L’Epifania solo due feste si porta via

E’ stato già battezzato “Calendario della Befana” forse in riferimento all’antico detto popolare che recita: l’Epifania tutte le feste si porta via.

In realtà il calendario leghista, realizzato dalla Provincia di Padova, si porta via solo due feste, e non è difficile immaginare quali.

Con gli euro dei contribuenti, l’assessore all’Identità veneta della Provincia di Padova, Leandro Comacchio ha sostituito la Festa della Liberazione, con la festa di San Marco, ha abolito la Festa del Primo maggio ed ha introdotto una non meglio identificata festa del popolo veneto con ricorrenza il 25 marzo.

E’ scoppiato un nuovo caso Adro e fortunatamente alcune Amministrazioni Comunali stanno rifiutando il calendario delle omissioni.

Inutile aggiungere che si è totalmente perso il senso dell’Epifania e mai l’Italia era sprofondata un una melma di vergogna tanto radicale quanto maleodorante.

Mi auguro che la Befana porti nelle calze degli italiani la perduta capacità di indignarsi di fronte a tanto disprezzo per la nostra storia e per le nostre feste nazionali.

6 commenti su “L’Epifania solo due feste si porta via

  1. wiBlog

    La scuola di Adro era dedicata ad un "legaiolo", quindi scommetto che nel loro calendario il 25 Aprile e il Primo Maggio si festeggia la nascita di altri due legaioli 😉 Mah, ci mancava solo il calendario leghista, hanno proprio rotto questi lagaioli!

    Ciao carissima, buona befana 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *