Berlusconi: Abbiamo dovuto abbatterlo

Momenti concitati per il nostro paese. Il governo Berlusconi, in visibile difficoltà non riesce a fare il proprio lavoro. La sua produttività è ridotta al lumicino,  e anche fra le fila dei fedelissimi si comincia a pensare che sia il caso di gettare la spugna. Non mi è dato capire se si è trattato di un gioco per favorire le speculazioni in Borsa, ma persino Ferrara ha dato per dimissionario il premier. A questa notizia la Borsa di Milano è volata, ma il cavaliere stesso ha smentito ogni possibilità di dimissioni con lo spread di nuovo volato in alto e la giornata per i Buoni del Tesoro italiani è cominciata come peggio non si potrebbe.

Intanto nella notte Berlusconi ha riunito il suo quartier generale.

Nel lungo vertice notturno a Palazzo Grazioli, spiegano alcuni dei presenti, si è ragionato sui possibili scenari e le possibili soluzioni per uscire dall’attuale situazione critica. Il premier Berlusconi, viene riferito, ha ascoltato i vari ragionamento dei big del Pdl, orientati per la maggior parte sulla convinzione che così non si può andare avanti. Lasciando la residenza romana del premier, il ministro della Difesa, Ignazio La Russa ha spiegato: “Non abbiamo alcuna difficoltà ad affermare che il provvedimento sul rendiconto passerà”. Ma alla domanda, con quali numeri la maggioranza supererà l’appuntamento alla Camera, la Russa si è limitato a replicare: “Ogni giorno ha la sua pena”.

Berlusconi si crede immortale, lui non si dimetterà mai volontariamente, e tutti sappiamo perché. Egli stesso, in una delle sue tante barzellate ha fornito l’unica soluzione al caso umano di cui è l’unico rappresentante. Ascoltatela fino in fondo e tutto vi sarà chiaro … persino il delirio di un piccolo uomo che con sistemi diversi ha trascinato questo paese nella follia e nella disperazione, esattamente come un altro piccolo uomo lo aveva fatto nel celebre ventennio.

10 commenti su “Berlusconi: Abbiamo dovuto abbatterlo

  1. Nino P.

    non si dimetterà mai!!! E' come quei giocatori "anziani" che non capiscono quando è giunto il momento di smettere… e se ne vanno in giro umiliandosi per cercare un contratto.

  2. alberto

    "Non mi è dato capire se si è trattato di un gioco per favorire le speculazioni in Borsa"
    A questo veramente non avevo pensato. E se fosse stato davvero così?

  3. linea gotica

    il problema molto reale p che passato berlusconi, non passerà con lui il berlusconismo. che resterà permeato nella società italiana per anni. ad essere ottimisti eh…

  4. VITTORIO

    Non c’è nessuna differenza fra ( Democrazia e Comunismo)
    Sino a che nel Mondo prevarrà la cupidigia
    il Popolo sarà Sempre sfruttato dalla classe dominante.

    La differenza ci sarà quando il credo delle due forze Politiche
    Si completerà fondendosi ha formare un solo credo ( EGUAGLIANZA SOCIALE)
    VITTORIO

  5. speradisole

    Stasera sono felice. Berluska si è dimesso alle 21.40. Vorrei brindare idelamente con tutti gli amici blog che seguo,
    Alla salute Tisbe.!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Un abbraccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *