NON CERCATE SEMPRE NEMICI

Possibile che un triste fatto di cronaca locale si trasformi, come sempre, in un atto di accusa verso gli altri?
Possibile che non siamo mai capaci di un mea culpa? Di guardarci allo specchio e di scoprire dietro questi eventi la nostra disumanità, la nostra mancanza di empatia per i deboli, per i poveri, per gli ultimi, per i problematici?
La morte del giovane senza tetto pone domande che non possono esaurirsi con la risposta: buttiamo giù il Mercatone, o è tutta colpa dell’Amministrazione, oppure l’Italia pensa solo agli stranieri.
Ci sono altre domande da porsi prima.
Qualcuno dei grandi critici che affollano la home di facebook ha mai fatto qualcosa di concreto per i clochard oltre a schifarli e a starne alla larga?
E guardate, io mi riferisco anche alle famiglie.
Sì, perché questa meravigliosa, INTOCCABILE istituzione che a parlarne male ti ardono viva in pubblica piazza, la FAMIGLIA, dove cazzo stava? Non conosco i dettagli, ma se io sapessi che mio fratello sta in mezzo alla strada al freddo e senza cibo, qualcosa farei… anche se si fosse macchiato dei crimini più indicibili del creato!
E gli stranieri? Che c’azzecca sempre la storia dell’aiuto ai migranti? MA IN CHE LINGUA VE LO DEVONO SPIEGARE??? In che lingua? I Fondi che vengono istituiti per i profughi sono EUROPEI e hanno un’unica DESTINAZIONE d’USO, che è quella di essere utilizzati esclusivamente per accogliere i profughi, visto che il nostro territorio costituisce naturalmente il loro approdo.
E per finire, questo continuo lavarsi la coscienza e trovare il capro espiatoro per tutto il male.
Il cittadino DERESPONSABILIZZATO di tutto, che non conosce DOVERI ma solo DIRITTI. E che vuole soluzioni pronte ed infiocchettate senza doversi mai sforzare.
Pure la neve diventa un INFERNO, perché oramai nulla vi piace… non siete disposti a trovare la BELLEZZA in niente! Anzi, se qualcuno ve la fa notare date addosso… perché il sale, l’Amministrazione ve lo deve portare finanche sul pianerottolo… vi potreste far male a prendere una pala in mano.
La prossima volta che incontrate un “senza tetto”, invece di girare la faccia schifati (e vi ho visto farlo, certo che vi ho visto farlo) RICORDATEVI di ANGELO e delle minchiate ipocrite che avete spammato sulle vostre bacheche!

Un mio amico, in privato, mi ha chiesto cosa penso di tutta la vicenda di Angelo, il povero clochard morto di freddo e di stenti nel Mercatone di Avellino.
Ebbene, non ho segreti, e provo ad esprimermi chiaramente sperando di essere compresa. Mi sforzerò di essere concisa e chiara.
Io sono una “diversamente comunista”, come chi mi segue sa bene. Il mio obiettivo politico sarebbe una società anarchica e senza confini, senza proprietà privata, ma siccome, nel corso degli anni mi sono resa conto che è quasi impossibile attuare questo sogno sociale, ho accarezzato l’idea di avere uno stato sociale con un WELFARE molto forte, basato su una redistribuzione equa delle risorse e delle ricchezze. Quindi, nella mia visione di società, eventi come quello di Angelo non dovrebbero proprio accadere.
Ma è accaduto! E francamente io trovo irritante che persone iperliberiste, capitaliste, fasciste, chiedano le dimissioni del sindaco Foti e della sua amministrazione rei, secondo loro, di aver causato la morte del senza tetto.
Ma con quale faccia? Con quale ipocrisia?
Dal mio punto di vista sono solo degli sciacalli a cui la vita di un clochard non è mai interessata, e che adesso stanno strumentalizzando l’evento per squallidi fini politici.
Ancora più orrore mi fanno quelli che sfruttano la vicenda con fini razzisti, accusando i migranti di essere la causa dell’indigenza degli italiani. (Per la cronaca, degli 8 clochard morti in questi giorni, 7 sono stranieri)
E’ proprio vero, siamo di fronte al capolavoro delle classi dominanti.
Il nemico non è più il potente, non è più il capitale, ma è l’altro povero cristo che sta peggio di noi…
Ecco, questo è il mio pensiero.

Un commento su “NON CERCATE SEMPRE NEMICI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *