Odio e vendetta: il “partito dell’amore” mostra la sua vera natura

Ad essere sincera, ho sempre diffidato di chi si autodefinisce, e questa volta ne ho avuto la conferma.

Berlusconi ha definito il suo, IL partito dell'amore contrapponendolo ai brutti, cattivi, malvestiti e maleodoranti comunisti (ndr. come se ce ne fossero).
E' facile, però, essere ottimisti quando si è ricchi sfondati e i soldi ti escono dalle orecchie; è facile essere ottimisti quando si dispone di un impero economico, di ville ed elicotteri personali; è facile essere ottimisti quando si detiene il controllo dei madia nazionali: è troppo facile. Non è altrettanto facile essere ottimisti quando arrivi a quarant'anni e puoi contare solo su un lavoro precario, e ti è andata già bene se hai potuto giovare dell'onda lunga del boom economico, accedendo ai beni risparmiati dalla famiglia; non è altrettanto facile quando percepisci il senso di prigionia nell'essere legato mani e piedi ad un mutuo per il resto della tua esistenza; non è altrettanto facile se qualcuno può decidere della tua vita licenziandoti: non è facile!
Allo stesso modo è facile amare tutti e distribuire sorrisi a trentasei denti se tutto nella vita ti va bene, e non è facile amare quando le cose cominciano a non andare bene.
Il vero amore si rivela per quello che è solo nelle situazioni straordinarie, e Berlusconi con il Pdl ha dimostrato di essere il Partito dell'odio e della vendetta.
A Berlusconi piacciono solo le marionette che obbediscono ai suoi dictat senza dissentire; a Berlusconi piacciono i lacché lecca deretani. Le persone che hanno delle idee proprie e che hanno dignità al nostro (ahimé) premier, non piacciono.
Non è tanto il suo divorzio da Fini che fa riflettere, ma le parole che ha usato e l'espressione tutt'altro che amorevole del suo volto. Il Pdl è un partito che odia e punisce; è un partito che non ammette il confronto democratico e il dissenso, in altre parole è un partito dittatoriale.
Comunqua sia, ringraziamo quel barlume di opposizione che abbiamo in questo miserrimo paese, altrimenti ci saremmo già ritrovati in una dittatura feroce, visto che già ora si può considerare una dittatura soft.
 «Non sono più disposto ad accettare il dissenso». Solo i dittatori si esprimono in questo modo, e vorrei capire dov'è l'AMORE!
«Non c’è nessun rischio per il governo». Bene, questo significa che ha arruolato un altro stuolo di lecca deretani…

46 commenti su “Odio e vendetta: il “partito dell’amore” mostra la sua vera natura

  1. utente anonimo

    Mmmmhm….ormai non sono più un ragazzino ma..sento da così tanto, tanto tempo parlare di dittature e regimini in arrivo, già in corso, imminenti o permanenti.. e ben prima di un PdL o di un Berlusconi..ne sento parlare così tanto che, credo, se e quando arrivasse davvero una dittatura, non ce ne accorgeremmo neanche più.Ed insomma, com'é e come non è, leggo:«Non sono più disposto ad accettare il dissenso». Solo i dittatori si esprimono in questo modo, e vorrei capire dov'è l'AMORE!Dunque è stato questo il problema,non c'era abbastanza amore, anzi, direi che proprio mancò l'amore, in Parlamento, in tanti blog in rete di parte, per non parlare di quel circolo mediatico e perfino cabarettistico e di intrattenimento, me li ricordo bene i commenti, spesso sarcastici, talvolta disprezzo nemmen condito di ironia, aperto, sfacciato odio e disprezzo con puntuale e ridondante invito a togliersi di torno ed andare in luoghi più consoni ed appropriati della politica, dove il dissenso costante potesse vivere più serenamente una propria linea politica e l'espressione delle proprie idee, tutto quel che si vuole, ma si togliesse dalle palle ed alla svelta che era rimasta fin troppo,visto che l'amore non fioriva giorno dopo giorno, anzi e così alla fine, in effetti fece,Paola Binetti.E com'é e come non é, si sta parlando di quel "barlume" di opposizione di questo "miserrimo" paese che evidentemente è miserrimo a tempo, a turni, a singhiozzo e parrebbe che certi dittatori finiscano sempre per essere più amati di altri, i principi della ragione essere uguali per tutti, ma si scopre, per alcuni più uguali che per altri ed insomma, c0m'é e come non é,sicuramente l'amore non è troppo in voga dalle parti della politica,o intorno al dibattito politico, ma nemmeno l'onestà intellettuale direi.. :-)A.

  2. utente anonimo

    ok ,nessuno nasce psicologo, ma ci volevano 15 anni per scoprire chi è l'onorevole! Silvio Berlusconi? Cosa poteva sperare il Fini quando ha cofondato il popolo della libertà? Che Berlusconi cambiasse? Ma mi faccia il piacere………

  3. utente anonimo

    quello che sta succedendo questi giorni non fa altro che dimotrare, ANCORA UNA VOLTA, che questa gente (Berlusconi, Fini, Bossi, ed anche tutta l'opposizione) si sa occupare SOLO delle proprie  poltrone ben piazzate in politica ma di noi elettori e del nostro paeseNON GLIENE IMPORTA  N I E N T E.I problemi sempre piu' gravi sono SOLO nostri e tali rimarranno perchèquesta "brava gente" Ha BEN ALTRO di cui occuparsi.BEATI NOI CHE CE LI ABBIAMO … e ce li "dobbbiamo" tenere e ,,,MANTENERE!!!

  4. utente anonimo

    auguratevi, tutti quanti, che Prodi si rimetta in politica: è una persona per bene ed è stato un ottimo primo ministro. Inoltre, come si dice… non c'è due senza trte: vuoi vedere che per la terza volta batte il nano?

  5. utente anonimo

    L'amore per il puffo di arcore serve solo a solleticare il sensibile tasto del sentimento del popolo dal cervello ottenebrato da mediaset.In politica non esiste l'amore, ma il suo opposto: il ricatto, il resto sono balle.Una volta imbalsamata la mente della massa e ottenuti i voti, loro fanno ciò che vogliono e sanno che nessuno li può fermare. Se devono succhiare il sangue della gente sottoforma di lauti stipendi non si fanno problemi e senza il minimo rispetto delle condizioni del popolo.AMORE!!!. Per questi politici, questa parola esiste solo nella fantasia del popolino. Tra loro c'è guerra senza esclusione di colpi, visto la polpa che c'è in ballo.Guerrafondaio. 

  6. utente anonimo

    ma si puo sapere perchè i cosidetto partito dell amore fa cosi schifo?Posso solo permettermi di esporre un piccolo parere, sono solo delle persone che non hanno una loro deontologia ma solo interessi personali o al massimo poche idee e ben confuse,e sono solo dei poveri signor si, piegati a volere del capo supremo . Persone che pensano esclusivamente al proprio interesse e di noi poveri cittadini (pure fessi non gli frega meno di niente, siamo solo  pecoroni con occhi orecchie ma sopratutto il cervello non chiuso ma in cataessi

  7. utente anonimo

    Ognuno ha il governo che si merita. Ora, io non voglio salvare nessuno anche perchè non sto molto dietro alla politica ma quando Prodi era al governo secondo me stava rimettendo l'Italia al posto. Con una grande manifestazione il re di arcore portò a Roma molta gente (cè chi dice con pulman pagati da lui) per farlo dimettere e un po per la pressione sterna e un po per quella interna ciò avvenne e vinse questo governo, Ora gli iatliani lo stanno conoscendo per quello che veramente è, una persona antidemocratica, ma se si tornasse a votare che vincerebbe? A voi l'aurdua sentenza.

  8. utente anonimo

    … ma lo spettacolo di questo piccolo vecchio adirato e senza dignità è veramente esilarante !!  da scompisciarsi…

  9. Tisbe

    #13, se si dovesse rivotare? Probabilmente vincerebbe di nuovo LUI, perché gli italiani sono una massa di masochisti senza dignità!

  10. Tisbe

    Prodi aveva chiesto limpidamente dei sacrifici e gli italiani che amano la bella vita gli hanno voltato le spalle, Berlusconi ha promesso escort e festini… e gli italidioti hanno scelto… e non mi hanno meravigliato nemmeno un po'

  11. Tisbe

    Berlusconi ha cacciato Fini dal Pdl per la legge sulle intercettazioni, secondo voi perché ci tiene così tanto? Perché… io vorrei tanto che per questo individuo e i suoi lecchini si spalancassero le prte del carcere, altro che escort e cocaina!

  12. utente anonimo

    le porte del carcere per quest'individuo non si spalancheranno mai, nè per lui nè per quelli della sua cricca. Prodi? Nopn mi sembra il caso di una sua 3 volta, purtroppo gli italiani non sono pronti, ma io vedrei benissi Vendola oppore Soru, chiedo troppo? No, ma purtroppo in un paese di clericali come il nostro non sarà possibile.Diciamo che ormai ho perso le speranze. Una dittatura ? Ma secondo me ci siamo già, provate ad esprimere dissenzo, vediamo se ci riuscite. Comunque speriamo bene, per tutti gli italiani e non onesti che si spaccano il culo per portare a casa da mangiare ogni giorno.

  13. Tisbe

    Io non sono una prodiana, mi farebbe piacere vedere Vendola all'azione, però devo riconoscere la grande serietà di Prodi e la sua volontà di trascinare il paese fuori dalla crisi, ma non con gli slogan del "partito dell'amore"

  14. utente anonimo

    Se gli ITALIANI non si svegliano e buttiamo fuori dal governo quel nano illuso di essere il padrone d'ITALIA ci trovrremo al tempo del fascio almeno Mussolini era un grande uomo fusbo e inteligente ma questo nano senza i suoi soldi non vale 4 soldi falsi. BRAVO FINI TU NON SEI BOSSI CHE FA? BLA,BLA ,BLA….PRE I C:::::::SUOI

  15. utente anonimo

    ma quale partito dell'amore? Il solo amore che loro conoscono sono l'amore per il denaro e per le escort

  16. utente anonimo

    <span style="color:#000033;"><span style="font-family:georgia,serif;">l'unica verità che emerge, e lo spreco di parole che spendiamo, nel commentare articoli serviti ad arte, per sviare la moltitudine di lettori dalla realtà. chiara, è l'evidenza ha tutti i lettori, che spogli da ideologie politiche, che non hanno più ragione di esistere, visti i risultati raggiunti in 62 anni di REPUBBLICA, risultati ottimi per i politici e le lobby che rappresentano, catastrofici per il popolino che viene chiamato con sacrifici al risanamento dei danni, e non solo, quello che è peggio, sono i ricatti sul costo del lavoro, che i padroni ritengono troppo alto, mentre  si spartiscono bonus da capogiro, e le istituzioni che ci rappresentano assistono impassibili allo sfacelo.      quando ci sveglieremo, speriamo non sia tardi. vittorio</span></span>

  17. utente anonimo

    LE PERSONE ANZIANE, HANNO SEMPRE, 1 LEZIONE POSITIVA DA DARE,  NON POSSO DIMENTICARE QUANDO ANCORA RAGAZZO, MI FU DETTO,,,,E' CADUTO L'IMPERO ROMANO, LA CASA SAVOIA, FIGURATI NSE NON CADRA' PURE CO0STUI,,,,,,KI SEMINA ZIZZANIA, PUO' SOLO RACCOGLIERE TEMPESTA.

  18. utente anonimo

    io spero che mandino a casa il berlusca e tutti i suoi lecca…… poi dico a donato Lamorte coraggio perche Fini e la persona giusta per il governo ed il tempo ci dara ragione, facciamo vedere quanto valgono 33 finiani a quello che diceva o pensava a "QUATTRO GATTI" noi di Rionero siamo con voi

  19. utente anonimo

    Sta arrivando al capolinea quello psicopatico di Berlusconi. Chiunque prendera' il suo posto sara' il benvenuto.

  20. Tisbe

    @Vittorio, hai perfettamente ragione, e purtroppo ci svegliamo sempre quando è tardi… quando siamo ridotti alla fame alla miseria e alla guerra

  21. utente anonimo

    L'equazione è semplice:il partito (PdL) si identifica in lui (PdL=Silvio);Lui,  già da plurisposato e maggiormente ora da scapolone, è un patito dell'amore libero ed a pagamento. Lo fa (l'amore), a suo dire, più volte al giorno con le varie damigelle che stazionano, ad ogni ora fuori, dalle porte delle sue innumerevoli e sfarzose dimore bramose di concerdersi al sultano. Pertanto per l'equaglianza di cui sopra il PdL è il partito dell'amore.Dove sta l'incongruenza?Salutirenato

  22. utente anonimo

    Non dimentichiamoci che l'unico scopo per cui Berlusconi è sceso in politica è ……per farsi leggi ad personam che gli permettano non solo di tutelare i propri  interessi ma di non andare in galera. Perciò prima se ne va dal governo e meglio è per la nostra povera Italia

  23. utente anonimo

    <span class="Apple-style-span" style="color: rgb(68, 68, 68); font-family: Arial, Tahoma, Helvetica, FreeSans, sans-serif; font-size: 13px; line-height: 18px; ">la verità è una sola,noi ci perdiamo in chiacchiere, e loro zitti zitti fanno ciò che vogliono. il pensiero acquista valore quando è a l'unisono, altrimenti è dispersivo,lasciando il via libera a ciò che loro vogliono. facciamo più fatti e meno chiacchiere. VITTORIO</span>

  24. utente anonimo

    Cara signorina,lei non ha capito niente di quanto è successo nel PDL,per cui è stata necessaria ed indilazionabile la cacciata di Fini e dei suoi sodali.Deve sapere che il popolo degli elettori del centro-destra,cui mi onoro di appartenere(nonsnte l continue offese e contumelie di quell'ignorante e buzzurro di Di Pietro,paladino della legalità e trasparenza sic!!)era ormai inviperito e stufo delle continue esternazioni ed ostacoli che i cosiddetti finiani,ogni giorno,mettevano fra le ruote del carro del governo e contro il partito,nel seGNO della ingratitudine e della rivalsa personale;era arrivato il momento di dire basta! ed espellere il cancro che stava metastatizzandi tutto il corpo elettorale e del partito.Fini ed i suoi se ne vadano con  counisti,con Di Pietro e la marmaglia della sinistra arcobaleno,parassita e forcaiola;nel PDL non èp più gradito,nè ora,nè mai più!

  25. Tisbe

    #31, quale carro, mi scusi? quello delle leggi ad personam? Perché cacciare Fini nel momento in cui non si riusciva a realizzare la iniqua e illiberale legge sulle intercettazioni? Me lo sa spiegare lei? Che tempismo!

  26. utente anonimo

    mi sa che adesso ci vorrà il carro armato con il cavo " tipo Saddam Hussein" per tirarlo definitivamente giù

    dal piedistallo: "Cozze" come lui sono dure da staccare dalla sedia: Ehi "capo"

    sei finito, rassegnati, sei durato anche troppo visto anche le povere "mezzemaniche" di cui ti contornavi, Dosvidanie tovarich. Tiè…..!

  27. utente anonimo

    Partito dei miserabili, l'amore per le escort, per gli usi personali, iniqui e il kaiserismo, l'amore in quel bordello e veramente fuori luogo. Ry

  28. utente anonimo

    utente 31 si legge tra le righe la sua appartenenza AL PARTITO DELL AMORE, così arrabbiata, violenta, inc…. immune al dubbio, figuriamoci alla verità che vede in queste ore uscire nonostante i media posseduti dal SUO CAPO, certo riconoscere la possibilità di avere sbagliato a giudicare il capo su cui proiettiamo le nostre speranze fa  male ma fa crescere……Scambiare per offese le critiche rivolte al capo o ammettere che Fini ce l'ha messa tutta per cercare di cambiare qualcosa  saenza possibilità alcuna di riuscire è una scelta che le compete ma non credo purtroppo  che sia nella sua capacità. Tanti si stanno accorgendo chi è ed era e sarà Silvio Berlusconi, tanti lo sapevano già da tempo (moglie compresa)  e tanti lo scopriranno, molti ancora lo potrebbero sapere ma non vogliono e non ci si può fare niente. Coraggio domani è un altro giorno…..

  29. utente anonimo

    <p style="text-align: justify">

    <span style="font-family: georgia,serif"><span style="font-size: 12px">berlusconi ha detto che non accetta un partito nel partito, cosa sacrosanta e trasparente, quando le differenze diventano così grandi è giusto separarsi per correttezza nei confronti dei cittadini e della democrazia</span></span>

  30. utente anonimo

    All'utente anonimo n.31:evidentemente non hai letto o non hai saputo leggere le mie considerazioni circa la cacciata di Fini,perchè,nel parlare di offese e contumelie contro l'elettorato ed il partito del PDL,cui mi onoro di appartenere,mi riferivo chiaramente a Di Pietro;il quale la deve smettere di etichettare partito e popolo dfel PDL come un'associazione di ladri,mafiosi e delinquemnti;fino a prova contraria,nel PDL nessun elettore si è mai arricchito,costituendo patrimoni immobiliari,personali  e familiari,di diversi milioni di euro con il solo stipendio da deputato;per cui il buzzurro,ignorante e cialtrone di Montenero di Bisaccioa,cui potrei restituire la cortesia di chiamarlo ladro,mafioso,delinquente e criminale incallito,lla deve smettere,pechè noi lstufi delle sue intemperanze e,presto,sarà enunciato da migliaia di elettori del mio partito;e non lo salveranno i suoi degni compari della magistratura rossa.Quanto a Fini ed  ai suoi sodali,ripeto che il partito ha dovuto espellerlo,perchè si è mostrato,in più occasioni ed anche di recente,in contrasto con la linea politicaufficiale;in democrazia è cosi:la minoranza può dissentire ed offrire idee e soluzioni alternative,ma la mAGGIORANZA DECIDE! SIC STANTIBUS REBUS,CARO AMICO DEL 31,TE NE DEVI FARE  UNA RAGIONE!

  31. utente anonimo

    CORREZIONE:IL COMMENTO INVIATO POCO FA ERA DIRETTO ALL'UTENTE N.35 E NON AL N.31,CIOE' A ME STESSO!E'' EVIDENTE CHE SI E' VERIFICATO UN BANALE ERRORE DI SCRITTURA!

  32. utente anonimo

    vogliono  svendere  pezzi d’ITALIA , non gli basta quello che hanno rubato.       Col trasferimento hai  comuni  dei beni  rimasti , siamo arrivati alla frutta.       Vorrei capire  il  perché , da parte dei cittadini non c’è nessuna reazione,  quando  dico cittadini mi riferisco hai giovani.   Noi vecchi quando è stato il momento abbiamo  dimostrato di avere le cosi dette palle, che  per indolenza sembra  che ha voi manchino, non è che lo studio vi ha spappolato il cervello?   Svegliatevi altrimenti questi individui vi assumeranno come  eunuchi per  i loro  harem .      NESSUNO1°

  33. utente anonimo

    X  ANONIMO 37                     la parola democrazia la usate solamente quando vi fa comodo.     ma quando si tratta di rispettare  la  democrazia ed applicarla  per il bene di tutto il POPOLO,  non ne conoscete l'essenza, ne conoscete solo la parola ,perchè ha tutt'oggi solo  vuote  parole ,avete dato al POPOLO.       VITTORIO

  34. utente anonimo

    Grazie Tisbe. Mi trovo sempre in accordo con le tue chiare osservazioni e i tuoi pacati, ma incisivi,  commenti.Per me sei una ventata di razioanalità che mi fa ancora sperare di trovare persone non ottenebrate dalle reti berlusconiane e dalla massiccia dose di vacuità quotidiana che le  reti televisive diffondono.Mariadele

  35. ermahico

    un capriccioso dirigente col vizietto delle donnine, questo è berluskane nulla più.la mafia ha dovuto mettergli Mangano in casa per evitare che facesse cretinate con i loro soldi.fa il forte con le persone che in fondo un pò di bontà ce l'hanno (vedi Fini). ma credo che ormai sia ridotto a non poter uscire di casa senza una programmazione di sicurezza perimetrale di 2 mesi (minimo).stiamo vedendo la finzione della forza, la maschera del gaudio che cela la paura di perdere tutto.P otere,D enaro, L ibertà, sono tutte cose che berluska si potrà sognare dopo che lo Stato (quello vero) gli metterà le mani addosso. se non lo fa prima la Mafia ovviamente.Salutos

  36. WebLogin

    Berlusconi non ama il dissenso (nei suoi confronti), come non ama le regole (quando è lui a doverle rispettare)… è un dittatore che sta facendo gravi danni all'Italia…

  37. utente anonimo

    Se questo è ilpartito dell'amore preferisco quello dell'odio, come dare ascolto a questa masnada di farabutti

  38. Chit

    O forse più semplicemente, come spesso succede, questo è IL SUO significato di amore, no?? In fondo è abituato ad essere lui l'elemento "pensante" della compagnia, gli altri i beoti che lo seguono fedelmente e ciecamente (e un po' (tanto)credo per interessi ndr) non devono far altro che fare proprie le SUE idee, parole e convinzioni. Purtroppo (per lui) non funziona con tutti e speriamo che siano sempre di più quelli capaci di aprire gli occhi e capire chi è veramente costui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *