Cinquanta sfumature di sinistra

sinistra

quarto stato contemporaneo

Ieri sera sono stata ad una riunione politica di Sel nella quale si è parlato di Human Factor e della vittoria di Syriza in Grecia, ma non è questo di cui scriverò.

L’intervento di un esponente del Pd che, data la nostra opinione che il Pd stesse navigando al centro, e per me personalmente addirittura a destra, chiedeva dove fosse la sinistra, ha dato vita a delle riflessioni.

Non nascondo la mia mancanza di stima per l’umanità, e per l’italiano medio in genere, e la carenza di sinistra io l’attribuisco ad una incapacità di fare politica alta, che vada oltre il bassoventre personale. Una persona di sinistra, secondo me, dovrebbe desiderare il compimento dell’equità sociale. E non è vero che destra e sinistra siano la stessa cosa. La differenza sta nel “principio”.

Alla mia affermazione “la sinistra non vince perché la gente non è di sinistra” ci sono state delle reazioni che io definisco nostalgiche e superate dal cambiamento dei tempi. Certo, io non ho l’esperienza di una lunga militanza, ma forse questo mi aiuta e mi mette nella distanza giusta per comprendere gli errori commessi e che ancora si vogliono commettere. Mi è stato obiettato che una volta le persone di sinistra esistevano, che il Pci riusciva ad intercettare i bisogni e le necessità della classe operaia e questo dimostra che la gente di sinistra c’è ma noi non siamo più in grado di agganciarla.

Si è auspicato un ritorno al passato, ai circoli sul territorio, a finestre aperte in cui il “partito” offra un concreto e valido aiuto alle persone disperate, confidando poi che nel segreto dell’urna, per una sorta di religiosa gratitudine, scelgano di votare a sinistra. E’ stato persino tirata in ballo l’azione del Papa che ha aperto le docce e la barberia in favore dei clochard. Per carità, tanto di cappello verso queste azioni che sollevano il prossimo dalle proprie affezioni, ma questa non è un’azione politica, è soltanto una visione DEMOCRISTIANA del potere. Ed è vero che in origine il Pci si contendeva il territorio con la Dc proprio sul campo dell’aiuto, ma questo modo di fare ha creato cittadini di sinistra? A me non pare. Se il Pci è scomparso e se la sinistra italiana è in via di estinzione, se abbiamo dovuto subire l’onta di un ventennio berlusconiano e adesso abbiamo a guida del paese un democristiano travestito da piddino, allora qualcosa non ha funzionato. Allora non siamo stati capaci di creare uno zoccolo duro di persone che credono nei valori e nei principi della sinistra.

Non si può pensare di ridurre l’azione politica ad offrire aiuto ai bisognosi per poi raccogliere una sorta di voto di scambio, questa non è mentalità di sinistra, questa è la mentalità della Chiesa che pretende un gregge di poveri e di ignoranti per imporre loro un pastore, una guida che li trascini fuori dai problemi quotidiani.

La sinistra deve aspirare ad altro! Deve aspirare ad un uomo nuovo, che desideri ardentemente l’equità sociale a prescindere dalla propria condizione personale.

La sinistra deve agire a monte! Deve garantire ai cittadini un’istruzione, il diritto al lavoro e il diritto alla salute. Lo deve garantire a tutti. Senza cercare la sua forza nella miseria e nella disgrazia degli ultimi.

I greci sono di sinistra? Certo che no. Hanno votato per Tsipras solo perché hanno bisogno e sperano che lui li tiri fuori dai guai, ma il greco medio non è di sinistra.

Quello che voglio dire in poche parole è che io voglio un voto CONSAPEVOLE. Vorrei che le persone votassero a sinistra per consapevolezza e non per disperazione.

Lasciamo la disperazione ai partiti della “pancia”. Eleviamo il livello della politica e cominciamo a lavorare sulle coscienze. Cominciamo a far comprendere che la ricchezza del singolo non è bella se è circondata dalla miseria dei suoi fratelli, e che l’elemosina (post consigliato La carità non è mezzo per risolvere le diseguaglianze sociali) non risolve il problema, ma crea dipendenza ed incapacità di libera scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *