23 novembre 1980 – Uno Scatto, una Storia

Domani ricorre l’anniversario del terremoto in Irpinia. Sono passati 30 anni  ed io conservo un vivido ricordo di quei giorni. Siamo cambiati molto da allora e ce ne rendiamo conto soltanto rispolverando le vecchie foto. Qualsiasi parola potrebbe sembrare retorica, per questo affido alle immagini il compito di evocare un evento che nel bene e nel male, rappresenta per la nostra terra uno spartiacque temporale.

23 novembre 1980 – Uno Scatto, una Storia
Da un‘ idea di Salvatore Biazzo
Foto di Pino e Lino Sorrentini © – Riproduzione Riservata Agendaonline.it

In mostra all’Auditorium di Avellino della Banca della Campania dal 22 al 26 Novembre 2010 all’interno della manifestazione ‘TerraeMotus’, organizzata dall’Assessorato ai Beni Culturali della Regione Campania, dagli Assessorati Provinciali della Protezione Civile e della Cultura, in collaborazione con l’Ente Provinciale del Turismo di Avellino e la Banca della Campania, con l’ausilio dell’Istituto Nazionale di Geofisica e di Vulcanologia – Vigili del Fuoco – Psicologi dei Popoli.

Altre foto sono disponibili sul sito Agendaonline

2 commenti su “23 novembre 1980 – Uno Scatto, una Storia

  1. scardigli annalisa

    Questa foto mi fa ncora male al cuore, ero a Lagonegro quella notte. La casa dove ero ospite si sbriciolo' come polistirolo…..non so' come ho fatto a non farmi inghiottire dalle macerie

  2. wiBlog

    Dalle mie parti non fu come in Irpinia, ma le scosse furono cmq molto forti e sembravano interminabili.

    Per fortuna non ho il ricordo della terra che tremava, delle case che oscillavano, delle grida delle persone e della distruzione che ha portato… nell'80 avevo solo 2 anni, i miei ricordi sono quelli dei miei genitori, dei miei fratelli e dei parenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *