“Sti’ comunisti di merda”

Stavo camminando a passo celere in quel di San Potito, quando intravedo sulla mia strada un gruppo di persone di sesso maschile che stava discutendo animatamente, in modo estremamente chiassoso. In altre parole, urlavano. Uno di loro esordisce in questi termini: “Sti’ comunisti di merda stanno dando fastidio! I poliziotti …”. Il seguito non l’ho capito. Per un attimo mi sono voltata con disappunto. Forse non sapevano che di là stava transitando una delle più accese sostenitrici delle idee comuniste.

Non mi è dato di sapere se nel gruppetto ci fossero poliziotti oppure simpatizzanti delle forze dell’ordine, quello  che è ben chiaro è la pretesa della giustezza di un utilizzo massiccio di forza bruta, per il controllo politico del territorio. A questi sostenitori vorrei ricordare che il vero nemico del popolo, di cui loro stessi fanno parte, è il Governo. Vorrei ricordare ancora che le condizioni di crisi e di miseria futura non è stata creata dai “comunisti di merda” ma dai governanti amici delle lobby bancarie e finanziarie. Vorrei ricordare, a questi emeriti ignoranti, che devono proprio a “sti’ comunisti di merda” la conquista di tutti i diritti civili e costituzionali, di cui anche loro, immeritatamente, godono.

Con immenso disprezzo per questa gentaglia, firmato

UNA COMUNISTA DI MERDA

12 commenti su ““Sti’ comunisti di merda”

  1. vanna

    Parliamo dei tagli agli stipendi dei parlamentari? Non si fanno. L’abolizione dei vitalizi? A Montecitorio scatta la rivolta. Addirittura qualcuno raddoppia, come i 200 superprivilegiati che prendono una pensione da ex parlamentare e una da ex consigliere regionale. Le auto blu? Tutto invariato In dieci anni hanno ricevuti il 1000 per cento in più. Li chiamano «rimborsi elettorali»: una truffa al contribuente. La Lega ha fatto investimenti speculativi a Cipro e in Tanzania, la Margherita, anche se ammosciata e morta da almeno tre anni, si è fatta fregare rubare la metà del suo gruzzolo dall’ex tesoriere. Avevano ancora la bellezza di 25 milioni di euro sul conto? e le spese del Palazzo? Mentre gli italiani arrancano per colpa della crisi, gli stipendi dei dipendenti di Palazzo Chigi sono cresciuti del 15,2 per cento in un anno. Eliminare le Province o almeno ridurne gli sprechi? Il fatto è che hanno la faccia come il culo. Li avete sentiti parlare? « Con i tagli ai costi della politica si riempiono solo la bocca o, al massimo, il portafoglio. Vogliamo poi parlare di Monti, che nel silenzio più assoluto,dopo tutte le porcate per impoverire gli italiani,come ultimo atto del governo “tecnico” ha garantito ai poteri forti (banchieri e grossi imprenditori) utili a scapito dei poveri cittadini , non sto a citare i particolari, chi è interessato , si informi. Vogliamo parlare dei privilegi concessi al Vaticano,dopo anni di “sottomissione” ai Patti Lateranensi?
    Ma chi è il vero banchiere che per anni è stato il presidente del consiglio del governo italiano? E’ lui, SEMPRE LUI, Silvio Berlusconi proprietario di circa il 40% di Banca Mediolanum, istituto di credito specializzato nel mercato di prodotti finanziari sulla falsariga delle tanto vituperate banche d’affari americane. L’ex premier è anche socio con una quota considerevole, per un privato, di Mediobanca. Lo stesso rientro in campo dell’ex premier è da alcuni osservatori stato legato alle difficoltà che l’istituto bancario, oltre alle altre aziende di famiglia, sta incontrando da quando Berlusconi non siede più a Palazzo Chigi. Non che poi a sinistra,la cosiddetta “sinistra moderata” le cose stiano in modo assai diverso, notissima la vicenda Unipol, ma l’interesse del PCI, PDS, DS ed oggi Pd per le partecipazioni bancarie è antico e conosciutissimo. Ancora troppi sguazzano nei privilegi, ancora troppi usano i soldi nostri per farsi i comodi loro, ancora troppi persone fingono di fare riforme e, alla fine, ci fregano sempre. E pensate un po’, questi troppi, son tutti COMUNISTI DI MERDA.

    Firmato

    L’Altra Comunista di Merda oltre Tisbe.

  2. vanna

    Parliamo dei tagli agli stipendi dei parlamentari? Non si fanno. L’abolizione dei vitalizi? A Montecitorio scatta la rivolta. Addirittura qualcuno raddoppia, come i 200 superprivilegiati che prendono una pensione da ex parlamentare e una da ex consigliere regionale. Le auto blu? Tutto invariato In dieci anni hanno ricevuti il 1000 per cento in più. Li chiamano «rimborsi elettorali»: una truffa al contribuente. La Lega ha fatto investimenti speculativi a Cipro e in Tanzania, la Margherita, anche se ammosciata e morta da almeno tre anni, si è fatta fregare rubare la metà del suo gruzzolo dall’ex tesoriere. Avevano ancora la bellezza di 25 milioni di euro sul conto? e le spese del Palazzo? Mentre gli italiani arrancano per colpa della crisi, gli stipendi dei dipendenti di Palazzo Chigi sono cresciuti del 15,2 per cento in un anno. Eliminare le Province o almeno ridurne gli sprechi? Il fatto è che hanno la faccia come il culo. Li avete sentiti parlare? « Con i tagli ai costi della politica si riempiono solo la bocca o, al massimo, il portafoglio. Vogliamo poi parlare di Monti, che nel silenzio più assoluto,dopo tutte le porcate per impoverire gli italiani,come ultimo atto del governo “tecnico” ha garantito ai poteri forti (banchieri e grossi imprenditori) utili a scapito dei poveri cittadini , non sto a citare i particolari, chi è interessato , si informi. Vogliamo parlare dei privilegi concessi al Vaticano,dopo anni di “sottomissione” ai Patti Lateranensi?

  3. Sciura Pin

    non c'è peggior sordo….di chi non capisce un tubo.
    Comincio a non poterne più di chi agita lo spettro del comunismo in modo strumentale.
    Quasi quasi mi mangio un bambino…

  4. vanna

    Parliamo dei tagli agli stipendi dei parlamentari? Non si fanno. L’abolizione dei vitalizi? A Montecitorio scatta la rivolta. Addirittura qualcuno raddoppia, come i 200 superprivilegiati che prendono una pensione da ex parlamentare e una da ex consigliere regionale. Le auto blu? Tutto invariato In dieci anni hanno ricevuti il 1000 per cento in più. Li chiamano «rimborsi elettorali»: una truffa al contribuente. La Lega ha fatto investimenti speculativi a Cipro e in Tanzania, la Margherita, anche se ammosciata e morta da almeno tre anni, si è fatta fregare la metà del suo gruzzolo dall’ ex tesoriere. Avevano ancora la bellezza di 25 milioni di euro sul conto. E le spese del Palazzo? Mentre gli italiani arrancano per colpa della crisi, gli stipendi dei dipendenti di Palazzo Chigi sono cresciuti del 15,2 per cento in un anno. Eliminare le Province o almeno ridurne gli sprechi? Il fatto è che hanno la faccia come il culo. Li avete sentiti parlare? « Con i tagli ai costi della politica si riempiono solo la bocca o, al massimo, il portafoglio. Vogliamo poi parlare di Monti, che nel silenzio più assoluto,dopo tutte le porcate per impoverire gli italiani,come ultimo atto del governo “tecnico” ha garantito ai poteri forti (banchieri e grossi imprenditori) utili a scapito dei poveri cittadini , non sto a citare i particolari, chi è interessato , si informi. Vogliamo parlare dei privilegi concessi al Vaticano,dopo anni di “sottomissione” ai Patti Lateranensi?

  5. Agide

    Non ti crucciare, Tisbe! Io traggo la mia forza (anche) nel constatare che una idea continua a dare fastidio. E quando questa idea si chiama "comunismo" beh, allora vuol dire che siamo ancora qualcosa!
    Saluti comunisti!

    1. Tisbe Autore del post

      Grazie per il sostegno! Certo, se le idee sanno dare ancora fastidio, allora possiamo ancora definirci "comunisti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *