La Fiat appartiene agli italiani, Marchionne si vergogni

La Fiat è diventata una fabbrica importante grazie alle commesse durante il secondo conflitto mondiale. Successivamente, durante i periodi di vacche grasse, la famiglia Agnelli se ne prendeva i meriti e tutti gli incassi lasciando le briciole agli operai, nei periodi di vacche magre ricattava i vari governi minacciando licenziamenti a go go ed ottenendo finanziamenti a fondo perduto. La Fiat, se si facessero i dovuti calcoli, ora apparterrebbe allo Stato italiano e non agli Agnelli o ai vari Marchionne. E’ troppo comodo fare i liberali quando si tratta di dividere gli utili e fare i socialisti quando si tratta di condividere le perdite. Vergogna Marchionne e tutta la famiglia Agnelli!

10 commenti su “La Fiat appartiene agli italiani, Marchionne si vergogni

  1. duhangst

    Troppo facile anche parlare di scarsa produttività degli operai.. Quanti investimenti ha fatto la Fiat in italia per migliorare le tecnologie? Quante in altri paesi? E' una vergogna quello che sta succedendo.

  2. Irlanda

    Concordo al 100%. Marchionne mi fa davvero schifo, Che alla Fiat venga vietata la vendita delle sue macchine in Italia ma che se le venda solo nei paesi "utili"…Credo che cambierebbe atteggiamento!

    1. Tisbe Autore del post

      Sì, hai ragione! Queste persone capiscono solo il linguaggio degli utili, e il boicottaggio è una buona forma di protesta!

  3. ermahico

    ho sempre avuto fiat (almeno 4 autovetture). tranne una peugeot.
    quest'anno scelgo una peugeot. e la vojo col la targa francese, non si sa mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *