La favola del riccio

Durante l’era glaciale molti animali morirono per il freddo.
I ricci se ne accorsero e decisero di unirsi in gruppo e aiutarsi.
In questo modo si proteggevano, ma le spine di ognuno ferivano i compagni più vicini, che davano loro calore.
Perciò decisero di allontanarsi e iniziarono a congelare e a morire.
Così capirono che o accettavano le spine del compagno vicino, oppure morivano in massa e sparivano dalla terra.
Con saggezza decisero di tornare tutti insieme.
In questo modo impararono a convivere con le piccole ferite, che un compagno vicino può causare, dato che la cosa più importante era il calore dell’altro.
In questo modo sopravvissero…
Morale della Favola:
Le relazioni migliori non sono quelle con delle persone perfette, ma quelle nelle quali ogni individuo impara a vivere con i difetti degli altri, imparando anche ad ammirarne le qualità.

(ricevuta via e-mail e troppo bella per non essere pubblicata)

5 commenti su “La favola del riccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *