Sentimenti senza progetto

Spiegarmi perché ogni suo sorriso era inciso, come un graffio, nella mia memoria?

Forse dovevo arrendermi. Ammettere che a unire un corpo a un altro corpo potevano esserci sentimenti semplicemente troppo assurdi, ambigui, inutili, impossibili, sfuggenti, sorprendenti, fuori luogo, fuori scala, fuori formato. Indefinibili, insomma.. Sentimenti senza collocazione, che sistono e vibrano pur non avendo nessun progetto, nessun destino. Sentimenti che non vogliono arrivare da nessuna parte. (Marco Mancassola)

5 commenti su “Sentimenti senza progetto

  1. IdiotaGlobale

    mi viene da piangere…
    fore in modo amaro…
    comprensione, sorrsi e graffi…

    Spiegarmi perché ogni suo sorriso era inciso, come un graffio, nella mia memoria?

    …spiegarsi le rughe? graffi dell'esistenza?
    forse…o forse no

Rispondi a Tisbe Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *