonesta, e non solo, si permetteva anche di criticare i tifosi della Juve (ricordo alcune sue dichiarazioni, compreso un episodio in un bar…).Ora la Juve ha pagato duramente (mica Moggi!), con la retrocessione e con molti punti di penalizzazione. Una retrocessione che gli è costata molto anche dal punto di vista economico (contratti e incassi persi, ma anche giocatori svenduti perché non volevano giocare in Serie B… compreso quell'Ibrahimovic che ha fatto la fortuna dell'Inter). La Juve ha pagato, l'Inter ancora no. Quindi adesso tocca all'Inter pagare per tutto quello che ha fatto.Giuseppe

  4. WebLogin

    Una precisazione al mio precedente commento. Con "Per la questione degli stranieri, per me è solo uno scherzo…", intendevo dire che anche io ho utilizzato e utilizzo questo sfottò, ma non volevo certo giustificare gli imbecilli che utilizzano anche questo argomento per litigare e non volevo neanche escludere che nel Calcio ci siano tante persone razziste.Detto questo però ripeto che per l'Inter non mi basta la sola revoca dello scudetto non vinto, mi aspetto lo stesso trattamento subito dalla Juve.P.S. Io non ho fatto il tifo per l'Inter, ovviamente ;-P …però mi sa che forse anche io non farò il tifo per la Nazionale italiana, nonostante la presenza di alcuni giocatori della Juve…

  5. WebLogin

    è stato brutto vincere i mondiali in quel modo. avevo seguito gli scorsi mondiali….ma che brutto finale! ed è vero che molti applaudirono materazzi per avere provocato zidane. certi comportamenti dovrebbero punirli e non solo chi reagisce.ps giuseppe.. è più bella la bici ;)laura75

  6. WebLogin

    hihihihi …giuseppe mi sa che mi picchia 😉 sono un'amica di giuseppe e commento dal suo portatile 🙂 come posso modificare il commento?laura75

  7. Tisbe

    @Lura, io ti perdono, non so se lo farà Giuseppe e non so se io perdonerò Giuseppe ;-)@Chit, oddio, io non esulto per questo calcio, è un aspetto della società che vale la pena analizzare perché si possono comprendere tanti meccanismi perversi di pensiero e di azione…

  8. kinglear

    L'Italia è nel pallone! Mi spiego, dài agli italiani il calcio, le partite, e sta' pur certa che il popolo rimarrà immobilizzato di fronte alla tv. Berlusconi questo l'ha capito bene. In verità l'hanno capito un po' tutti, eccetto il popolo, che nei bar si ammazza a coltellata per dire dell'Inter. Oggi è l'Inter, domani sarà la Juve, etc. etc.Non sono mai stato uno votato al calcio.Se l'Italia vinceva ai Mondiali ero felice come una sogliola.Ma quest'anno ignoro l'evento, che trovo mortificante e aberrante per una Italia che è di Berlusconi in erba, di fascisti vecchi e nuovi, di leghisti, di tutto il peggio che è possibile immaginare e no.Qualcuno dovrebbe provvedere a fare i conti alle squadre di calcio, ma sul serio: CALCIOPOLI.Purtroppo quand'anche si arrivasse a Calciopoli, subito dopo sarebbe fatta tabula rasa e tutti assolti e innocenti.E' l'Italia nel pallone!

  9. WebLogin

    Rido ancora per i commenti non miei …è stato cmq divertente 🙂 @Tisbe, 🙂 …ma perché "non so se io perdonerò Giuseppe" ? 😉 …Mmm, mica è per quello che ho scritto contro Materazzi? ;-P

  10. Tisbe

    @kinglear, mi sa che hai ragione… persino i romani sapevano già come trattare i futuri italiani: panem et circenses ;-)@Giuseppe, non fare lo "gnorri" lo sai che Materazzi non c'entra nulla 😉

  11. stickandcarrot

    Ciao e bentornata, questa volta non sono d'accordo con te su Materazzi e Zidane.  Secondo il mio parere nessuna parola detta giustifica una reazione così violenta e, sinceramente, quando ho visto la testata di Zidane ho pensato che se voleva scatenare pensieri razzisti ci era riuscito in pieno. D'altronde la storia di Zidane, anche senza Materazzi, è una storia di un personaggio che ha fatto della violenza il suo stile di gioco, quindi non posso certo giustificare la sua reazione pensando che era stato insultato, perchè a questo punto dovrei giustificare qualsiasi reazione, anche l'omicidio, se dettato da una parola mal detta.ciao

  12. utente anonimo

    E il bue disse all'asino cornuto.Questo è un piccolo esempio su facebook,SCIREA GAETANO E' MORTO CONTRO MANO….JUVENTINO PEZZO DI MERDASorvolo sui commenti sui morti dell'Heysel. sorvolo sul materazzi che ha sulla coscienza un morto [e non è il primo juventino ammazzato], sorvolo sul fatto che gli juventini sono sempre sotto la costante minaccia di aggressione (già diminticato di Sandri? o dell'aggressione al pulman nella trasferta di parma della juve?), e non ricorderò che se vado con i colori della mia squadra bene in vista sò che devo prepararmi al peggio…Ma trovo come minimo seccante che ancora una volta voi vi lamentiate piangendo.Tifa pure per la nazionale, la squadra della FInterGC è tutta vostra, ma ricordatevi che non siete né onesti né puri né avete alcun diritto di fare la morale agli altri.Comunque sentir dare del berlusconiano da chi ha usufruito del conflitto d'interessi, da chi ha i media tutti totalmante asserviti e proni a propio favore, da chi ha tanti scheletri nell'armadio PRESCRITTI… è troppo.Eviterò di portare i FATTI che la vostra amata gazzetta rosa (legata a voi da regolare contratto) omette e manipola (e non è la sola), non porterò tutti i maledetti FATTI che sono prescritti che vi smontano, che vi dovrebbero indurre almeno a non piangere lacrime inopportune, perchè già sò che sarebbe tutto inutile, vero?Complimenti per la vittoria meritata sul campo, come noi a suo tempo abbiamo meritato.Lìberi_tutti 

  13. WebLogin

    Beh, è vero che Zidane non era la prima volta che reagiva nella sua carriera ma a dire che praticamente la sua carriera è fatta di violenza secondo me non è corretto. La carriera di Zidane è fatta di giocate di alta classe, di tante vittorie, ed è un peccato aver visto la sua carriera concludersi in quel modo.Zidane recentemente ha dichiarato che sua madre era in ospedale e Materazzi quel giorno la insultava. Quindi per regolamento sarà anche giusta l'espulsione di Zidane, ma capisco bene quello che ha provato. Materazzi è un vero provocatore (e anche un giocatore molto falloso)! E non è un caso che stiamo commentando anche la sua ennesima caxxata: esibire una maglia contro gli juventini in una finale di Champions League vinta contro un'altra squadra, dove per la precisione lui non ha contribuito neanche alla vittoria, per me è pura follia.Concludo dicendo che dei precedenti Mondiali io ricordo anche un Buffon che fece una parata praticamente impossibile su Zidane. Dopo quella parata, Buffon chiese istintivamente scusa a Zidane ed entrambi sorrisero. Questo per me è lo Sport! Per me lo Sport è anche vedere dei giocatori che si rispettano, un pubblico capace di applaudire un giocatore avversario per una bella giocata o per un bel gesto. Per me lo Sport non sono le provocazioni, le partite non giocate (come ha fatto la Lazio con L'Inter), le simulazioni, le moviole che durano una settimana (e oltre), fischiare l'Inno di una Nazione (come fece il pubblico italiano nel 1990 con quello dell'Argentina di Maradona) e altre cose capaci solo di alimentare l'odio e causare le liti.Giuseppe

  14. Tisbe

    @stickandcarrot, non condivido la reazione di Zidane, ma lo capisco: non sopporto i vigliacchi provocatori! Ciao cara@Lìberi_tutti, non sono una tifosa dell'Inter, sono una semplice simpatizzante perché il mondo del calcio mi fa orrore, anche quello della Juve che certo non può fare il predicozzo a nessuno! Ma il calcio è soltanto il "luogo" dove il berlusconismo esprime il peggio di sé sotto mentite spoglie. Berlusconi è stato capace di tirare fuori il peggio dagli italiani, e anche un cieco comprenderebbe il nesso…@Giuseppe, beh, dimentica lo "sport" di cui tu parli… non esiste! Buonanotte caro amico

  15. utente anonimo

    ciao tisbe! bentornata :)Il caso che tu citi non rappresenta affatto il sentimento anti-inter..anzi è vero il contrario. Il tifoso ucciso era juventino e aveva contestato la maglietta (inopportuna) di materazzi. E' stato il tifoso interista l'intollerante (non si può nemmeno criticare ? Il diritto alla critica è sacrosanto in tutti i campi: dall'informazione fino allo sport.) Detto questo..è pur vero che l'inter ha subito maggiori ingiustizie pur facendo parte di un sistema, ma adesso è passata dall'accesso opposto: è diventata una squadra arrogante ben rappresentata dal suo allenatore e da giocatori come Materazzi.pattume

  16. oscarferrari

    non sono d'accordo, io nel 2006 il pallone d'oro lo avrei dato a Materazzi, invece che a Cannavaro. Era il capocannoniere della squadra campione del mondo ed aveva anche vinto lo scudetto, anche se ancora non lo sapeva…

  17. Tisbe

    @pattume, non bisogna focalizzare l'attenzione solo sull'episodio del morto, che di per sé è gravissimo, ma su tutto il resto. Ho segnalato il link proprio a questo scopo ;-)@oscar, capocannoniere di "minchiate"!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *