Economia, il peso enorme sulle spalle delle famiglie

Ieri ascoltavo su Rai3 della condizione economica nazionale.

Le famiglie sono l’unico ammortizzatore sociale esistente in questo paese… ma in questo modo si tarpano le ali alle giovani generazioni e si rende i figli ricattabili nelle scelte di vita da parte dei genitori… Io credo che sia indispensabile che una generazione debba essere indipendente economicamente dall’altra.

Inoltre l’ex classe media è sull’orlo della povertà mentre le famiglie ricche hanno visto aumentato il proprio patrimonio. Qualcosa non torna. La  flessibilità, ma sarebbe meglio chiamarla precarizzazione del lavoro, ha fallito il suo obiettivo! Non ha creato nuovi posti di lavoro ma ha contribuito a togliere la speranza ad un’intera generazione. Le Br avevano ragione, ma quando si uccide si ha sempre torto! Non dovevano uccidere perché oggi i due illustri professori di diritto del lavoro, Massimo D’Antona e Marco Biagi avrebbero dovuto rendicontare all’Italia dei loro errori! E il lavoro precario non sarebbe stato intoccabile in virtù dei due martiri.

Il primo passo da fare è considerare la Legge Biagi e il pacchetto Treu un fallimento clamoroso. Il secondo passo è colpire le classi sociali ricche, ovvero ridurre la distanza tra il ceto medio, o quello che ne è rimasto, e l’élite.

6 commenti su “Economia, il peso enorme sulle spalle delle famiglie

  1. atsinistra

    Da molto tempo sostengo che dovrebbe essere abrogata tutta la legislazione del lavoro che ha prodotto la precarizzazione fino al pacchetto Treu (che non era un governo berlusconiano)
    Dal momento che la flessibitlità del lavoro è una esigenza reale, necessiterebbe contrattare ogni provvedimento fi flessibilizzazione con il suo adeguato ammortizzatore sociale.

    1. Tisbe Autore del post

      Concordo sull'abrogazione sottolineo che c'è una grande differenza tra flessibilità e precarietà. Ed è chiaro che in mancanza di certezze dovrebbero funzionare efficacemente gli ammortizzatori sociali, altrimenti ogni futuro è compromesso.

  2. ermahico

    il capitalismo ha un solo orecchio ,e stà nella schiena.
    ci sente bene solo quando è abbondantemente vergato.

    1. Tisbe Autore del post

      Certo caro che tu non scherzi mica 😉 Io purtroppo sono troppo buona ed evidentemente il mio linguaggio non lo capiscono 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *